Depositphotos (quintanilla)
A Zahara de los Atunes, in Andalusia, due chilometri di spiaggia sono stati disinfettati.
SPAGNA
29.04.20 - 10:310

Due chilometri di spiaggia disinfettati per far giocare i bambini

Dure le reazioni, ma gli stessi promotori dell'iniziativa hanno ammesso che «è stato un errore»

CADICE - In vista della riapertura del Paese ai bambini di domenica scorsa in Spagna, le autorità di una cittadina costiera dell'Andalusia - Zahara de los Atunes, a una settantina di chilometri a sud di Cadice - hanno pensato di disinfettare anche la spiaggia locale per dar modo ai più piccoli di giocare con la sabbia in tutta tranquillità: e così, riporta El Pais, sabato 25 aprile hanno spruzzato mille litri di una soluzione contenente il 2% di candeggina lungo oltre due chilometri di "playa".

Tuttavia, le immagini circolate sul web dei trattori equipaggiati con lunghe "braccia" per spruzzare il disinfettante - proprio come quelli usati per disinfestare i campi - hanno attirato l'attenzione della Delegazione provinciale per lo sviluppo sostenibile della Giunta di Andalusia, che ora sta studiando una possibile sanzione alla cittadina.

Nel frattempo, il presidente di questa entità autonoma, Agustín Conejo, si è già assunto la piena responsabilità della decisione ammettendo che si è trattato di un errore e assicurando che non si opporrà a un'eventuale multa.

«Riconosco che è stato un errore, è stato fatto con le migliori intenzioni», ha detto Conejo spiegando che la decisione è stata presa dall'entità autonoma locale in collaborazione con la locale associazione di commercianti (Acoza). Per la "bonifica", ha spiegato Conejo, è stato usato il disinfettante rimasto nei serbatoi dei tre trattori che avevano già spruzzato le strade della cittadina.

«È un'aberrazione ambientale», ha tuonato Daniel Sánchez Román, delegato dello Sviluppo sostenibile della Giunta di Cadice. Sánchez ha inviato sul posto un perito ambientale per avere un resoconto completo di quanto accaduto e ha concluso: i trattori non avevano il permesso di entrare nella spiaggia e la soluzione che è stata spruzzata «potrebbe avere conseguenze per gli uccelli locali», ha spiegato il delegato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EUROPA
7 ore
Omicron avanza, l'Europa trema
In Olanda 85 casi su due voli, scoperti contagi anche in Italia e Germania. Tornano le quarantene cautelative
LIVE
MONDO
LIVE
Omicron: in Svizzera scatta la quarantena all'ingresso
Le persone in arrivo da Regno Unito, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Egitto e Malawi devono isolarsi per dieci giorni
ITALIA
12 ore
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
15 ore
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
16 ore
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
17 ore
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
19 ore
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
20 ore
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
1 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
1 gior
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile