Keystone - foto d'archivio
SPAGNA
04.07.20 - 11:570
Aggiornamento : 14:39

Nove focolai, 209'000 persone in quarantena

Sono 38 i piccoli comuni coinvolti. Gli spostamenti sono consentiti sono fino alle 16 e per motivi di lavoro

BARCELLONA - La Generalitat catalana ha deciso di mettere in quarantena nelle loro case gli abitanti di 38 piccoli comuni della provincia di Segrià, che contano circa 209'000 persone, a partire da mezzogiorno, a fronte dell'aumento dei casi di coronavirus registrati nelle ultime ore. Sono nove i focolai attivi, di cui almeno 4 legati ad aziende ortofrutticole.

Lo rende noto La Vanguardia. Fino alle 16 ai residenti sarà permesso di entrare, ma da quel momento in poi sarà vietata la circolazione, ad eccezione dei lavoratori che devono spostarsi.

I cittadini che non hanno residenza nella regione hanno tempo fino alle 16 per lasciarla e i residenti per tornare, precisa La Vanguardia. Poi saranno consentiti movimenti solo per comprovati motivi di lavoro. Vietati anche gli assembramenti di oltre dieci persone, sia nella sfera pubblica che in quella familiare. I centri diurni per gli anziani sono stati chiusi, vietate le visite alle case di riposo. Polizia locale e "mossos d'Esquadra" sono già stati mobilitati sulle strade, pronti a multare chi contravvenga alle nuove misure.

Una «decisione difficile», ha commentato Il presidente della Generalitat, Quim Torra, ma necessaria a fronte del «significativo aumento dei casi di contagio». Nelle ultime 24 ore, 21 persone sono state ricoverate in ospedale, e sei in terapia intensiva.

Nella città di LLeida, la terza della Catalogna a circa 150 chilometri da Barcellona, è stato istituito un ospedale da campo.

Secondo un portavoce del governo catalano, non si può al momento prevedere la durata del lockdown, che sarà decisa a seconda degli sviluppi epidemiologici. Quello di Segria sembra essere il focolaio più preoccupante e «al momento non risultano altri focolai di dimensioni preoccupanti nel resto della Catalogna».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO/FRANCIA
42 min
Londra vuole bloccare la Manica
Rendere la tratta «impraticabile» è l'obiettivo del governo Johnson
LIBANO
2 ore
A Beirut ci si prepara a manifestare di nuovo
Si stanno già radunando in diversi, anche se il corteo contro la politica e la corruzione si terrà questo pomeriggio
MONDO
4 ore
Coronavirus: superata la soglia dei 720mila morti in tutto il mondo
Negli States i contagiati superano i 5 milioni, in Brasile le vittime sono 100mila e in Francia è nuovo boom
CINA
5 ore
Villaggio in quarantena per un caso di peste bubbonica
E dopo la morte di una persona, stando ai primi test si tratterebbe di un caso isolato
MONDO
16 ore
Coronavirus: boom di casi nel mondo
E gli Stati Uniti temono 300'000 morti legate al Covid-19
LIBANO
17 ore
Esplosione a Beirut, nessuna ipotesi è esclusa
Richieste le immagini satellitari per fare luce sulla dinamica del disastro che ha colpito la capitale libanese
COREA DEL SUD
18 ore
Lo studio conferma: anche gli asintomatici possono contagiare
Secondo i ricercatori, gli asintomatici presentano la stessa concentrazione di virus di un positivo con sintomi
STATI UNITI
18 ore
Scintille Canada - USA, Trump rilancia la guerra dei dazi
«Il Canada se ne approfitta di noi, come sempre» ha detto il Presidente statunitense
SPAGNA
19 ore
Il coronavirus cresce ancora, altri 4'507 casi
Il comune di Aranda è stato isolato a causa dell'alta incidenza dei contagi
FOTO
INDIA
20 ore
Aereo fallisce l'atterraggio e si schianta: almeno venti morti
A bordo del volo Air India c'erano 191 persone: si trattava di un volo di rimpatrio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile