Keystone
CINA
14.04.20 - 22:000

Le autorità blindano Pechino per evitare una possibile seconda ondata

Chi vuole rientrare nella capitale deve sottostare a una quarantena obbligatoria di 14 giorni

PECHINO - La autorità della capitale cinese non vogliono prendersi nessun rischio, e hanno deciso di irrigidire le misure messe in atto per rendere più complicato l'ingresso in città.

Pechino ha infatti eretto un muro, metaforicamente, per proteggersi dalla minaccia di una seconda ondata di infezioni da coronavirus, allarmata dall'ampio numero di persone provenienti da altre regioni del Paese. La Cina, lo ricordiamo, ha vietato agli stranieri l'ingresso nel Paese (vista la preoccupazione legata ai casi d'importazione, in aumento), e la città di Pechino ha ora deciso di portare le misure ad un livello superiore, imponendo una quarantena rigorosa e obbligatoria, di 14 giorni, alle persone che arrivano da altre parti della Cina. Anche per coloro che sono risultati negativi al Covid-19.

Una simile misura, che ha dissuaso molte persone dal tornare nella capitale, non è al momento richiesta in altre città cinesi. 

A protezione del Governo - Secondo Alfred Wu, professore associato presso la Lee Kwan Yew School of Public Policy dell'Università Nazionale di Singapore che ha commentato la vicenda all'Afp, le misure sono in definitiva destinate a proteggere l'elite del Partito Comunista cinese.

Il Partito ha infatti rinviato il suo congresso annuale che era previsto a marzo, e vuole assicurarsi di poter svolgere le "due sessioni" potendo garantire ai delegati che vi partecipano la massima sicurezza.

Aree ad alto rischio - Diverse persone hanno testimoniato che non sono potute rientrare a Pechino se provenienti da zone etichettate come "ad alto rischio". In questo senso, le condizioni più complicate riguardano chi arriva da Wuhan, dove il virus è emerso per la prima volta alla fine del 2019.

Per loro, il procedimento è molto rigido: devono dimostrare di essere risultati negativi ad un tampone effettuato negli ultimi sette giorni, devono restare in quarantena 14 giorni all'arrivo a Pechino, e, per essere lasciati liberi, devono risultare nuovamente negativi al test dopo la quarantena.

Tutta la procedura deve essere inoltre annunciata online tramite un'app prestabilita. Se approvata, le persone coinvolte devono poi presentare un'altra richiesta per l'acquisto di biglietti ferroviari per la capitale, che sono limitati a 1'000 posti a sedere al giorno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sharon Esposito 7 mesi fa su fb
ma la mia domanda è ..? perchè ad aargau la mascherina non è d'obbligo? non è che noi qua siamo i piu immuni e i piu fighi, in tutto il mondo la mettono qua nella svizzera tedesca no.., solo vetri coprienti alle casse 😒
Heidi Bisi 7 mesi fa su fb
Se tutto va bene siamo rovinati..
navy 7 mesi fa su tio
I soldi stanno spingendo diversi paesi europei a riaprire......ci faremo male e morirà altra gente. Non è un augurio ma.....non credo che abbiamo imparato granché da quanto successo e succede in Cina....
Vanessa Confaloni Panighini 7 mesi fa su fb
Si allora ci sarà una seconda terza e poi che faremo non ne usciremo più finché non avremmo o una cura o un vaccino
Roberto Puglisi 7 mesi fa su fb
Vanessa Confaloni Panighini appunto
Marco Sidella 7 mesi fa su fb
Vanessa Confaloni Panighini ovvio
Michael Mike Stöpfer 7 mesi fa su fb
Vanessa Confaloni Panighini 👍🏻👍🏻
Julio Dieguez 7 mesi fa su fb
C'è sempre una via di uscita, in casi come questo dove non arriva la medicina ci pensa la selezione naturale. Non è sbagliato, siamo abituati a pensare che possiamo aumentare la vita media delle persone grazie alla medicina, ma c'è un limite a tutto. Un po' di dignità non guasterebbe ...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
7 ore
«Il vaccino? Non è una passeggiata»
La testimonianza di un partecipante ai trial di Moderna: «Ho avuto sintomi. Ma lo rifarò»
FOTO
AUSTRIA
9 ore
Tutti in coda, al via i test a tappeto
In caso di tampone rapido positivo viene subito effettuato anche un test molecolare
ITALIA
11 ore
«La sanità italiana è arrivata piuttosto fragile all'appuntamento con la pandemia»
A sostenerlo è l'istituto di ricerca Censis. Sulle restrizioni per Natale: «Quasi l'80% degli italiani è favorevole».
STATI UNITI
11 ore
Tutti i film di Warner Bros. nel 2021 andranno anche direttamente in streaming
Titoli come “Matrix 4”, “Dune” e “The Suicide Squad” non usciranno solo in sala. Una mossa senza precedenti
STATI UNITI
12 ore
Biden chiederà agli americani di portare la mascherina per 100 giorni
«Credo vedremo una riduzione significativa dei casi», ha promesso. La sua autorità, però, sarà limitata.
REGNO UNITO
14 ore
Vaccino anti Covid: primo carico arrivato nel Regno Unito
È stato depositato in un magazzino segreto. La distribuzione scatterà dal fine settimana.
ITALIA
15 ore
Obbligo di quarantena per chi rientra in Italia
Esentati coloro che viaggiano per motivi di lavoro o di studio
FOCUS
16 ore
Ammalarsi d'amore, sesso e Covid
Il virus ha sconvolto anche le modalità affettive e sociali d'interazione tra gli umani
MONDO
16 ore
Le motivazioni di chi fa circolare bufale e teorie del complotto
Ci sono quattro categorie di propagatori, secondo la classificazione di un saggio del 2009 di Cass Sunstein.
ITALIA
1 gior
Domani scatta il nuovo Dpcm, ecco le regole per le feste
Le ultime modifiche riguardano la scuola. Vietati gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile