Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (Slamet Riyadi)
INDONESIA
21.06.20 - 10:270

Doppia eruzione, occhi puntati sul vulcano Merapi

Le due eruzioni hanno causato delle colonne di fumo alte fino a sei chilometri

GIACARTA - Il vulcano indonesiano Merapi ha eruttato di nuovo domenica, due volte. 

Le due eruzioni sono durate circa sette minuti e hanno indotto le autorità locali a ordinare ai residenti di rimanere al di fuori di un'area di tre chilometri attorno al cratere che si situa sull'isola di Giava, vicino alla capitale culturale indonesiana Yogyakarta.

La montagna si trova a circa 500 chilometri a est della capitale Giacarta. Questa mattina, secondo la protezione civile locale, erano visibili due colonne di fumo alte fino a sei chilometri. Una pioggia di cenere è poi caduta su alcuni villaggi vicino al vulcano, alto 2'930 metri. 

L'agenzia geologica locale ha esortato gli aerei che volano nella zona alla massima cautela. I media locali hanno inoltre riferito che nelle vicine città di Sleman e Klaten i residenti sono stati svegliati dal forte rombo provocato dal vulcano.

Il vulcano Merapi è considerato pericoloso, ed è recentemente tornato a essere più attivo. Dal 1548 ha eruttato ben 68 volte, e le frequenti eruzioni dal 1992 a questa parte hanno causato numerosi morti, in particolare nel 1994.

L'Indonesia, lo ricordiamo, si trova all'interno della Cintura di Fuoco del Pacifico, la zona geologicamente più attiva della terra con frequenti terremoti ed eruzioni vulcaniche. Il Paese ha quasi 130 vulcani attivi, più di qualsiasi altra nazione al mondo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Brian Laundrie ha ammesso di aver ucciso Gabby Petito
È scritto nell'agedina trovata nei pressi del cadavere del giovane
UNIONE EUROPEA
13 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
17 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
18 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Le sfilate del carnevale di Rio de Janeiro slittano ad aprile
Lockdown a Kiribati e Samoa, dopo circa due anni a contagio zero o quasi
STATI UNITI
23 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
1 gior
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
1 gior
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
1 gior
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile