keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
MILANO
08.04.20 - 20:490
Aggiornamento : 23:06

Coronavirus, si frena sulla clorochina: «Troppi i dubbi»

Il farmaco antimalarico era da molti considerato una promettente cura al Covid-19

Fonte Di Manuela Correra, Ansa
elaborata da Redazione

MILANO - Si frena sulla clorochina, il farmaco antimalarico considerato promettente per i suoi potenziali effetti contro il Covid-19 e già in alcuni casi utilizzato sperimentalmente in ambito ospedaliero.

Dal Centro di controllo per le malattie statunitense Cdc al ministero della sanità francese, prevale infatti la cautela: ci sono ancora molti dubbi e non si dispone ad oggi di alcun dato certo, poiché i vari studi avviati su questa molecola sono in corso.

Tuttavia, sia pure sulla base di evidenze sperimentali per ora non confermate, l'Italia starebbe valutando la possibilità di una produzione interna del farmaco utilizzando l'Istituto farmaceutico militare di Firenze. Sono in corso a questo scopo contatti tra l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e il ministero della salute: «Abbiamo avuto degli input e attendiamo la formalizzazione di eventuali richieste», afferma il colonnello Antonio Modica, direttore del farmaceutico militare.

Un'opzione da valutare, ma intanto il Cdc ha oggi rimosso dal proprio sito una linea guida sull'uso della clorochina che affermava che il farmaco è «efficace», per sostituirla con una versione molto più blanda in cui si indica solo che è «oggetto di test clinici».

Nella versione originale, poi rimossa, il Cdc riportava anche alcuni dosaggi possibili per la terapia, affermando che «esistono evidenze aneddotiche sulla efficacia». Anche il ministero della sanità francese avverte che ad oggi non vi è alcun «effetto statisticamente significativo» a favore di tale farmaco.

Già utilizzata contro malattie autoimmuni come lupus eritematoso e artrite reumatoide, la clorochina è al momento impiegata in Italia off label, ovvero fuori dall'indicazione originaria, e tale uso è stato di recente inserito a carico del Servizio sanitario nazionale sulla base di dati preliminari di potenziale attività antivirale. Ma anche gli esperti italiani invitano alla prudenza.

Lo stesso virologo Roberto Burioni, che sta conducendo uno studio su cellule presso il laboratorio di virologia dell'Ospedale San Raffaele di Milano, sottolinea che la clorochina sembra riuscire a bloccare la replicazione del virus se usata prima e dopo l'infezione ma «fino a quando non saranno conclusi gli studi clinici preliminari - sottolinea - non esistono solide prove sull'efficacia di questo farmaco contro il Covid-19. Dobbiamo aspettare».

Sulla stessa linea il farmacologo Silvio Garattini: «Bisogna attendere i risultati degli studi, nel frattempo è d'obbligo la prudenza poiché si tratta di un farmaco che ha comunque una tossicità in particolare nei casi di malattie cardiache o in presenza di altre terapie concomitanti. Va utilizzato, in questa situazione di emergenza, solo su indicazione medica e valutando caso per caso».

Il fai da te è infine assolutamente sconsigliato dall'infettivologo Massimo Galli dell'Ospedale Sacco di Milano, che richiama l'attenzione sui possibili effetti negativi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
14 min
New York Times: il web supera la carta
Non era mai successo: i profitti dell'edizione digitale superano quelli della versione cartacea
LIBANO
2 ore
Da "Svizzera del Medio Oriente" a "Nuovo Afghanistan"
Dopo i fasti degli anni '70, il Libano è diventato un Stato al collasso.
FOTO
LIBANO
3 ore
L'avviso sei mesi fa: «Potrebbe esplodere tutto»
Le indagini sul disastro avvenuto nella capitale libanese indicano per ora la negligenza quale causa principale
GERMANIA
4 ore
Una stretta agli spot del "junk food"
I Verdi tedeschi chiedono una limitazione delle pubblicità: dovrebbero essere ammesse solo alla sera
GERMANIA
4 ore
In volo con le ossa del marito in valigia
La donna è stata fermata lunedì all'aeroporto di Monaco. Il trasporto però era in regola
MONDO
6 ore
Google Play Music chiuderà i battenti a ottobre
Gli utenti avranno tempo fino a dicembre per trasferire le proprie librerie musicali su YouTube Music o altrove
LIBANO
6 ore
«Da solo il Libano non ce la fa, distruzione e desolazione ovunque»
Bechara Boutros Raï invoca l'aiuto del mondo. Il Paese è già piegato: «Vi abbiamo regalato l'alfabeto».
LIBANO
8 ore
«Non c'era solo nitrato di ammonio»
La Ue attiva la protezione civile, Macron domani sarà in Libano
ITALIA
8 ore
Ryanair «viola le norme anti Covid-19»
Se la compagnia non porrà rimedio Enac imporrà «la sospensione di ogni attività di trasporto negli scali nazionali»
FOTO
LIBANO
10 ore
Beirut, un pericolo noto da oltre 6 anni
Il carico che ha alimentato la devastante esplosione si trovava nell'hangar dal settembre del 2013
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile