Keystone
CINA
14.04.20 - 22:000

Le autorità blindano Pechino per evitare una possibile seconda ondata

Chi vuole rientrare nella capitale deve sottostare a una quarantena obbligatoria di 14 giorni

PECHINO - La autorità della capitale cinese non vogliono prendersi nessun rischio, e hanno deciso di irrigidire le misure messe in atto per rendere più complicato l'ingresso in città.

Pechino ha infatti eretto un muro, metaforicamente, per proteggersi dalla minaccia di una seconda ondata di infezioni da coronavirus, allarmata dall'ampio numero di persone provenienti da altre regioni del Paese. La Cina, lo ricordiamo, ha vietato agli stranieri l'ingresso nel Paese (vista la preoccupazione legata ai casi d'importazione, in aumento), e la città di Pechino ha ora deciso di portare le misure ad un livello superiore, imponendo una quarantena rigorosa e obbligatoria, di 14 giorni, alle persone che arrivano da altre parti della Cina. Anche per coloro che sono risultati negativi al Covid-19.

Una simile misura, che ha dissuaso molte persone dal tornare nella capitale, non è al momento richiesta in altre città cinesi. 

A protezione del Governo - Secondo Alfred Wu, professore associato presso la Lee Kwan Yew School of Public Policy dell'Università Nazionale di Singapore che ha commentato la vicenda all'Afp, le misure sono in definitiva destinate a proteggere l'elite del Partito Comunista cinese.

Il Partito ha infatti rinviato il suo congresso annuale che era previsto a marzo, e vuole assicurarsi di poter svolgere le "due sessioni" potendo garantire ai delegati che vi partecipano la massima sicurezza.

Aree ad alto rischio - Diverse persone hanno testimoniato che non sono potute rientrare a Pechino se provenienti da zone etichettate come "ad alto rischio". In questo senso, le condizioni più complicate riguardano chi arriva da Wuhan, dove il virus è emerso per la prima volta alla fine del 2019.

Per loro, il procedimento è molto rigido: devono dimostrare di essere risultati negativi ad un tampone effettuato negli ultimi sette giorni, devono restare in quarantena 14 giorni all'arrivo a Pechino, e, per essere lasciati liberi, devono risultare nuovamente negativi al test dopo la quarantena.

Tutta la procedura deve essere inoltre annunciata online tramite un'app prestabilita. Se approvata, le persone coinvolte devono poi presentare un'altra richiesta per l'acquisto di biglietti ferroviari per la capitale, che sono limitati a 1'000 posti a sedere al giorno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
navy 1 anno fa su tio
I soldi stanno spingendo diversi paesi europei a riaprire......ci faremo male e morirà altra gente. Non è un augurio ma.....non credo che abbiamo imparato granché da quanto successo e succede in Cina....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BANGLADESH
1 ora
Studente ucciso, condannate a morte 20 persone
Il ragazzo fu aggredito a colpi di mazza nel 2019 per aver criticato il governo
MONDO
LIVE
Casi di Covid stabili nel mondo, ma decessi in aumento
Scoperta una versione "occulta" della variante Omicron, la Svezia pensa a nuove misure
GERMANIA
20 ore
Dalla paura alla strage, così si è svolto il dramma di Brandeburgo
Una coppia e i loro tre bambini sono stati trovati morti in casa nel fine settimana
EGITTO
22 ore
Patrick Zaki sarà scarcerato (ma non assolto)
La conferma oggi da parte delle autorità egiziane che confermano come il processo si farà, ma a febbraio 2022
STATI UNITI
1 gior
Quel processo da 50 miliardi al sedicente creatore dei Bitcoin
Si è tenuto a Miami e ha visto sul banco degli imputati un informatico australiano 46enne che sostiene di averli creati
LE FOTO
FRANCIA
1 gior
L'esplosione e poi il crollo, in piena notte
All'origine del crollo, informano i pompieri, potrebbe esserci stata una fuga di gas
MONDO
1 gior
Covid, l'Oms "boccia" il plasma dei convalescenti
La terapia «non incrementa le chance di sopravvivenza né riduce la necessità di ricorrere alla ventilazione meccanica»
REGNO UNITO
1 gior
«Facebook ha lucrato sul genocidio dei Rohingya»
Lo sostiene una doppia class action che chiede al social di Zuckerberg 150 miliardi di dollari
Francia
1 gior
Ordinano stupri online, è la nuova frontiera del turismo sessuale
Chi paga questo "servizio" è nel 100 per cento dei casi un uomo e non è escluso che sia un padre di famiglia
ITALIA
1 gior
Brevettato il "trucco" per ingannare il coronavirus
I risultati di uno studio italiano. Basato sull'uso di aptameri, potrebbe essere il primo tassello di un nuovo farmaco.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile