Keystone
STATI UNITI
08.06.20 - 22:000

Gli agenti americani sparano, arrestano, e uccidono di più

Un confronto tra Paesi mostra uno squilibrio preoccupante

Inoltre, le persone di colore hanno maggiori probabilità di essere sottoposte all'uso della forza

MINNEAPOLIS - Durante le ultime settimane, i manifestanti hanno riempito le strade delle città statunitensi chiedendo giustizia per la morte di George Floyd, e per protestare contro le numerose uccisioni di afroamericani da parte della polizia.

Considerando dei Paesi simili agli Stati Uniti in base alla ricchezza, alla libertà e alla democrazia, come ad esempio l'Australia e il Regno Unito, si nota una similitudine generale in moltissimi campi, ma una discrepanza sorprendente per quanto riguarda le forze di polizia e la giustizia penale.

Un'analisi di questo tipo va però incontro a un problema strutturale: è impossibile sapere esattamente quante persone muoiano ogni anno per mano degli agenti di polizia negli USA, questo poiché non esistono database nazionali che contengano tali informazioni. Bisogna perciò affidarsi alle stime, che non dipingono tuttavia un quadro definitivo.

Morire in custodia - In ogni caso, una revisione del Bureau of Justice Statistics (BJS), riportata dalla Cnn, ci permette di scoprire che ci sono stati 1'348 potenziali morti durante situazioni di arresto da giugno 2015 a marzo 2016, ovvero una media di 135 morti al mese. Anche se non comprende i decessi sotto la giurisdizione delle forze dell'ordine federali, questo dato dà un'idea del quadro generale.

In confronto, solo 13 persone nel Regno Unito sono morte con la stessa modalità in un periodo di tempo simile a quello analizzato, secondo l'Ufficio Indipendente per la condotta della polizia (IOPC). In Australia, nel periodo 2015/16 si sono invece verificati 21 decessi del genere. In proporzione, le persone decedute mentre erano in custodia della polizia sono quindi il doppio negli USA rispetto all'Australia, e sei volte tante rispetto al Regno Unito.

Si spara di più - La polizia americana spara più spesso rispetto alle forze dell'ordine in altri Paesi altrettanto sviluppati.

L'FBI ha registrato che 407 persone sono state uccise ("omicidio giustificato") da un agente di polizia nel 2018. Ma i dati dell'FBI sono criticati da molti gruppi per i diritti umani e giornali, che hanno registrato cifre molto più alte. Il Washington Post ha contato 1'004 persone uccise dalla polizia nel 2019, per esempio, mentre il gruppo Mapping Police Violence ne ha contate 1'099.

In confronto, in altri Paesi, l'uso delle armi da fuoco da parte della polizia è molto più isolato. Un'analisi della CBC ha rilevato 461 incidenti di questo tipo, in Canada, tra il 2000 e il 2017.

Si arresta di più - Nel 2018 negli Stati Uniti sono stati effettuati 10'310'960 arresti, sempre secondo la Cnn, ovvero un arresto ogni 32 cittadini americani. Queste cifre riflettono un tasso di arresti molto più alto di quello del Regno Unito o dell'Australia.

Secondo uno studio del 2016 pubblicato sull'American Journal of Health, gli americani di colore hanno una probabilità quasi tre volte più alta, rispetto ai bianchi, di essere uccisi dall'intervento della polizia. In questo senso, cifre comparabili per altri Paesi non sono facilmente reperibili.

Tutti in carcere - La popolazione carceraria americana conta 2,2 milioni di detenuti. Se ogni Stato americano fosse considerato come un Paese, i 31 Paesi con i tassi di incarcerazione più alti del mondo sarebbero tutti degli Stati Uniti, secondo la Prison Policy Initiative. 

I neri americani costituiscono inoltre un terzo della popolazione carceraria statunitense, nonostante rappresentino solo un ottavo della popolazione totale del Paese.

I pochi dati disponibili dipingono quindi un quadro piuttosto preoccupante, e spiegano ulteriormente perché i manifestanti chiedano una riforma di polizia e giustizia. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 5 mesi fa su tio
Poi mettiamoci anche quando uno entra in una Scuola e ne ammazza una trentina. Che problema c'è, magari son tutti bianchi !!
Moga 5 mesi fa su tio
Allora ogni morte ingiusta meriterebbe una manifestazione, soprattutto per gli 8000 bambini che muoiono ogni giorno per malnutrizione. Queste manifestazioni sono semplicemente una schifosa strumentalizzazione contro il governo Trump!!!
Tato50 5 mesi fa su tio
Cominciamo ad abolire la possibilità di acquistare armi come carote, per i civili ; forse qualche cosa cambierà perché i poliziotti sanno del potenziale pericolo che corrono. Questo non giustifica quel gesto ignobile avvenuto; la vittima era immobilizzata e dopo due minuti potevano tranquillamente caricarlo in auto ;-((
Antonello Usai 5 mesi fa su fb
Ammazzare un delinquente sotto custodia è una forma di follia ma dovuta a chissà quali precedenti esperienze professionali e umane.
lo spiaggiato 5 mesi fa su tio
Leggo oggi che da noi hanno approvato una legge che se insulti un polotto vai al gabbio... stiamo andando verso una dittatura... :-/
Paolo Longoni 5 mesi fa su fb
Porcamiseria che ignoranti. Che diamine centra la violenza sulle strade (che potrebbe giustificare un maggior tasso di omicidi “in action”), con il morire sotto custodia? Sotto custodia, si intende che siete ammanettati, impossibilitati a nuocere, magari pure in centrale. Praticamente il luogo dove dovresti sentirti più protetto al mondo, sei invece più in pericolo che nelle strade malfamate. 135 persone morte ogni mese con le manette ai polsi. Ma vi pare normale pure per un paese sconfinato come gli usa? Ma nemmeno a Pyongyang! voi che giustificare sta roba con “eh ma anche a loro sparano”, fate vomitare.
Alessandro Gazzani 5 mesi fa su fb
Il titolo però é scritto male... la criminalità in America non é sicuramente paragonabile alla criminalità ticinese...
robi82 5 mesi fa su tio
Buona giorno, condivido tutto quanto scritto da voi..quasi. Angela, esaltati sono quelli che credono di poter distruggere le proprietà altrui usando la scusa della protesta. Io credo basterebbe chiedere alle forze dell'ordine in Svizzera per vedere come sono cambiate le cose negli ultimi 10 anni. Verissimo quello che è successo a G.Floyde non doveva succedere, e poteva/doveva essere evitato. https://www.statista.com/statistics/585152/people-shot-to-death-by-us-police-by-race/
Moga 5 mesi fa su tio
Nel 2017 i neri, che sono circa il 13% della popolazione residente hanno commesso il 52.2% degli omicidi (dati FBI). È un problema più legato alla povertà che al razzismo.
Tato50 5 mesi fa su tio
@Moga E il 42 % ha ammazzato un poliziotto !! Qui tutto normale ? Poi quelli che senza divisa entrano in una scuola e ne stendono un cinquantina quella è normalità e non merita manifestazioni di protesta ;-((
Angela Giuliani 5 mesi fa su fb
Esaltati
Isabelle Jenzer 5 mesi fa su fb
Non facciamo di tutta l erba un fascio eh per favore??? Conosciamo bene quella nazione..meglio della nostra.. e non e esattamente cosi.. ci sono anche un sacco di poliziotti che vengono uccisi...come ci sono un sacco di poliziotti che aiutano gli afroamericani dove possono e in ogni circostanza.
Fortuniello Yamaz 5 mesi fa su fb
Meglio della nostra?
Isabelle Jenzer 5 mesi fa su fb
Fortuniello Yamaz assolutamente si
Fortuniello Yamaz 5 mesi fa su fb
Buona notte (vado a letto ridendo😂)
Isabelle Jenzer 5 mesi fa su fb
Fortuniello Yamaz felice per te carissimo😉
seo56 5 mesi fa su tio
Anche la criminalità é diversa
Davide Tedoldi 5 mesi fa su fb
Nn per difenderli anzi però c’è da dire che anche tanti poliziotti americani vengono uccisi tutti i giorni poliziotti onesti e nn razzisti
Ivana Kohlbrenner 5 mesi fa su fb
Davide Tedoldi si come a freddo con 3 persone che di divertono a gridare e una cinepresa che riprende ? Oh la ma ci siamo bevuti tutti bil cervello '?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Nata da un embrione congelato... 28 anni fa
Il record precedente, di 25 anni, era stato stabilito nel 2017. Dalla stessa coppia di genitori adottivi
Unione europea
1 ora
L'Ue? «Un matrimonio in crisi, serve un esame di coscienza»
A Mateusz Morawieczki non va giù lo sfogo dell'Unione contro Polonia e Ungheria
STATI UNITI
4 ore
«Restate a casa», disse il sindaco dalla sua vacanza in Messico
Bufera sul sindaco di Austin, in Texas, molto attivo nell'esortare al rispetto delle raccomandazioni.
MONDO
4 ore
È TikTok il social dell'anno
Tuttavia, negli Stati Uniti, lo scontro con la Cina sta ancora tenendo l'app musicale sulle spine
STATI UNITI
6 ore
È già iniziato il pressing della Cina sul team di Biden
Lo sostiene l'intelligence Usa che ha parlato di spionaggio e campagne d'influenza di Pechino negli States
ITALIA
8 ore
Natale blindato, Conte firma stasera
Le conferme: regioni "chiuse" dal 21 dicembre al 6 gennaio. Blindati il 25 e 26 dicembre e Capodanno
EUROPA
9 ore
I "rifiuti d'oro" del Covid
Una maxi-operazione dell'Europol su scala europea ha portato a oltre 100 arresti
EUROPA
17 ore
EasyJet: bagaglio a mano? Presto solo uno zainetto
Da febbraio si potrà portare in cabina solo una piccola borsa da tenere sotto il sedile
BIELORUSSIA / LITUANIA
18 ore
«Quella centrale nucleare non rispetta gli standard internazionali»
La Lituania è preoccupata della gestione bielorussia della nuova centrale nucleare di Astravyets
MONDO
18 ore
L'Onu rimuove la cannabis dalla lista dei narcotici più pericolosi
Nella stessa tabella figuravano anche eroina e cocaina
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile