Archivio Keystone
CANADA
23.04.20 - 00:100

Le sparano al torace, ma le protesi al seno le salvano la vita

Le protesi mammarie hanno deviato un proiettile di arma da fuoco, allontanandolo dagli organi vitali della donna

TORONTO - Una donna che è sopravvissuta a una ferita d'arma da fuoco al torace, a distanza ravvicinata, è stata salvata grazie alle sue protesi al seno in silicone.

È un caso pubblicato sulla rivista medica "SAGE" settimana scorsa, nel quale i medici hanno descritto come una protesi mammaria abbia deviato un proiettile, allontanandolo dagli organi vitali di una donna, e salvandole così la vita.

Arrivata in pronto soccorso con un colpo di pistola al torace, la giovane donna ha subito sorpreso i medici. «Stava parlando, il team era incredulo di quanto stesse bene in quel momento» ha spiegato alla CNN il chirurgo Giancarlo McEvenue, uno dei medici presenti quel giorno. 

«L'entrata della ferita da proiettile era sul seno sinistro, ma la frattura della costola era sul lato destro. Il proiettile è entrato prima nella pelle sul lato sinistro, poi è rimbalzato attraverso lo sterno fino al seno destro e le ha rotto una costola», ha spiegato il dottore.

In totale, oltre alla ferita d'arma da fuoco e le costole e gli impianti rotti, la donna ne è uscita sorprendentemente illesa.

L'incidente sarebbe avvenuto a Toronto, in Canada, nel 2018, ed è uno dei pochi casi nei registri medici in cui una protesi di questo tipo ha avuto un ruolo decisivo nel salvare la vita di una persona. 

Questo tipo di protesi può variare per dimensioni, spessore, struttura e superficie, e serve tipicamente ad aumentare le dimensioni del seno, o per ricostruire il tessuto mammario, ad esempio dopo una mastectomia (un'asportazione chirurgica) o altri possibili danni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
VECCHIOTTO 1 anno fa su tio
Donne forza a rifarvi i seni che vi salvano la vita a voi e la vista à noi ! NOTIZIA DA PRIMA PAGINA!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
ITALIA
1 ora
Perché un ciclone ha investito la Sicilia: «Il Mediterraneo è sempre più tropicale»
Cosa si pensa che ci sia dietro al nubifragio che ha devastato Catania e che potrebbe protrarsi fino al fine settimana
TURKMENISTAN
5 ore
Doppio zero. Perché il Covid in Turkmenistan non esiste?
Ufficialmente non sono mai stati registrati casi o decessi. Ma per alcune fonti i morti sarebbero almeno 25'000.
STATI UNITI
13 ore
Ergastolo? El Chapo ha richiesto un nuovo processo
La difesa del narcotrafficante si sta battendo in particolare contro le condizioni di detenzione ai tempi delle udienze
Stati Uniti
16 ore
Ecco perché transizione green non è sinonimo di sicurezza sul lavoro
Dalle miniere di cobalto agli impianti di riciclaggio, passando per i pescatori: i diritti umani nell'economia verde
REGNO UNITO
18 ore
Danni fino a 18 miliardi di sterline da nuove misure anti-Covid
Per questo motivo il governo Johnson non prende in considerazione il Piano B (nonostante quello A non stia funzionando)
STATI UNITI
21 ore
«È uno sforzo coordinato per dipingere una falsa immagine di Facebook»
Per il Ceo della piattaforma social, l'azienda ha una «cultura aperta» e accoglie le «critiche in buona fede»...
CINA
1 gior
Vaccino ai bimbi dai tre anni e lockdown, la stretta cinese
Diversi focolai sono emersi dal 17 ottobre in diverse parti della Cina, a causa di alcuni turisti
MONDO
1 gior
«La salute deve diventare una priorità»
La lezione appresa dopo la pandemia è che il settore sanitario deve tornare al centro delle attività economiche
ITALIA
1 gior
Quella terza dose sempre più «scenario verosimile»
Con i contagi che rialzano la testa, è fra le misure tenute in considerazione, Brusaferro: «Ci faremo trovare pronti»
AFGHANISTAN
1 gior
A otto anni con l'ombra della fame: «A volte dormo senza aver mangiato»
La testimonianza di una famiglia di Kabul, sentita da Save The Children: «Tutto è diventato costoso».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile