Archivio Keystone (immagine illustrativa)
CILE
03.08.20 - 23:140

Il Cile mette al bando i sacchetti di plastica

È il primo paese dell'America latina che introduce tale misura

SANTIAGO DEL CILE - A partire da oggi, nessuna attività commerciale in Cile potrà offrire sacchetti di plastica ai propri clienti, in virtù di una legge approvata due anni fa che questo lunedì ha concluso la sua implementazione con l'entrata in vigore dell'ultima fase della normativa, rendendo il Cile il primo paese dell'America Latina a eliminare i sacchetti di plastica monouso dalle attività commerciali.

La legge, nota colloquialmente come "Chao bolsas plasticas" (Addio sacchetti di plastica), ha iniziato la sua graduale applicazione il 3 agosto 2018 fino ad arrivare al suo culmine oggi. Con l'ultima fase, magazzini, negozi di quartiere e stand fieristici non potranno più fornire buste di plastica, andandosi ad aggiungere così ai supermercati del Paese tra i destinatari della norma. «Stiamo attuando l'ultima fase di questa legge, che è stata fatta gradualmente», ha sottolineato la ministra dell'Ambiente, Carolina Schmidt, citata dal quotidiano La Tercera.

Secondo i dati del ministero dell'Ambiente cileno, grazie a questa legge dal 2018 si è potuto evitare il consumo di circa cinque miliardi di sacchetti di plastica. «Proprio come portiamo una busta riutilizzabile al supermercato, ora dobbiamo portarla alle fiere e nei negozi», ha sottolineato la ministra. Diverse organizzazioni hanno celebrato il divieto totale dei sacchetti di plastica nelle attività commerciali. Tra questi, Greenpeace definisce la legge come una delle sue vittorie più chiare nella lotta per la difesa dell'ambiente. «Questo è un primo passo avanti contro la pandemia di plastica che rivela che è possibile eliminare prodotti di plastica non necessari. La crescita della produzione di materie plastiche e il ruolo che ha svolto nel generare una crisi dell'inquinamento negli ecosistemi possono essere affrontati solo cambiando la nostra prospettiva su come consumiamo e questo è un grande primo passo», ha dichiarato Soledad Acuna, portavoce di Greenpeace Cile.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SONDAGGIO
AUSTRIA
55 min
Inverno e Covid: «Divertimento sugli sci sì, ma senza i vecchi après-ski»
Vienna vieta i celebri eventi alcolici nella forma alla quale siamo abituati: «I contagi sono troppo alti».
STATI UNITI
1 ora
Blocco di TikTok: ByteDance chiede un'ingiunzione
La compagnia accusa Trump di preoccuparsi solo delle elezioni. Inoltre, «molti americani sarebbero esclusi dal social».
STATI UNITI
2 ore
Transizione pacifica? «Vedremo»
Il repubblicano Mitt Romney: «È fondamentale per la democrazia. Senza, si diventa la Bielorussia».
ISRAELE
5 ore
Israele inasprisce il confinamento: «Da nessuna parte misure simili»
Chiusi tutti i servizi e le industrie non essenziali. Critiche: «Il settore privato non avrebbe dovuto chiudere».
STATI UNITI
7 ore
L'immondizia spaziale sta cominciando a diventare un problema
Parola della NASA, giusto martedì la Stazione Spaziale Internazionale ha evitato la sua terza collisione quest'anno
ITALIA
16 ore
Tu chiamalo, se vuoi, karma: mendicante vince 300mila euro al gratta e vinci
È successo a Jesi a Tiziano, 60enne benvoluto da tutti. Indovinate qual è stato il suo primo acquisto?
STATI UNITI
16 ore
La California non venderà più auto a benzina a partire dal 2035
Svolta ecologista che potrebbe fare proseliti quella dello Stato americano, per il 2045 sarà estesa anche ai tir
MONDO
18 ore
Da Fauci a Bolsonaro: le 100 persone più influenti secondo Time
Un'edizione fortemente influenzata dalla pandemia
SPAGNA
20 ore
Madrid chiede l'intervento dell'esercito nelle zone rosse
I militari potrebbero fornire supporto logistico e dare una mano nel fare i test
BRASILE
20 ore
Il gigante del petrolio Petrobras indagato per una presunta frode miliardaria
Indagati «possibili atti di corruzione e riciclaggio di denaro»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile