Immobili
Veicoli
Archivio Deposit
STATI UNITI
31.03.20 - 06:000

C'è chi è preparato per l'apocalisse, e così i bunker tornano di moda

I cosiddetti survivalisti sono sempre pronti a qualsiasi catastrofe a livello mondiale

NEW YORK - È arrivata una pandemia globale di un nuovo coronavirus. E tutti noi, esseri umani, abbiamo reagito in modi diversi. C'è chi è andato nel panico, chi l'ha sottovalutata, chi ha assaltato i supermercati, e poi, chi, pronto da tempo a una simile situazione, si è semplicemente trasferito con la famiglia e con le scorte alimentari nel proprio bunker antinucleare.

Si tratta dei cosiddetti "survivalisti" (dall'inglese "to survive", sopravvivere), che sono sempre pronti e preparati nel caso succedesse un cataclisma, una catastrofe a livello mondiale. Il trend degli appassionati/fanatici di sopravvivenza è diffuso da decenni negli Stati Uniti, e ha avuto un boom anche in Ticino a ridosso del 2012, quando le fobie sulla fine del mondo (lo ricordate, il calendario Maya?) avevano preso piede a livello internazionale.

Aria Bendix, Senior Reporter al Business Insider, ha trattato l'argomento negli ultimi anni, notando come la popolarità dei bunker "anti apocalisse" sia cresciuta recentemente principalmente a causa dei timori legati al cambiamento climatico, ad un possibile rovesciamento tecnologico della società e ad una potenziale guerra nucleare globale.

Ora, l'arrivo di una simile pandemia a livello mondiale potrebbe essere la prima vera esperienza per molti survivalisti di mettere in atto ciò per cui si preparano da una vita. A tal proposito, il portale Wall Street Journal ha parlato con diversi di loro: molti hanno infatti finalmente trovato uso per i bunker che avevano acquistato in passato, preparandosi per il giorno del giudizio.

L'esempio è un uomo statunitense, che da qualche giorno si è spostato nel bunker con la propria famiglia, che ha dichiarato di essersi trasferito per non diffondere ulteriormente il virus. Un altro, anche lui in un bunker per sfuggire alla pandemia, si prende invece la sua rivincita con la società, che ha spesso considerato i survivalisti come un gruppo folle, strano, estremo, mentre ora sempre più persone si interessano di quello che fa e gli chiedono suggerimenti. 

Per quanto riguarda le strutture, molti appaltatori hanno dichiarato al Business Insider che dall'arrivo della pandemia sono aumentate di parecchio le persone interessate alla realizzazione di un rifugio. Tuttavia, molti venditori hanno segnalato che il Covid-19 non ha avuto influenza sulle vendite, in quanto un simile acquisto, oltre che essere molto costoso, ha bisogno di mesi per essere pianificato e costruito.

I costi sono infatti spesso un gran bell'ostacolo: i bunker più economici si possono trovare a partire da 35'000 dollari, ai quali tuttavia bisogna aggiungere altri 1'000 dollari all'anno di affitto. I più costosi invece spaziano da 1,5 milioni di dollari fino a 3 milioni di dollari, in questi casi, i rifugi sembrerebbero accessibili solo ai super ricchi. Ma cosa si può trovare in un bunker? Tutti i rifugi apocalittici hanno delle pareti e delle porte a prova di esplosione, scorte alimentari a lunga durata e riserve di medicinali. Quelli più costosi diventano persino strutture lussuose, e possono offrire servizi come sale cinema e piscine.  

Nel caso della pandemia, ciò che preoccupa maggiormente i survivalisti (detti anche 'preppers', coloro che si preparano), non è il virus in sé, bensì il collasso legato allo stop delle attività economiche e i possibili disordini che ne conseguono. E come detto, ognuno ha il proprio modo di reagire alla situazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
8 ore
Quirinale: ancora una fumata nera nella quinta giornata di votazione
Sergio Mattarella ha ricevuto 336 voti. Domani molto probabilmente sarà la giornata decisiva
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
La sorella di Omicron sarebbe anche in Lombardia
Sul portale internazionale di dati genomici sono stati segnalati dieci casi di BA.2 nella vicina Penisola
ITALIA
19 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
BRASILE
23 ore
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
1 gior
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
1 gior
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
1 gior
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
1 gior
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
1 gior
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
VIDEO
ITALIA
1 gior
Quirinale, i "bookmaker" oggi dicono Casini
L'ex presidente della Camera parte in pole. Il centrodestra compatto su Sabino Cassese? Alle 11 via al quarto scrutinio
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile