keystone
REGNO UNITO/CINA
20.07.20 - 20:390

Due vaccini fanno sperare il mondo

Uno cinese, l'altro inglese. Entrambi inducono una «forte risposta immunitaria». Il punto sulla rivista Lancet

OXFORD - Nello stesso giorno, la rivista scientifica Lancet ha pubblicato due studi che hanno acceso la speranza per un vaccino contro il coronavirus, anche se l'invito resta quello alla cautela.

Il vaccino anti-Covid ChAdOx1, messo a punto dallo Jenner Institute della Oxford University con la collaborazione dell'italiana Irbm, ha indotto una «forte risposta immunitaria» contro il virus SarsCov2 con il quadruplicarsi degli anticorpi nel 95% dei partecipanti alla sperimentazione ad un mese dalla vaccinazione.

Ed un primo risultato positivo è stato pubblicato anche per il vaccino cinese Ad5-vectored COVID-19 vaccine: è sicuro ed induce anch'esso una risposta immunitaria.

Mentre aumentano i casi di Covid nel mondo, la comunità scientifica e non solo attendeva con ansia i primi dati certi sul vaccino ed i risultati odierni, che riguardano ben due candidati vaccini, lasciano ben sperare.

L'Oms ha parlato di "buona notizia" ed il premier britannico Boris Johnson ha definito i risultati "molto positivi": il successo e l'efficacia del vaccino Oxford «non sono ancora garantiti - ha rilevato - ma si tratta di un passo importante nella giusta direzione».

Il vaccino dello Jenner Institute, infatti, ha indotto immunità fino al 56/mo giorno della sperimentazione in corso secondo i risultati preliminari riferiti alla fase 1-2 dei test che ha coinvolto 1.077 adulti sani. In tutti i partecipanti è stata indotta una risposta immunitaria con cellule T, mentre l' attività neutralizzante contro SarsCov2 è stata evidenziata nel 91% dei partecipanti ad un mese dalla vaccinazione e nel 100% di quelli che hanno ricevuto una seconda dose.

Tuttavia «ulteriori studi - hanno avvertito i ricercatori - sono necessari per confermare se il vaccino protegga effettivamente dal Covid-19» e la fase II-III di sperimentazione è già in corso in Gran Bretagna, Brasile e Sud-Africa e, a breve, negli Usa.

Intanto, accordi per il rifornimento di oltre 2 miliardi di dosi di vaccino sono stati già fatti con Gran Bretagna, Usa, India e varie organizzazioni europee, ha fatto sapere l'azienda produttrice AstraZeneca che ha ribadito l'impegno per un «ampio ed equo accesso».

Risultati altrettanto positivi si sono registrati anche per il vaccino cinese, testato in fase II su oltre 500 soggetti e tecnicamente simile al prototipo di Oxford (entrambi utilizzano degli adenovirus come vettori): è sicuro e ha indotto una risposta immunitaria nel 95% dei partecipanti al trial, misurata fino a un mese dall'immunizzazione. I test di fase III sono in corso.

Intanto i numeri della pandemia nel mondo continuano a crescere: aumentano i casi in Africa, ha avvertito l'Oms, con il Sudafrica che, contando oltre 360.000 contagi, è il quinto paese più malato al mondo. Ed un record di 40mila casi in 24 ore si è registrato in India, dove si supera il milione di positivi.

Notizie incoraggianti sono giunte tuttavia anche dal fronte dei farmaci allo studio. In pista contro il Covid-19 sono scesi ora anche 3 nuovi anticorpi monoclonali, derivati dal sangue di pazienti guariti, un nuovo promettente farmaco sintomatico per le forme più gravi della malattia a base di interferoni beta-1a e testato nel Regno Unito, ed un vecchio medicinale (il fenofibrato) che si sarebbe dimostrato in grado di inibire la capacità del SarsCov2 di riprodursi nelle cellule dei polmoni. Per tutti è atteso a breve l'avvio della sperimentazione sull'uomo.

Una nuova bocciatura è arrivata invece per l'idrossiclorochina: il farmaco antimalarico e antireumatico non ha diminuito in modo sostanziale ricoveri e letalità nel trattamento di pazienti con forme lievi di Covid-19, evidenzia uno studio pubblicato questa settimana su Annals of Internal Medicine.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Pacco sospetto da AstraZeneca: fermato un 53enne
Non è da escludere che possa essersi trattato di un tentativo d'intimidazione o di una beffa scriteriata.
CINA
3 ore
Dal virus creato negli Usa al vaccino Pfizer che ti uccide, le teorie web che vanno forte in Cina
E che il governo sostiene (e diffonde) per una strategia ben precisa e che c'entra con il team dell'OMS a Wuhan
STATI UNITI
4 ore
#GameStock, o come un forum social sta trollando la finanza mondiale
Generando valore (e perdite) per decine di miliardi di dollari, tutto partendo da una boutade su Reddit
ITALIA
6 ore
Mezza Italia verso il giallo, ma la Lombardia è in bilico
Un'eventuale riduzione del rischio non dovrebbe cambiare nulla per quanto riguarda gli spostamenti transfrontalieri.
STATI UNITI
8 ore
Il capo dei Proud Boys era un informatore dell'FBI
Lo sostiene il Guardian. Enrique Tarrio ha però smentito: «Non ricordo nulla»
STATI UNITI
9 ore
Boom di ricavi per Facebook alla fine del 2020
A pesare è stato soprattutto lo shopping online e l'aumento dell'utilizzo della piattaforma con la pandemia
STATI UNITI
9 ore
Apple, trimestre d'oro in piena seconda ondata
Risultati da record per il colosso di Cupertino, che supera per la prima volta la soglia dei 100 miliardi di ricavi
FOTO
CINA
10 ore
«L'indagine potrebbe durare anni»
Gli esperti dell'Oms, arrivati in Cina due settimane fa, inizieranno oggi i lavori a Wuhan
MONDO
17 ore
Sì al turismo del vaccino, ma solo se sei (molto) ricco
Alcune agenzie propongono viaggi all inclusive, con tanto di doppia dose e un soggiorno da favola.
MONDO
19 ore
Vaccino, Bill Gates: nazioni povere in ritardo di 6-8 mesi
Il programma Covax consegnerà le prime dosi il mese prossimo, ma i quantitativi iniziali saranno «molto modesti»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile