Immobili
Veicoli
Keystone (archivio)
ITALIA
19.06.20 - 06:540
Aggiornamento : 11:26

Una seconda ondata come quella di marzo? «Non credo»

L'infettivologo Matteo Bassetti si mostra ottimista sull'andamento dell'epidemia: «Bisognerà convivere con il Covid»

I contagi degli ultimi giorni, ha detto l'esperto, sono attribuibili principalmente agli asintomatici e «preoccupano molto meno, anche se devono avere una giusta attenzione da parte del sistema di prevenzione».

GENOVA - L'ipotesi di una seconda ondata di contagi da coronavirus di dimensioni paragonabili a quella che ha colpito l'Italia (e più generalmente l'Europa) nella fase più acuta dell'emergenza è poco probabile secondo l'infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell'Ospedale San Martino.

In un lungo commento pubblicato sulla propria pagina di Facebook, Bassetti parla di «buone notizie» sul fronte Covid, ribadendo quanto più volte espresso da tanti suoi colleghi: dovremo imparare a convivere con questo virus e «essere pronti ad affrontare nuovi casi nel prossimo autunno».

«Io credo che non ci sarà una seconda ondata simile a quella di marzo», ha detto l'infettivologo ricordando i numeri dei ricoveri, in ospedale e in terapia intensiva, che continuano a scendere. «I catastrofisti e i pessimisti, di cui l'Italia è stata ed è ancora piena, non saranno contenti di questi numeri. Io e molti miei colleghi, invece sì». I nuovi contagi degli ultimi giorni, attribuibili prevalentemente agli asintomatici, «preoccupano meno, molto meno, anche se devono avere ovviamente una giusta attenzione da parte del sistema di prevenzione».

E un commento Bassetti lo ha riservato infine anche all'affidabilità dei modelli matematici, recentemente "criticati" anche dal virologo Guido Silvestri per la loro inadeguatezza nel prevedere l'evoluzione dell'epidemia. «Per il futuro occorrerà valutare più attentamente e più criticamente la capacità di previsione dei vari modelli», afferma il direttore della Clinica Malattie Infettive del San Martino, e «ascoltare di più i medici sul campo». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
4 ore
Spaccio di droga tramite Snapchat: il social corre ai ripari
Le ultime modifiche dovrebbero rendere la vita più difficile ai pusher che vogliono contattare gli adolescenti
REGNO UNITO
7 ore
«Niente più obbligo di mascherine o Covid pass»
A partire da giovedì 27 gennaio in Inghilterra saranno revocate quasi tutte le restrizioni Covid
SPAGNA
9 ore
Cosa farsene della lava e della cenere del vulcano di La Palma?
Vigneti? Materiale da costruzione? Gli studiosi sono al lavoro e cercano risposte anche dal passato
TONGA
12 ore
«Sull'isola di Mango non è rimasta neanche una casa»
Onde alte fino a «quindici metri» non hanno risparmiato neanche una casa dell'Isola di Mango, a Tonga
MONDO
16 ore
I "dimenticati" del vaccino. Lì dove la dose è un miraggio
Nei paesi poveri solo il 9,5% delle persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.
MONDO
16 ore
«Fate copia incolla», "nuova" regola e vecchia bufala
L'aggiornamento delle normative di Facebook ha riportato in vita il post. Ne parliamo con l'esperto Alessandro Trivilini
MONDO
1 gior
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
1 gior
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
1 gior
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
1 gior
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile