Archivio Keystone
ITALIA
06.04.20 - 16:000

Passi avanti nella ricerca, ora si sanno i meccanismi d'attacco del coronavirus

I ricercatori italiani hanno realizzato una mappa che mostra in che modo il Covid-19 invade le cellule

ROMA - È stata ottenuta in Italia la mappa dei meccanismi con i quali il nuovo coronavirus invade le cellule: un passo cruciale per trovare farmaci mirati. L'ha ottenuta la ricerca coordinata dall'università di Bologna, con il gruppo di Federico Giorgi, e condotta in collaborazione con il gruppo dell'Università di Catanzaro guidato da Pietro Guzzi. Il risultato è pubblicato sul Journal of Clinical Medicine.

I ricercatori hanno individuato il modo in cui le proteine del virus interagiscono con quelle umane e, fra queste ultime, indicano quali vengono attivate e disattivate dal virus e quali gli permettono di moltiplicarsi e di diffondersi nell'organismo.

«Conoscere gli effetti molecolari di questo virus sulle proteine umane è fondamentale per definire strategie farmacologiche efficaci», ha detto Giorgi. «Inibire le interazioni che abbiamo evidenziato potrebbe costituire una via terapeutica in grado di limitare gli effetti distruttivi del SarsCoV2 e di altri coronavirus sulle cellule umane».

Il quadro complessivo di questa interazione fra il virus e l'organismo umano, chiamato interattoma, descrive il bersaglio finora più noto del nuovo coronavirus, ossia la proteina Ace2. La ricerca indica che le cellule si difendono dall'attacco del virus riducendo la presenza della Ace2, ma che questa riduzione può essere dannosa per il tessuto dei polmoni; c'è poi la proteina Mcl1, che le cellule umane usano per attivare il loro suicidio come soluzione estrema per fermare l'attacco del virus; la proteina Eef1a1, invece, si spegne per impedire al virus di moltiplicarsi.

Dalla ricerca è emerso inoltre che il coronavirus può ridurre l'attività delle centraline energetiche delle cellule, i mitocondri, e che due delle sue proteine, (Nsp7 e Nsp13) possono disattivare alcuni meccanismi di difesa cellulare, e altre ancora lo aiutano a replicarsi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
52 min
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
SUDAFRICA
3 ore
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
STATI UNITI
5 ore
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
7 ore
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
8 ore
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
SVIZZERA / MONDO
10 ore
Quegli svizzeri con le piantagioni "problematiche"
Public Eye denuncia la situazione gestita dagli uffici di Ginevra e Zugo, e punta il dito contro la politica svizzera.
STATI UNITI
11 ore
Jack Dorsey, tutti i volti del più atipico dei miliardari hi-tech
Un po' donnaiolo, un po' santone il co-fondatore di Twitter ha confermato il suo addio all'azienda. Vi raccontiamo chi è
AUSTRIA
22 ore
Il cancelliere austriaco vuole già dimettersi
Alexander Schallenberg si è detto pronto a lasciare l'incarico, appena due mesi dopo il predecessore Kurz
VIDEO
Stati Uniti
23 ore
Uomo armato davanti alla sede delle Nazioni Unite. Minaccia di suicidarsi
Il Palazzo di vetro è stato blindato. La polizia è sul posto. Accorsi anche gli artificieri: c'è una borsa sospetta
GERMANIA
1 gior
Annunciato il lockdown per i non vaccinati
«Il Paese deve unirsi in un atto di solidarietà»: così Angela Merkel e Olaf Scholz in conferenza stampa
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile