Keystone
MONDO
21.04.20 - 13:230
Aggiornamento : 14:45

Le restrizioni di viaggio interessano il 96% delle mete

In Africa, Asia, Pacifico e Medio Oriente si sale al 100% delle destinazioni

L'Unione europea lavora a linee guida sulla libertà di movimento nel continente

MADRID - A partire dal 6 aprile il 96% di tutte le destinazioni in tutto il mondo ha introdotto restrizioni di viaggio in risposta alla pandemia di coronavirus. Circa 90 destinazioni hanno chiuso completamente o parzialmente i propri confini ai turisti, mentre altre 44 sono chiuse a determinati turisti a seconda del paese di origine. È quanto emerge da un rapporto dell'Unwto, agenzia specializzata delle Nazioni Unite per il turismo, che negli ultimi anni ha regolarmente monitorato l'agevolazione dei viaggi e osservato una tendenza continua verso una maggiore apertura. Il Covid-19 ha drammaticamente interrotto tutto questo.

«Il coronavirus - dice il segretario generale dell'Unwto, Zurab Pololikashvili - ha avuto un impatto sui viaggi e sul turismo come nessun altro evento nella storia. I governi hanno posto la salute pubblica al primo posto e introdotto restrizioni complete o parziali sui viaggi. Con la sospensione del turismo, i benefici che il settore apporta sono in pericolo: milioni di posti di lavoro potrebbero andare persi e i progressi compiuti nei settori dell'uguaglianza e della crescita economica sostenibile potrebbero essere annullati. L'Unwto invita pertanto i governi a rivedere continuamente le restrizioni ai viaggi e ad alleggerirle o revocarle non appena sia sicuro farlo».

In Africa, Asia, Pacifico e Medio Oriente, il 100% delle destinazioni ha adottato restrizioni relative al Covid-19 dal gennaio 2020. Nelle Americhe, il 92% delle destinazioni ha adottato misure simili, mentre in Europa la percentuale è del 93% (dal 6 aprile).

L'Ue valuta linee guida - La Commissione europea lavora a linee guida sulla ripresa della libertà di movimento nell'Unione europea, con «soluzioni smart» e tenuto conto delle situazioni epidemiologiche da coronavirus nelle varie regioni, anche in vista del periodo turistico estivo. Lo spiega il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer, a chi chiede di commentare l'accordo che sta prendendo forma tra Austria e Germania.

Il portavoce non è entrato nel merito dell'intesa che Berlino e Vienna stanno preparando, né sull'ipotesi di una mini-Schengen, ma ha ribadito che Bruxelles «incoraggia il dialogo tra gli Stati membri» per facilitare gli spostamenti, specialmente tra regioni frontaliere.

Mamer ha inoltre ricordato che nella "roadmap" già pubblicata sono stati fissati una serie di criteri e raccomandazioni, che possono costituire la base per la discussione tra Stati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
7 ore
Domani scatta il nuovo Dpcm, ecco le regole per le feste
Le ultime modifiche riguardano la scuola. Vietati gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio
BRASILE
8 ore
I nuovi iPhone senza caricatore? Non in Brasile
Un'agenzia a favore dei consumatori ha dichiarato che l'alimentatore è essenziale per l'utilizzo del prodotto
MONDO
9 ore
Il vaccino di Moderna conferisce almeno tre mesi di immunità
Una ricerca scientifica conferma che gli anticorpi sono ancora presenti a un buon livello dopo 90 giorni
ITALIA
11 ore
«Scarse manutenzioni per poter contenere i costi»
L'inchiesta sullo stato delle gallerie è ora sul tavolo del Ministero italiano dei Trasporti
STATI UNITI / REGNO UNITO
11 ore
Ryanair scommette sui Boeing 737 Max, e ne ordina 75
Gli aerei sono diventati tristemente noti per i due incidenti in cui hanno perso la vita 346 persone
NAMIBIA
12 ore
La Namibia vende gli elefanti
L'aumento degli esemplari nel paese starebbe infatti diventando un problema
FOTO
REGNO UNITO
13 ore
Esplosione in un capannone industriale a Bristol, si temono molti morti
Lo scoppio è avvenuto poco prima di mezzogiorno. I pompieri: «Stiamo ancora cercando i dispersi»
STATI UNITI
14 ore
Nata da un embrione congelato... 28 anni fa
Il record precedente, di 25 anni, era stato stabilito nel 2017. Dalla stessa coppia di genitori adottivi
Unione europea
14 ore
L'Ue? «Un matrimonio in crisi, serve un esame di coscienza»
A Mateusz Morawieczki non va giù lo sfogo dell'Unione contro Polonia e Ungheria
STATI UNITI
17 ore
«Restate a casa», disse il sindaco dalla sua vacanza in Messico
Bufera sul sindaco di Austin, in Texas, molto attivo nell'esortare al rispetto delle raccomandazioni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile