keystone-sda.ch (Mark Mitchell)
Jacinda Ardern e Ashley Bloomfield
NUOVA ZELANDA
27.04.20 - 10:270
Aggiornamento : 11:37

La Nuova Zelanda ha «eliminato» il COVID-19

I nuovi casi sono nell'ordine delle unità da giorni. Il Paese aveva introdotto misure molto rigide da subito.

WELLINGTON - Sono i giorni delle buone notizie per la Nuova Zelanda. Mentre si appresta ad allentare le misure contro il coronavirus, infatti, il Paese ha annunciato di aver «eliminato» il COVID-19.

A farlo sapere è stato il direttore generale della Sanità, Ashley Bloomfield, nel corso di una conferenza stampa con la premier Jacinda Ardern. Dopo otto giorni con meno di dieci contagi al giorno e un solo caso d'infezione domenica, Bloomfield ha dichiarato: «Questo ci rassicura sul fatto che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: l'eliminazione» della malattia.

«Eliminazione», ha precisato però, non significa affatto «estirpamento», ma piuttosto che «sappiamo da dove arrivano i nostri contagi». Una sorta di ritorno alla casella di partenza, insomma, che è stato salutato positivamente anche dalla prima ministra.

Ardern, però, ha messo le mani avanti: «Eliminazione vuol dire che possiamo raggiungere gli zero contagi, ma che potremmo avere dei casi in piccoli numeri che si ripresentano», ha affermato. Ciò significa «tolleranza zero» nella gestione dei nuovi infettati.

Alla mezzanotte di oggi (le 14 in Svizzera) la Nuova Zelanda passa da un livello di allerta 4 al 3 dopo quattro settimane di serrata totale. La misura permetterà una maggiore libertà di movimento per la popolazione e la ripresa di alcune attività, ma l'indicazione generale resta di non uscire di casa se non strettamente necessario. 

La Nuova Zelanda ha introdotto delle misure molto rigide di contenimento del nuovo coronavirus quando contava un centinaio di casi. Tale approccio ha permesso di stabilizzare il numero dei contagi confermati a poco meno di 1'500. Nel Paese di quasi 5 milioni di abitanti si contano 19 decessi legati al SARS-CoV-2.     

Fino al 18 aprile scorso (ultimo dato ufficiale disponibile) in Nuova Zelanda erano stati condotti 83'859 test. Ciò corrisponde a 16,9 analisi ogni 1'000 abitanti. In Svizzera, uno dei Paesi in cui si conduce il maggior numero di strisci, i test effettuati sono, a oggi, 252'907, ovvero circa 29,6 ogni 1'000 abitanti.  

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
4 ore
Vaccinati senza mascherina, gli Usa ci stanno ripensando
Il CDC valuta la possibile retromarcia. Anthony Fauci: «La questione è oggetto di un attento esame».
FRANCIA
9 ore
Il cavallo alato che spia le nostre vite
Pegasus ha permesso d'intrufolarsi negli smartphone di migliaia di giornalisti, oppositori e politici. Ecco cos'è.
GERMANIA
12 ore
Contagi ancora su? Si studiano restrizioni per i non vaccinati
Per loro ci potrebbe essere uno stop a cinema, ristoranti ed eventi sportivi. «Il rischio è troppo alto»
ITALIA
16 ore
Quattro dosi di vaccino, ma niente Green Pass
La studentessa toscana vittima del clamoroso errore: «Sto attraversando un periodo di malessere fisico e psicologico».
STATI UNITI
19 ore
Serial killer muore in attesa di esecuzione
Negli anni, Rodney James Alcala avrebbe ucciso almeno 130 persone in tutti gli Stati Uniti.
FOTO
ITALIA
1 gior
È "guerra" contro il green pass anche in Italia
Dalle svastiche a «fermiamo il pass-schiavitù». Migliaia di persone protestano nelle piazze italiane
REGNO UNITO
1 gior
Boris Johnson punta ancora all'immunità di gregge?
Uno degli esperti del Sage lo accusa: «Vuole far contagiare più persone possibili entro l'inverno»
FOTO
UNGHERIA
1 gior
Budapest si tinge d'arcobaleno per sfidare Orban
Sono trentamila le persone che oggi hanno preso parte al Budapest Pride
FOTO
FRANCIA
1 gior
«Non siamo topi da laboratorio», in piazza contro il pass Covid
Cortei, striscioni e slogan. A Parigi migliaia di persone sono tornate a protestare
UNGHERIA
1 gior
Ungheria: attese migliaia di persone al Pride contro Orban
Due anni fa le presenze erano circa 20'000. Quest'anno si punta più in alto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile