Archivio Keystone
MONDO
02.05.20 - 19:090

«Proteggiamo gli anziani!»

L'appello del segretario generale Onu Antonio Guterres, preoccupato per gli effetti del Covid-19

NEW YORK - È ormai dimostrato che la pandemia che stiamo vivendo è cinque volte più pericolosa per chi ha superato gli ottant'anni. Per questo il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, che ha compiuto 71 anni il 30 aprile «da anziano e da responsabile di una persona ancora più anziana, mia madre» si è detto molto preoccupato per il Covid 19, sia a livello personale che per gli effetti sulla società.

Il mondo, ha sottolineato, non dovrebbe «trattare gli anziani come esseri invisibili o impotenti». «Molti di loro continuano a lavorare, a condurre una vita familiare attiva e a prendersi cura dei propri cari. La loro voce e la loro leadership contano», ha detto Guterres.

Nei paesi in via di sviluppo - «Al di là dell'impatto immediato sulla salute - ha aggiunto il capo dell'Onu - il virus sta esponendo gli anziani a un rischio maggiore di povertà, discriminazione e isolamento». «Il suo effetto in particolare sugli ultraottantenni nei Paesi in via di sviluppo sarà devastante».

I principi cardine - Per questo Guterres ha voluto raccomandare alcuni principi cardine che non possono essere dimenticati. «Nessuno, giovane o vecchio che sia - ha detto - può essere sacrificato. Gli anziani hanno gli stessi diritti alla vita e alla salute di chiunque altro». Per Guterres, dunque, «le decisioni difficili sull'assistenza medica salvavita devono rispettare i diritti umani e la dignità di tutti».

In secondo luogo, mentre il distacco fisico è fondamentale, non dobbiamo dimenticare che il mondo è una comunità e che tutti sono connessi. «Sono necessari, dunque, un migliore sostegno sociale e sforzi più intelligenti per raggiungere gli anziani attraverso la tecnologia digitale. È fondamentale prendersi cura della grande sofferenza e isolamento creati dal confinamento e da altre restrizioni», ha affermato.

In terzo luogo, tutte le risposte sociali, economiche e umanitarie devono tener conto delle esigenze degli anziani, dalla copertura medica universale alla protezione sociale, al lavoro dignitoso e alle pensioni. Guterres ha ricordato che la maggior parte di queste persone sono donne, che hanno maggiori probabilità di vivere in povertà e non hanno accesso all'assistenza sanitaria.

«Ci vuole solidarietà» - Secondo il Segretario Generale Onu, per superare questa pandemia, il mondo ha bisogno di «un'ondata di solidarietà globale e dei contributi di tutti i membri della società, compresi gli anziani».

In conclusione, Guterres guardando al futuro, raccomanda che durante la ripresa ci sia «ambizione e una visione per costruire società più inclusive, sostenibili e rispettose degli anziani».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
7 ore
«Il vaccino? Non è una passeggiata»
La testimonianza di un partecipante ai trial di Moderna: «Ho avuto sintomi. Ma lo rifarò»
FOTO
AUSTRIA
9 ore
Tutti in coda, al via i test a tappeto
In caso di tampone rapido positivo viene subito effettuato anche un test molecolare
ITALIA
11 ore
«La sanità italiana è arrivata piuttosto fragile all'appuntamento con la pandemia»
A sostenerlo è l'istituto di ricerca Censis. Sulle restrizioni per Natale: «Quasi l'80% degli italiani è favorevole».
STATI UNITI
11 ore
Tutti i film di Warner Bros. nel 2021 andranno anche direttamente in streaming
Titoli come “Matrix 4”, “Dune” e “The Suicide Squad” non usciranno solo in sala. Una mossa senza precedenti
STATI UNITI
12 ore
Biden chiederà agli americani di portare la mascherina per 100 giorni
«Credo vedremo una riduzione significativa dei casi», ha promesso. La sua autorità, però, sarà limitata.
REGNO UNITO
14 ore
Vaccino anti Covid: primo carico arrivato nel Regno Unito
È stato depositato in un magazzino segreto. La distribuzione scatterà dal fine settimana.
ITALIA
15 ore
Obbligo di quarantena per chi rientra in Italia
Esentati coloro che viaggiano per motivi di lavoro o di studio
FOCUS
16 ore
Ammalarsi d'amore, sesso e Covid
Il virus ha sconvolto anche le modalità affettive e sociali d'interazione tra gli umani
MONDO
16 ore
Le motivazioni di chi fa circolare bufale e teorie del complotto
Ci sono quattro categorie di propagatori, secondo la classificazione di un saggio del 2009 di Cass Sunstein.
ITALIA
1 gior
Domani scatta il nuovo Dpcm, ecco le regole per le feste
Le ultime modifiche riguardano la scuola. Vietati gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile