keystone-sda.ch / STF (Ng Han Guan)
Su un totale di 81093 casi positivi confermati, la Cina ha registrato 72703 guarigioni.
CINA / STATI UNITI
23.03.20 - 07:290
Aggiornamento : 11:30

Cinque giorni di fila senza nuovi casi a Wuhan

La Cina sorride. Trump attiva la Guardia nazionale nei tre Stati più colpiti dal coronavirus

Coprifuoco notturno nelle Alpi Marittime francesi. L'Italia chiede aiuto al Pentagono. Quarantena per 75mila persone in Israele.

PECHINO - Mentre Wuhan, la "culla" della pandemia del nuovo coronavirus, registra il quinto giorno consecutivo senza nuovi casi né casi sospetti, negli Stati Uniti il presidente Donald Trump si trova confrontato a una situazione di crescente emergenza.

Il "Commander in chief" statunitense ha annunciato in una conferenza stampa alla Casa Bianca di aver attivato la Guardia nazionale per gli Stati di New York (il più colpito in questo momento), California e Washington. Trump ha inoltre ordinato alla Fema di realizzare con urgenza ospedali da campo per un totale di 4000 posti.

In un ospedale di Atlanta, una bambina di 12 anni affetta dal virus è ricoverata in terapia intensiva. Lo riporta l'emittente tv statunitense Cnn, che cita il cugino della piccola. Emma, questo il nome della bambina, si è ammalata di polmonite il 15 marzo e venerdì scorso è risultata positiva al Covid-19: da sabato respira con l'aiuto di un ventilatore e attualmente le sue condizioni sono stabili.

Coprifuoco notturno in Francia - In Europa sono scattati ieri sera in Francia i primi provvedimenti di coprifuoco notturno, decretati dai prefetti delle Alpi Marittime - nel sud - e di Mulhouse, focolaio nell'estremo est del Paese. Il Prefetto delle Alpi Marittime ha decretato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino in tutti i comuni del litorale e in tutti i centri di oltre 10'000 abitanti fino al 31 marzo.

Sorride anche la Corea del Sud - I nuovi casi in Corea del Sud sono scesi a 64, contro i 98 di sabato, portando il totale a 8'961: è il dato più basso da metà febbraio, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention. I decessi sono aumentati a 111.

Roma chiama il Pentagono - Il Governo italiano avrebbe invece fatto un appello diretto al capo del Pentagono, Mark Esper, per ottenere equipaggiamento medico come mascherine e respiratori contro il coronavirus. Lo riporta la Cnn, citando un dirigente della difesa Usa coperto dall'anonimato.

Situazione «non grave» in Russia - Il numero di persone che hanno contratto il coronavirus in Russia è cresciuto fino a 438 nell'ultimo giorno. Lo ha detto il primo ministro russo Mikhail Mishustin. «In Russia la situazione non è così grave come in altri paesi, soprattutto in Europa. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 71 casi e 17 persone si sono riprese: un totale di 438 persone sono state contagiate», ha detto Mishustin in un incontro con i vice primi ministri. Lo riporta l'agenzia Tass.

In 75mila in quarantena in Israele - Nello Stato di Israele i cittadini positivi sono saliti a 1238. Lo ha reso noto il ministero della sanità secondo cui 24 di essi si trovano in condizioni gravi. Venerdì si è registrato il primo decesso per coronavirus: quello di un uomo di 88 anni affetto anche da altre malattie. Secondo i dati ufficiali, circa 75 mila israeliani si trovano adesso in quarantena.

Oltre 250 casi in Argentina - Le autorità sanitarie dell'Argentina hanno reso noto ieri sera che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 41 nuovi casi di contagio da coronavirus, con un totale generale di pazienti che è salito a 266, fra cui quattro morti. Lo riferisce l'agenzia di stampa Telam. Dei nuovi casi praticamente la metà riguardano Buenos Aires e la sua provincia.

Aumento anche in Germania - Il numero dei casi di coronavirus in Germania sfiora le 25'000 unità, mentre i morti salgono a quota 94 e finora sono guarite 266 persone: è quanto emerge dall'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University, secondo cui i contagi accertati sono ora 24'904.

In Brasile i casi superano quota mille - In Brasile, sono saliti a 25 i morti per coronavirus, mentre sono 1'604 i casi confermati nei 26 Stati e nel Distretto Federale: i dati, comunicati dalle singole segreterie della Sanità statali, sono stati aggiornati la notte scorsa dal ministero della Sanità. La maggioranza delle vittime, 22, si concentra a San Paolo, mentre gli altri tre decessi si sono verificati a Rio de Janeiro.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile