Keystone
Una sperimentazione sull'essere umano nel Regno Unito
REGNO UNITO
04.05.20 - 17:430

È corsa al vaccino, ma chi sceglierà su quale puntare?

Nel mondo vengono sviluppati 90 preparati, ma la concorrenza tra aziende e organizzazioni rischia di creare confusione.

LONDRA - In meno di cinque mesi dall'inizio della pandemia, sono ben 90 i vaccini anti-Covid-19 che si stanno sviluppando, ma solo sei sono giunti alla sperimentazione sull'uomo e ci si comincia a porre il problema di come selezionare i più promettenti per evitare quella che potrebbe diventare una gran confusione. A fare il punto è la rivista Nature.

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha abbozzato un programma per gli studi clinici che testeranno numerosi vaccini in un'unica sperimentazione, ma la questione principale rimane quali tra questi preparati verrà testato per primo e come verrà misurata e confrontata la loro efficacia.

«Servirà un livello di coordinamento e una tempistica mai avute prima», commenta Mark Feinberg, presidente dell'International AIDS Vaccine Initiative (IAVI) di New York. Il piano di sperimentazione sui vaccini dell'Oms - Solidarity - cerca di velocizzarne lo sviluppo con un programma flessibile, che permetterà di aggiungerli in corsa in base ai dati, arruolando continuamente volontari ed eliminando i vaccini che non sembrano funzionare. Ma, come rileva Marie-Paule Kieny dell'Istituto nazionale di ricerca medica di Parigi, l'Oms ancora deve indicare «quale vaccino verrà testato prima e come ne verrà misurata l'efficacia».

L'Oms ha costituito un gruppo di esperti con il compito d'indicare la priorità e come misurare l'efficacia dei diversi vaccini, ma è difficile che sia l'unica organizzazione a cercare di fare questo. Ad esempio l'Istituto nazionale di salute (Nih) degli Stati Uniti ha già siglato una partnership con più di dodici aziende per lo sviluppo di farmaci e vaccini contro il nuovo coronavirus, mentre la Coalition of Epidemic Preparedness (Cepi) sta supportando nove vaccini diversi. Secondo Kieny, i criteri per dare la priorità a un vaccino dovrebbero includere la sua capacità di produzione e la risposta immunitaria generata nelle prime sperimentazioni sull'uomo e gli animali.

Un altro problema sarà decidere come confrontare i diversi vaccini tra loro. La proposta dell'Oms permetterebbe di comparare direttamente la resa dei diversi vaccini, ma è possibile che non tutte le aziende siano d'accordo. «Avremo bisogno di più di un vaccino - continua Kieney - e per nessun vaccino da solo ci sarà una capacità produttiva sufficiente».

Alcune aziende stanno cercando delle alternative più veloci alle sperimentazioni classiche, come quella di basarsi sui risultati delle prime fasi di test fatti su alcune centinaia di volontari, e poi chiedere il permesso delle agenzie regolatorie di sviluppare il vaccino sotto le regole dell'uso di emergenza nei gruppi più a rischio.

C'è anche chi ha proposto cose più radicali, come infettare di proposito volontari giovani e sani per vedere se il vaccino funziona, senza aspettare che si infettino naturalmente, come si fa nelle sperimentazioni. Lo si è già fatto per malaria e dengue, per velocizzare i tempi, ma per alcuni è troppo rischioso non essendoci ancora un farmaco efficace.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
GERMANIA
34 min
Un ordigno bellico è esploso a Monaco
Il bilancio è di tre feriti, uno dei quali sarebbe in gravi condizioni. Il traffico ferroviario è stato bloccato
STATI UNITI
2 ore
Alice Sebold ha chiesto scusa all'uomo assolto dal suo stupro (40 anni dopo)
Il nome di Anthony Broadwater è finalmente pulito: non è più nel registro degli autori di reati sessuali
STATI UNITI
4 ore
«Il peggior incubo di ogni genitore»
È salito a tre morti e otto feriti il bilancio della sparatoria nel liceo di Oxford. Il racconto di un testimone
OLIVIERO TOSCANI
5 ore
«Timbri sui corpi come nei lager. Oggi i social sono la Auschwitz mentale»
Le sue foto sull'Aids hanno fatto il giro del mondo. Il fotografo italiano racconta quel periodo.
Stati Uniti
16 ore
Sparatoria in un liceo: tre morti e sei feriti
La polizia ha fermato il killer, si tratterebbe di un ragazzo di 15 anni
FOTO
STATI UNITI
19 ore
«Su quell'aereo ho trasportato diverse volte anche Bill Clinton»
Secondo giorno di processo per la vice di Epstein, alla sbarra il pilota della coppia: «Lei era chiaramente il numero 2»
AUSTRALIA
21 ore
In Parlamento, un dipendente su tre vittima di abusi sessuali
Il premier Scott Morrison ha commentato il rapporto: «Statistiche spaventose»
NORVEGIA
1 gior
A 10 anni dalla strage, Breivik continua a perseguitare i sopravvissuti
Anche le famiglie delle vittime continuano a ricevere lettere di minacce e di propaganda
ITALIA
1 gior
Long Covid, uno su due si sente sempre stanco
Uno studio evidenzia i sintomi più comuni per chi ha contratto il Covid: dolori, depressione e fatica a respirare
FOCUS
Cina
1 gior
Denuncia e poi scompare, il misterioso caso di Peng Shuai
La tennista, svanita dopo un'accusa di stupro alle alte sfere, è poi riapparsa. Ma i dubbi su quanto successo restano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile