Keystone - foto d'archivio
ITALIA
17.05.20 - 21:450

«È il momento della sierologia e i furbi hanno fiutato il business»

Alla vigilia della "nuova" fase due italiana, l'epidemiologo Lopalco ha condiviso la sua analisi sui test sierologici

ROMA - L'Italia è pronta alla “nuova” fase 2. A due settimane dai primi allentamenti, da domani cadranno le limitazioni alle libertà personali, che permetteranno libertà di movimento a tutti (all’interno dei propri confini regionali, salvo motivazioni di lavoro o urgenza, fino al prossimo 2 giugno). La formula “magica”, più volte evocata in queste settimane, per gestire il momento è quella delle cosiddette tre “T” (tracciamento, trattamento e test). E sull’ultima di queste l’epidemiologo Luigi Lopalco ha invitato ad essere cauti.

«C'è stato il momento della richiesta popolare dei tamponi a tappeto. Ora è il momento della sierologia. La spinta popolare a fare il test sierologico è forte e, ovviamente, i furbacchioni hanno fiutato odore di business a lunga distanza», ha scritto Lopalco in un lungo post sulla sua pagina Facebook.

Sulla questione dei tamponi, l’epidemiologo non si perde in ampie perifrasi: «Spero la gente abbia capito che un tampone negativo alle ore 8:00 non esclude l'essere positivo alle ore 8:01». Per quanto concerne invece i test sierologici, Lopalco ne sottolinea l’utilità «come screening di popolazione per evidenziare la circolazione inapparente del virus». Il discorso immunità, con le relative garanzie, è però un altro. 

«Gli anticorpi iniziano ad essere identificabili a partire dalla fine della seconda settimana dopo l'inizio dei sintomi, quindi più o meno alla fine della terza settimana da quando abbiamo contratto l'infezione. Questo significa che se io risulto oggi positivo agli anticorpi, comunque per due-tre settimane ho potuto contagiare allegramente chi mi stava vicino. Non serve dunque a identificare i portatori». Inoltre, prosegue Lopalco, esiste una «finestra temporale in cui sono presenti gli anticorpi, ma comunque anche il tampone è positivo».

In altre parole, i test sierologici - ricordando che i risultati dipendono anche dalla qualità del test stesso - non possono ugualmente fornire garanzie assolute di non contagiosità. «Purtroppo - conclude l’epidemiologo -, per verificare la presenza di anticorpi davvero protettivi bisogna fare un test assai complesso che richiede la verifica della neutralizzazione del virus su una coltura cellulare».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
9 min
Il killer della strage nelle spa: «Non colpevole»
La procuratrice, lo ricordiamo, intende chiedere la pena di morte per Robert Aaron Long
ITALIA
2 ore
Controllo del Green Pass: 236 violazioni
Cinque persone sono state denunciate per aver utilizzato un certificato di un'altra persona, o un test Covid falso
AFGHANISTAN / STATI UNITI
5 ore
Gli Usa hanno minacciato di bombardare i talebani
Alla fine le cose sono andate diversamente da come ipotizzato dal generale McKenzie
FOTO
SVEZIA
7 ore
Esplosione in un palazzo di Goteborg, 25 feriti
Tre donne sono in gravi condizioni, l'incendio non è al momento sotto controllo
Stati Uniti
10 ore
Pillole contraffatte acquistate su TikTok causano un'epidemia di overdose
Sono prodotte a base di fentanyl e metanfetamina, ma i clienti sono convinti di star acquistando farmaci da banco
EGITTO
10 ore
«Salvate l'attivista Zaki!». Ore di speranza in carcere
Nuova udienza oggi a Mansura per Patrick Zaki, lo studente dell'università di Bologna accusato di propaganda sovversiva.
STATI UNITI
19 ore
Gli agenti di polizia che non vogliono vaccinarsi per motivi religiosi
Accade a San Francisco, ma in tutti gli Usa le richieste in tal senso sono oltre 20mila
Italia
23 ore
La zanzara giapponese è arrivata ed è più pericolosa della tigre
È stata rilevata a settentrione della penisola e la regione Veneto raccomanda il vaccino contro l'encefalite giapponese
STATI UNITI
1 gior
Facebook replica: Instagram non è tossico per le ragazzine
La ricerca citata dal Wall Street Journal è «sfumata e complessa», sostiene il vicepresidente Pratiti Raychoudhury
Italia
1 gior
Cannabis legale, «Mancano quattro giorni all'assassinio della democrazia»
Raccolte quasi 600mila firme online, ma moltissimi comuni non vogliono concedere i certificati elettorali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile