Keystone
STATI UNITI
03.07.20 - 23:460

L'arresto di Ghislaine Maxwell mette sotto pressione l'elite mondiale che frequentava i festini pedofili

Se dovesse collaborare con la giustizia molte personalità sarebbero a rischio, fra questi pure il Principe Andrea

NEW YORK - Si nascondeva in una magione a Bedford nel New Hampshire acquistata con 20 milioni in contanti, continuando a mantenere (nell'anonimato) una vita fra i lussi.

Ghislaine Maxwell ex-compagna e braccio destro del magnate pedofilo newyorchese Jeffrey Epstein è finita in manette giovedì con l'accusa di aver circuito, istruito e abusato di decine di ragazze minorenni.

Con ogni probabilità non avrà diritto a una cauzione - come già era successo con Epstein - vista la sua grande disponibilità di denaro e l'alto rischio di fuga. «Ha tre passaporti e svariati conti in banca, alcuni con diversi milioni di dollari», conferma l'accusa.

Il fermo di Maxwell mette sotto pressione una lunga lista di persone potenti solite a frequentare la coppia a New York, Miami e nella residenza privata sulle Isole Vergini. Molti personaggi di spicco dell'elite mondiale erano amici di Epstein e - stando a diverse delle allora giovanissime vittime - approfittavano delle minorenni concupite dai due.

La speranza che la 58enne possa cooperare con le autorità per fare luce su quello che, di fatto, è un giro pedofilo internazionale sul quale - per la morte di Epstein - le autorità americane non sono mai riuscite a fare luce.

Fra le persone che potrebbero essere danneggiate da una collaborazione di Maxwell con la giustizia c'è anche il Principe Andrea, immortalato abbracciato a una 17enne Virginia Giuffre in uno scatto diventato celebre, e dalla quale è stato accusato di violenze anche in un recente documentario su Netflix diventato un cult.

Andrea, che ha sempre negato le accuse, non ha voluto prendere posizione in merito all'arresto e non ha ancora incontrato l'FBI: «Lo invitiamo a farsi avanti affinché ci dia la sua versione dei fatti», hanno comunicato gli inquirenti durante una conferenza stampa a New York.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
14 ore
«Siamo la farmacia del mondo»
Lo ha dichiarato Ursula von der Leyen, a capo della Commissione europea
REGNO UNITO
19 ore
Una trentina di "prigionieri" della Brexit
Cittadini europei trattenuti fino a sette giorni perché privi di permessi. Si tratta per lo più di giovani
FRANCIA
21 ore
Pronti a colpire: tre neonazi in manette
Pianificavano un attacco a una loggia massonica. Ma è intervenuto l'anti-terrorismo
ITALIA
1 gior
Varianti sempre più simili. Il virus è in declino?
Il virologo Fausto Baldanti: «Se le mutazioni si ripetono, si è a un punto in cui il virus potrebbe anche non evolvere»
UNIONE EUROPEA
1 gior
Dubbi sui brevetti, «il problema è la produzione»
I leader dell'UE si sono riuniti al summit informale di Porto per trovare una risposta al partner americano.
ISRAELE
1 gior
Violenta battaglia sulla Spianata delle Moschee
Ultimo venerdi di Ramadan nero a Gerusalemme: almeno cinquanta i palestinesi feriti negli scontri con i poliziotti.
STATI UNITI
1 gior
Il boom di posti di lavoro (promesso da Biden) resta un miraggio
Ad aprile i dati sono scioccanti: le nuove assunzioni sono solo 266mila, mentre gli analisti ne prevedevano un milione.
STATI UNITI
1 gior
Caso Floyd, incriminati i quattro ex agenti
Secondo l'atto d'accusa i poliziotti agirono in maniera «ingiustificata», violando i diritti civili dell'afroamericano.
ITALIA
1 gior
Italia, da lunedì niente zone rosse
In fascia arancione resteranno solamente la Sicilia, la Sardegna e la Valle d'Aosta.
AUSTRALIA
1 gior
Altri 18 mesi di frontiere chiuse per l'Australia?
Il ministro Dan Tehan: «L'ipotesi migliore? La metà o la seconda parte del 2022»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile