keystone-sda.ch (Drew English)
Robert Williams, arrestato a causa di una «tecnologia difettosa e razzista».
STATI UNITI
25.06.20 - 19:250

Ong denuncia: afroamericano innocente arrestato a causa di un software

Un caso che porta a galla i problemi dei sistemi per il riconoscimento facciale.

Il dibattito è aperto, anche nella comunità scientifica.

WASHINGTON - In un'America attraversata dalle proteste antirazziste contro la polizia finisce sotto i riflettori il primo caso noto di un afroamericano arrestato, innocente, a causa di un errore compiuto non da un agente, ma da un software per il riconoscimento facciale.

Una tecnologia da tempo al centro delle polemiche perché sembra riconoscere bene solo gli uomini bianchi, mentre è poco attendibile se messa davanti a un'etnia o genere diverso.

Il caso - A denunciare l'episodio è una ong per i diritti civili, che si è unita al coro di chi chiede lo stop all'uso di questo strumento da parte delle forze dell'ordine. Il 9 gennaio scorso, racconta oggi l'Unione americana per le libertà civili, è finito in manette un cittadino di Detroit, Robert Williams, erroneamente identificato dal software come l'uomo ripreso dalle videocamere di sicurezza mentre compiva un furto in un negozio. Il sospettato è stato trattenuto per 30 ore prima di riuscire a far capire ai poliziotti che no, non era lui quello immortalato dalla videosorveglianza.

La ong ora accusa la polizia locale di essersi «basata su una tecnologia difettosa e razzista, senza prendere misure ragionevoli per verificare le informazioni ottenute». E chiede, oltre all'archiviazione e alle pubbliche scuse per Williams, lo stop all'utilizzo dei software per il riconoscimento facciale come strumento d'indagine.

Dibattito aperto - Le scuse sono arrivate dall'ufficio del procuratore, mentre sull'impiego dei software in polizia il dibattito è aperto. Negli Stati Uniti queste tecnologie sono in uso da oltre due decenni. Negli ultimi anni, tuttavia, diversi studi accademici hanno dimostrato che il riconoscimento facciale è affetto da pregiudizi razziali e di genere. Questo perché gli algoritmi sono stati sviluppati usando in prevalenza immagini di uomini bianchi rispetto a foto di donne e di persone di altre etnie.

Il problema è ammesso dalle grandi compagnie hi-tech. Nelle scorse settimane Ibm, Amazon e Microsoft hanno annunciato che non forniranno più i software per il riconoscimento del volto alla polizia, almeno fino a quando una legge nazionale non ne regolamenterà l'utilizzo.

E contro il riconoscimento facciale si sono pronunciati anche 2.200 esperti di tutto il mondo, in una lettera alla casa editrice Springer (la stessa di Nature) in cui si chiede di non pubblicare uno studio che sostiene la possibilità, per un software, di stabilire con quale probabilità una persona diventerà un criminale solo sulla base della sua immagine. Un 'Lombroso 2.0' che ha fatto insorgere la comunità scientifica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ISRAELE
1 ora
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
1 ora
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
3 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
5 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
9 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
16 ore
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
STATI UNITI
18 ore
Milioni di guanti sporchi venduti come nuovi
In Thailandia esiste un mercato nero dei guanti per uso medico, che vengono semplicemente ridipinti
GERMANIA
21 ore
Tragico incendio a Reisbach, quattro morti tra cui una giovane incinta e il suo bambino
I soccorritori hanno tentato di salvare il bimbo che aveva in grembo con un parto cesareo, ma senza successo
ITALIA
22 ore
Berlusconi contro le elezioni anticipate: «Sarebbe irresponsabile»
Per l'ex premier è importante il sostegno interpartitico a Draghi, per l'uscita dalla crisi sanitaria ed economica
STATI UNITI
1 gior
Qualcuno ha giocato con la pistola di Baldwin
Dei membri della troupe avevano usato proiettili veri per divertirsi fuori dal set. Lo ha scoperto la polizia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile