Depositphotos
MONDO
16.07.20 - 17:230

Paura, xenofobia, orgoglio, parolacce: il Covid-19 vissuto sui social

Uno studio ha analizzato oltre 20 milioni di Tweet relativi al coronavirus

Si nota un'altalena di emozioni, tra sensazioni positive e negative

ROMA - Inizialmente la paura, poi la rabbia e in seguito l'orgoglio patriottico: così sono mutate le emozioni durante la pandemia di Covid-19.

A scoprirlo è uno studio realizzato dalla Nanyang Technological University di Singapore grazie a un'analisi di oltre 20 milioni di tweet relativi al coronavirus.

All'inizio sono state la paura e la rabbia a farla da padrone. Tra i tweet uno dei temi più comuni è stato quello della xenofobia che ha raggiunto il suo picco il 12 marzo, il giorno dopo che l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato ufficialmente la pandemia di Covid-19.

La rabbia ha poi lasciato spazio ai temi dell'isolamento e dalle misure di distanziamento sociale. Ad accompagnare questo passaggio successivo è l'emergere di tweet che mostrano gioia e speranza, che secondo i ricercatori hanno suggerito un senso di orgoglio, gratitudine e felicità. In questa fase è stato notato anche un raddoppio dei tweet che esprimevano tristezza, anche se sono stati proporzionalmente minori rispetto alle altre emozioni.

Il team ha poi scoperto che parole come "primo caso" e "focolaio" erano tra quelle più utilizzate nei tweet di fine gennaio.

Con l'escalation della pandemia, invece, sono emersi timori per la carenza di test diagnostici e di forniture mediche, come suggerito da tweet dove si parlava di "carenza di test". La rabbia si è poi evoluta nella fatica dell'isolamento, indicato da parole come "rimanere a casa" e diverse parolacce. In una fase successiva è stato notato un aumento della tristezza per la perdita di amici e familiari.

Queste emozioni negative, però, sono state presto accompagnate da altre positive, principalmente legate alla gioia legata all'orgoglio nazionale, alla gratitudine e allo spirito di comunità, legato a parole come "grazie", "buona notizia" e "sentirsi bene". Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Jmir Public Health & Surveillance.

TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
GRECIA
3 ore
Forte terremoto a Creta, un morto e alcuni feriti
L'epicentro della scossa è stato localizzato a una ventina di chilometri a sud di Candia
GERMANIA
4 ore
L'Spd s'impone al fotofinish
I socialdemocratici avanti con il 25,7% dei voti, crollo dei conservatori. Quale coalizione per governare?
MONDO
6 ore
Le giovani generazioni «vivranno una vita senza precedenti»
Ci saranno più inondazioni, più siccità, più ondate di calore. È l'avvertimento di uno studio internazionale
GERMANIA
17 ore
Il dopo-Merkel da cardiopalma, per gli exit poll Spd e Cdu sono a pari merito
Stando ai sondaggi i due partiti di maggioranza sarebbero o fermi a quota 25% o comunque molto vicino
Regno Unito
18 ore
Sabina Nessa, arrestato il presunto assassino
La 28enne è stata accoltellata a morte lo scorso 17 settembre poco lontano dalla sua abitazione
FOTO
SAN MARINO
21 ore
San Marino alle urne per depenalizzare l'aborto
È una delle poche nazioni in Europa dove è ancora illegale, si vota oggi dopo una battaglia politica lunga 18 anni
GERMANIA
1 gior
Oggi in Germania si decide il volto del dopo-Merkel
Che si prospetta instabile, con un testa a testa fra Laschet e Scholz che non avranno i numeri per governare da soli
STATI UNITI
1 gior
Deraglia l'alta velocità: tre morti nel Montana
Un treno che correva tra Chicago e Seattle è uscito dai binari. Diversi i feriti
SPAGNA
1 gior
Altre bocche, altre eruzioni: chiuso l'aeroporto di La Palma
A preoccupare, nell'immediato, è la quantità di cenere che ha ricoperto l'isola
Regno Unito
1 gior
Uccisa a coltellate mentre raggiungeva un'amica al bar
I londinesi hanno organizzato ieri sera una veglia in suo onore
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile