keystone-sda.ch
COREA / GIAPPONE
28.07.20 - 21:000

Una statua provoca scintille tra Giappone e Corea del Sud

La scultura, in onore delle donne di conforto, presenta un uomo che ricorda il Primo ministro giapponese Shinzo Abe

SEUL - L'installazione di una statua sta creando accese discussioni tra Giappone e Corea del Sud, in particolare sui social media.

La scultura, intitolata "Espiazione eterna", è collocata nel giardino botanico privato coreano di Pyeongchang, nel nord-est del Paese, ed è in onore delle "donne di conforto" coreane che hanno sofferto sotto il sistema dei bordelli militari giapponesi prima e durante la seconda guerra mondiale. Il problema è che l'uomo rappresentato nella statua (inginocchiato, che chiede l'espiazione) assomiglia fortemente al Primo Ministro giapponese Shinzo Abe.

Kim Chang-ryeol, il direttore dell'orto botanico, ha detto ieri che l'opera non rappresenta il leader giapponese e ha negato qualsiasi fine politico. «Non è vero che si tratta di una statua di Abe. L'intenzione è simbolica: potrebbe essere Abe, come potrebbe essere un'altra persona», ha detto Kim, come riportato dal Nikkei.

I media sudcoreani hanno però riferito che la statua simboleggia effettivamente Abe, citando uno scultore locale, uno dei co-autori della statua. «La scultura mira a dimostrare che perdonare è possibile solo se il Giappone continua a chiedere l'espiazione fino a quando la Corea del Sud non lo accetta», ha detto l'uomo, provocando non poche polemiche. Lo ha riferito il Japan Times.

Il segretario generale del Governo giapponese, Yoshihide Suga, ha detto in una conferenza stampa che se le notizie dei media sulla statua fossero vere sarebbe «inaccettabile» in termini di relazioni internazionali e avrebbe un «effetto determinante» sulle relazioni tra Giappone e Corea del Sud.

Sui social media, gli utenti sudcoreani hanno mostrato reazioni contrastanti, con alcuni che sostengono l'opera d'arte, poiché "riflette perfettamente la questione in corso", e altri che la criticano, considerandola una mancanza di rispetto nei confronti del primo ministro del Paese vicino.

La Corea del Sud e il Giappone sono da tempo in disaccordo sulla questione delle "donne di conforto", che deriva dal dominio coloniale giapponese del 1910-1945 nella penisola coreana. In tal senso, sono molte le statue simili (con una ragazza seduta e un uomo che chiede l'espiazione) a grandezza naturale in Corea del Sud, anche davanti all'ambasciata giapponese a Seul. Alcune sono state erette anche all'estero, ad esempio negli Stati Uniti. 

keystone-sda.ch
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
VIDEO
FRANCIA
8 ore
Pestato (in video) dalla polizia
Botte e insulti razzisti ripresi dalle telecamere per 15 minuti. Gli agenti sono stati sospesi e posti in stato di fermo
ARGENTINA
11 ore
«L'ho sentito muoversi nella sua stanza alle 7.30»
Gli inquirenti indagano sulle ultime ore di vita di Maradona. Le parole dell'infermiera di turno quella mattina
ITALIA
11 ore
Lombardia arancione, pronta a riaprire i negozi
In Italia restano ancora vietati gli spostamenti fra le regioni. Le prime indiscrezioni sul nuovo Dcpm per le Feste
FRANCIA
14 ore
«Non più di 30 in chiesa per il Covid», ma i vescovi fanno ricorso
La nuova decisione del governo Macron non piace alla Chiesa che si oppone: «È un grave errore»
STATI UNITI
16 ore
Amazon stanzia 500 milioni per premiare i dipendenti a Natale
«Vogliamo dimostrare il nostro ringraziamento a tutti i dipendenti della nostra rete logistica»
STATI UNITI
16 ore
Ecco perché Donald Trump perde migliaia di follower su Twitter ogni giorno
Negli ultimi quattro giorni ben 46'000 persone hanno deciso di non più seguirlo, tra persone reali e bot
FOTO
ARGENTINA
19 ore
Un fiume di persone per i funerali di Maradona: «Sono immagini mai viste»
L'addio alla leggenda del calcio, fra la commozione e gli scoppi d'ira di chi non ha potuto partecipare alla cerimonia
STATI UNITI
20 ore
«Se il Collegio elettorale vota Biden, io lascio»
Per la prima volta Donald Trump ha aperto a un possibile abbandono della carica: «Sarà dura, ma lo farò»
MONDO
21 ore
Quelli per cui il Black Friday è solo un venerdì nerissimo
Sotto pressione crescente, sorvegliati ed esposti al virus, la situazione dei dipendenti Amazon denunciata da Amnesty
FOTO
ARGENTINA
1 gior
Caos ai funerali di Maradona a Baires
Gli esclusi dalla processione hanno reagito attaccando gli agenti con bastoni, sassi e bottiglie.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile