Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (FABIO FRUSTACI)
Il ministro della giustizia italiano Alfonso Bonafede.
GERMANIA/ITALIA
02.07.20 - 21:380

Rogo della Thyssen Krupp: uno dei manager in carcere

La condanna a 5 anni sarà da scontare in semilibertà, la madre di una vittima: «È finita, ma è finita male»

ESSEN/TORINO - Uno dei due manager del colosso siderurgico tedesco Thyssen Krupp condannati per l'incidente nell'impianto di Torino del 2007 (che provocò la morte di sette operai) oggi si è presentato in carcere in Germania per scontare la sua pena. Lo ha reso noto Radio Colonia, che ha avuto la notizia dalla procura generale di Essen.

L'emittente tedesca spiega comunque di non sapere se il manager entrato in carcere sia Harald Espenhahn, ex amministratore delegato dello stabilimento piemontese, o Gerald Priegnitz, ex dirigente finanziario.

Entrambi, si ricorda, devono scontare una pena di 5 anni per omicidio colposo. Ed anche per il secondo manager potrebbe essere solo questioni di giorni. Dipende, spiega l'emittente, dai termini indicati dal tribunale per la presentazione in carcere. Per entrambi, si aggiunge, la pena verrà scontata in regime di semilibertà e di giorno continueranno a lavorare per la Thyssen

«Purtroppo è finita ma è finita male. Non c'è più niente di cui gioire in questa storia», spiega all'Ansa Rosina Platì, mamma di una delle vittime.

I parenti degli operai morti a seguito del rogo riferiscono di essere rimasti in contatto costante con il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che negli scorsi giorni ha incontrato l'ambasciatore tedesco proprio su questo argomento. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA
LIVE
«Quei barbari possono essere fermati solo con la forza»
Mykhailo Podolyak ha dichiarato che non ci si può fidare di alcun accordo con la Russia, perché «continuano a mentire»
LE FOTO
REGNO UNITO
3 ore
Superyacht in fiamme
Un'imbarcazione di lusso è bruciata ed affondata al porto britannico di Torquay
ITALIA
14 ore
La villa di Giuseppe Verdi va all'asta
Gli eredi non hanno trovato un accordo. Si conclude così una battaglia legale durata vent'anni
RUSSIA / UCRAINA
16 ore
I Russi vogliono una Norimberga per i soldati dell'Azov
È la risposta di Mosca ai processi di Kiev contro i militari russi per crimini di guerra
CINA
19 ore
«In tanti non hanno notizie dei loro cari»
L'Alto Commissario dell'Onu per i diritti umani ha discusso della repressione delle minoranze
UCRAINA
20 ore
I cittadini lituani vogliono comprare un drone all'Ucraina
Zelensky non ritiene possibile un cambio di regime in Russia: «Si rinforzano l'un l'altro»
STATI UNITI
20 ore
Massacro di Uvalde: «Mio figlio aveva le sue ragioni»
La madre difende l'autore della strage in Texas. Quindi chiede che non venga giudicato.
ITALIA
1 gior
Salvini verso Mosca, malumori nel Governo
La partenza del leader leghista sarebbe prevista a giorni: «La pace va costruita, incontro per incontro»
GIAPPONE
1 gior
"L'imperatrice del terrore" torna libera: «Mi scuso»
La "Regina Rossa", Fusako Shigenobu, è stata oggi rilasciata
STATI UNITI
1 gior
Insegnanti armati? «Sì, niente è più pericoloso di un'area senz'armi»
Donald Trump scatenato ieri alla convention statunitense a favore delle armi
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile