Immobili
Veicoli
Keystone (foto d'archivio)
AUSTRALIA
20.07.20 - 08:520
Aggiornamento : 09:23

TikTok sotto inchiesta anche in Australia

Il timore è che il social cinese condivida informazioni con Pechino: «Lo stiamo monitorando molto da vicino».

CANBERRA - Il governo australiano si prepara a lanciare un'indagine su alcune piattaforme online e in particolare TikTok per il crescente timore che la compagnia cinese sia obbligata a condividere informazioni degli utenti con il governo di Pechino.

A quanto riferisce il Sydney Morning Herald citando fonti governative, l'inchiesta riceverà informazioni e consiglio dalle agenzie di sicurezza, per considerare le minacce poste da compagnie di social media, come TikTok, oltre che da piattaforme usate primariamente dalla diaspora cinese come Chat e Weibo.

TikTok è il primo colosso tech cinese a contare su una base di utenti veramente globale. È di proprietà di ByteDance, che gestisce anche una versione solo cinese chiamata Douyin, che censura regolarmente i contenuti secondo le regole imposte dal partito comunista cinese.

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha detto che Canberra sta monitorando TikTok «molto da vicino» e non esiterà ad agire contro se sarà necessario.

Intanto il direttore generale di TikTok Australia, Lee Hunter, ha scritto a tutti i parlamentari federali per «correggere le informazioni riguardo a diverse dichiarazioni false in merito a TikTok».

«Al contrario di alcune asserzioni, è cruciale che sia compreso che siamo indipendenti e non allineati ad alcun governo, partito politico o ideologia», ha scritto. «TikTok è una compagnia di proprietà privata interessata ad aiutare i nostri utenti a creare e condividere video creativi e divertenti».

Si prevede che l'amministrazione Trump annunci a breve la decisione su un'eventuale messa al bando di TikTok e altre piattaforme social cinesi. E il comitato americano sugli investimenti stranieri sta indagando se i milioni di video caricati da TikTok possano dare al governo cinese accesso a una base dati di riconoscimento facciale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
2 ore
I "dimenticati" del vaccino. Lì dove la dose è un miraggio
Nei paesi poveri solo il 9,5% delle persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.
MONDO
2 ore
«Fate copia incolla», "nuova" regola e vecchia bufala
L'aggiornamento delle normative di Facebook ha riportato in vita il post. Ne parliamo con l'esperto Alessandro Trivilini
MONDO
11 ore
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
13 ore
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
15 ore
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
18 ore
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
FOTO
NORVEGIA
22 ore
Oggi Breivik ha chiesto la libertà condizionale
Gli osservatori norvegesi si aspettano che la richiesta venga respinta
CINA
23 ore
Luci accese sui diritti umani, soprattutto durante le Olimpiadi
La richiesta di Amnesty International in vista dei Giochi di Pechino
FOTO
NUOVA ZELANDA
1 gior
Cenere, acqua e distruzione: le prime immagini da Tonga
Le hanno scattate gli aerei di soccorso neozelandesi e i satelliti. Al momento però atterrare è impossibile
FOCUS
1 gior
Sportivi e campioni, segni particolari: no vax
Non solo Djokovic. L'elenco degli sportivi che rifiutano di vaccinarsi o criticano le misure contro il Covid, è lungo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile