deposit
EUROPA / CANADA
19.05.20 - 08:460

Aumentano gli adolescenti con problemi di salute mentale

Ad annunciarlo è l'OMS. A favorire questi disturbi sarebbe l'impatto con il Coronavirus

Sono le ragazze a soffrire maggiormente di disagi rispetto ai ragazzi

ROMA - Aumentano gli adolescenti con problemi di salute mentale. È quanto annuncia l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) in un rapporto che riporta dati sulla salute fisica, le relazioni sociali e il benessere mentale di 227.441 scolari di 11, 13 e 15 anni, provenienti da 45 paesi della Regione europea e del Canada.

Una base di riferimento fondamentale per studi futuri mirati a misurare l'impatto di COVID-19 sulla vita dei giovani. «Che un numero crescente di ragazzi e ragazze in tutta la regione europea stia segnalando problemi di salute mentale - anche semplicemente sentirsi giù, nervosi o irritabili - è una preoccupazione per tutti noi», afferma Hans Henri P. Kluge, direttore regionale dell'OMS per l'Europa.

«Il modo in cui rispondiamo a questo problema crescente sarà utile per generazioni. Investire nei giovani garantendo loro un facile accesso ai servizi di salute mentale adeguati alle loro esigenze porterà vantaggi sanitari, sociali ed economici agli adolescenti di oggi, agli adulti di domani e alle generazioni future», ha aggiunto.

Ragazze maggiormente colpite - Il «Riflettore sulla salute e il benessere degli adolescenti» mostra che sono le ragazze a soffrire maggiormente di disagi rispetto ai ragazzi. Mentre un adolescente su quattro riferisce di sentirsi nervoso, irritabile o avere difficoltà a dormire almeno una volta alla settimana.

Il rapporto mostra una sostanziale variazione nel benessere mentale tra i vari paesi. Ciò indica che i fattori culturali, politici ed economici possono svolgere un ruolo nella promozione del buon benessere mentale.

In circa un terzo dei paesi, il rapporto ha evidenziato un aumento degli adolescenti che si sentono sopraffatti dai compiti scolastici e un calo dei giovani che riferiscono di amare la scuola, rispetto al 2014. Nella maggior parte dei paesi l'esperienza scolastica peggiora con l'età, così come la percezione del sostegno degli insegnanti e dei compagni di scuola.

L'impatto della tecnologia - Lo studio affronta anche la tematica del crescente uso della tecnologia digitale che può avere effetti positivi sullo sviluppo, ma può anche amplificare le vulnerabilità e introdurre nuove minacce, come il cyberbullismo, che colpisce in modo sproporzionato le ragazze. Più di un ragazzo su dieci riferisce di essere stato vittima di cyberbullismo almeno una volta negli ultimi due mesi.

Tra gli altri rischi evidenziati nel rapporto ci sono quelli legati al sesso, l'alimentazione e l'inattività fisica.

Sesso a rischio - Il comportamento sessuale a rischio rimane un problema: 1 adolescente su 4 ha rapporti sessuali non protetti. A quindici anni il 24% dei ragazzi ha già avuto rapporti sessuali, una percentuale che scende al 14% per quanto riguarda le ragazze.

Il consumo di alcool e fumo è in calo, ma il numero rimane alto tra i quindicenni: uno su cinque (20%) si è ubriacato due o più volte nella sua vita e quasi 1 su 7 (15%) ha esagerato con l'alcool negli ultimi 30 giorni.

Ci si muove poco - Cattive notizie anche sul fronte dell'attività fisica. Solo un adolescente su cinque soddisfa le raccomandazioni dell'OMS per l'attività fisica - i livelli sono diminuiti in circa un terzo dei paesi dal 2014, in particolare tra i ragazzi. La partecipazione rimane particolarmente bassa per le ragazze e gli adolescenti più grandi.

E si mangia male - Per non parlare dell'alimentazione. La maggior parte degli adolescenti non soddisfa minimamente le attuali raccomandazioni nutrizionali, minando così un loro sano sviluppo. Circa 2 adolescenti su 3 non mangiano abbastanza alimenti ricchi di nutrienti, mentre 1 su 4 mangia molti dolci e 1 su 6 consuma bevande zuccherate ogni giorno. I livelli di sovrappeso e obesità sono aumentati dal 2014 e ora colpiscono 1 giovane su 5, con livelli più alti tra i ragazzi e i giovani adolescenti. Inoltre 1 adolescente su 4 si considera troppo grasso, in particolare le ragazze.

«L'ampia gamma di questioni trattate dallo studio fornisce importanti spunti sulla vita degli adolescenti di oggi e dovrebbe anche fornirci una base utile per misurare l'impatto di COVID-19 sull'adolescenza quando emergeranno i risultati del prossimo studio nel 2022», ha detto Martin Weber, Program Manager for Child and Teenent Health, WHO Regional Office for Europe. «Il confronto dei dati ci consentirà di misurare fino a che punto e in che modo chiusure scolastiche prolungate e blocchi della comunità hanno influenzato le interazioni sociali dei giovani e il loro benessere fisico e mentale».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
Anche qui rispetto a 15 anni fa -;(
Güglielmo 1 anno fa su tio
Ricetta: 1 nuovo iPhone x... con fotocamera Leica da 1000 megapixel 5G compatibile con il futuro 6-7 G, un Tablet al plasma ultrapiatto, Playstation 4, abbonamento al Mc Donalds, Shopping esclusivamente di merce griffata, vacanze assicurate nei posti più impensabili, tanto mami e papi lavorano, poi passa tutto… pori pinin. sono stati colpiti dal Lockdown, non hanno potuto fraternizzare che tanto non lo fanno anche in situazione normale visto che sono attaccati al telefonino… ma che dispiacere. l'effetto COVID ma chi le pensa ste cose? ogni 11 secondi in Africa muore una donna e/o un bambino per diarrea, polmonite e altre rogne che da noi si curano (totale 400'000 persone l'anno) e guarda un po noi che problemoni. mah… io alla loro età di questi periodi ero fuori a fare i buchi per le barbatelle per mio padre -)) ho osato una volta dirgli che avrei avuto altro da fare… magari, senza esagerare neh.. toccargli su un po il tempo non sarebbe male.. no?
marco17 1 anno fa su tio
Viste le reazioni quasi isteriche di parte dei genitori - incoraggiati se non aizzati da politicanti che cercano il consenso facile - di fronte al coronavirus in generale e alla riapertura delle scuole in particolare, non bisogna stupirsi se i ragazzi sviluppano questo genere di reazioni psicologiche. Bisognerebbe curare i genitori, prima di tutto.
F/A-18 1 anno fa su tio
@a Roberto, al giorno d’oggi devono dar da mangiare a psicologi, dottori ed educatori di sostegno, a farne le spese sono proprio i nostri ragazzi che invece sono sani. Basta pensare alle cure al Ritalin per chi era un tantino vivace, medicina che ha portato molti al suicidio, tutto dire!
F/A-18 1 anno fa su tio
Questo sta ad indicare che la società ha molte mancanze, famiglia, scuola, tempo libero, tutto da ripensare, formiamo giovani con la peculiarità dei diritti, scarsa è la propensione ai doveri ed al sacrificio.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Italia
2 ore
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
5 ore
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
7 ore
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
9 ore
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
12 ore
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
14 ore
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
15 ore
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
17 ore
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
17 ore
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
AUSTRIA
1 gior
Il cancelliere austriaco vuole già dimettersi
Alexander Schallenberg si è detto pronto a lasciare l'incarico, appena due mesi dopo il predecessore Kurz
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile