Immobili
Veicoli
Depositphotos (archivio)
MONDO
11.06.20 - 17:000

La domanda prima del tweet: «Hai letto l'articolo?»

La battaglia di Twitter contro la disinformazione prosegue. La funzione sarà testata su un numero limitato di utenti

SAN FRANCISCO - «Condividere un articolo può innescare una discussione, quindi forse potresti volerlo leggere prima di twittarlo». Parole e musica di Twitter. Nelle scorse ore il colosso social ha annunciato tramite il suo account di voler implementare un nuovo "tool" nella sua lotta alla disinformazione che corre sui media sociali.

La nuova funzionalità sarà testata inizialmente su un numero limitato di utenti Android di lingua inglese. Quando l'utente vorrà condividere un articolo senza prima leggerlo, l'app lo solleciterà ad aprire il link prima di pubblicare il post.

L'obiettivo della nuova funzione, si legge sul profilo ufficiale Twitter Support, è quello di aiutare a promuovere una discussione migliore da un punto di vista qualitativo. «Vogliamo testare una via per migliorare la qualità della conversazione sin dal suo inizio. E vedere se il fatto di ricordare alle persone di leggere un articolo prima di condividerlo conduce a una discussione più informata».

Di recente, Twitter ha attuato diversi sforzi per debellare le cosiddette "fake news" e in generale la disinformazione dalla sua piattaforma, come ad esempio la possibilità di limitare retweet e risposte ai propri post (altra funzione attivata in via sperimentale).

E per quanto concerne infine la privacy - una questione sollevata da diversi utenti dopo l'annuncio - il colosso di San Francisco ha chiarito che sulla nuova funzionalità non sarà attivo alcun genere di avviso pubblicitario. Lo strumento è finalizzato solo a «incentivare una conversazione pubblica informata e sana».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Mosca alza il tiro per il G7
Tornano a cadere bombe su Odessa e su Kiev. Secondo gli esperti, è un messaggio alle potenze occidentali
EUROPA
2 ore
Aborto, anche Germania e Francia vogliono cambiare le leggi
A Berlino è stata annullata una norma del 1933 e a Parigi c'è il desiderio di crearne una nuova. Cosa cambia in Europa
SVIZZERA / POLONIA
8 ore
Bloccati per tre ore su un aereo che non decolla
Il racconto di una passeggera: «Non abbiamo ricevuto alcun tipo di aiuto»
GERMANIA
9 ore
La coesione dell'Occidente «procurerà a Putin dei bei mal di testa»
La prima giornata del G7 si è chiusa con l'annuncio di un programma da 600 miliardi e con una nuova Via della seta
ITALIA
11 ore
Mascherine obbligatorie «per salvare la stagione turistica»
L'addio al chiuso è scattato il 15 giugno, ma c'è chi invoca un rapido ripristino
SUDAFRICA
13 ore
Venti giovani trovati morti in discoteca
Erano tutti studenti. Si erano riuniti per festeggiare la fine degli esami. Le circostanze ancora poco chiare
UCRAINA
17 ore
Credevano di parlare con il sindaco di Kiev e invece era un deepfake
Ingannati numerosi sindaci europei. Klitschko: «Il colpevole ha parlato con loro fingendosi me»
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
La Russia: «A Kiev colpita una fabbrica di missili»
L'attacco sulla capitale è stato definito «una barbarie» dal presidente Usa Biden
ITALIA
1 gior
Centinaia di aerei restano a terra
«Le compagnie hanno cancellato circa 41mila voli per il periodo estivo, tagliando 6,5 milioni di biglietti»
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
1 gior
Severodonetsk è stata occupata
Ne dà l'annuncio il sindaco della città. I russi sarebbero entrati anche nell'impianto Azot
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile