Deposit
STATI UNITI
13.07.20 - 12:290

Si fa assumere come lavapiatti per visitare il marito ricoverato in una casa di cura

Mary Daniel ha colto l'occasione al volo. Non si vedevano da 114 giorni

TALLAHASSEE - Il coronavirus ha messo a dura prova tante persone, e tra queste figurano anche e soprattutto gli ospiti delle case di cura. La malattia ha infatti interrotto tutti i contatti con l'esterno, costringendo amici e parenti ad interagire solo attraverso la tecnologia, quando possibile. 

Ma c'è chi non si è arreso, come Mary Daniel, e la sua storia ha commosso gli Stati Uniti. Da quando il marito era stato ricoverato in una casa di cura in Florida a causa dell'Alzheimer, Mary gli aveva fatto visita ogni giorno, seguendo la stessa routine. Il coronavirus ha però interrotto i contatti diretti tra la coppia, e i due sono rimasti separati per ben 114 giorni. «L'ho lasciato solo all'improvviso. E lui non ha capito perché» ha dichiarato alla CNN. Ma poi Mary ha colto al volo un'occasione: lavorare all'interno della struttura come lavapiatti. 

«Ho detto loro: 'Sarò la migliore lavapiatti che tu abbia mai avuto, perché voglio essere qui, perché ho bisogno di stare con lui'». 

Mary è stata sottoposta al test per il coronavirus, e dopo una breve formazione ha potuto lavorare all'interno della struttura. In questo modo è potuta tornare dal marito. Lo stipendio? Ha dichiarato che intende utilizzarlo per fare un regalo allo staff. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile