keystone-sda.ch (Xie Huanchi)
CINA
10.03.20 - 21:190

Xi visita Wuhan ed esulta: «L'epidemia è sotto controllo»

Cinquanta giorni dopo, il presidente cinese visita il primo focolaio della malattia che sta infettando il globo.

La megalopoli è stata posta in rigidissima quarantena il 23 gennaio: «Così ho arginato il contagio a livello nazionale e ho guarito il Paese»

PECHINO - Cinquanta giorni dopo l'inizio dell'incubo, il presidente cinese Xi Jinping ha visitato per la prima volta Wuhan, epicentro dell'epidemia del coronavirus, ostentando soddisfazione per essere riuscito ad arginare il contagio a livello nazionale e a 'guarire' il Paese.

Xi ha visitato in mattinata l'Huoshenshan, uno dei due ospedali militari costruiti in 10 giorni e dedicati alla cura dei pazienti colpiti dal virus. Un breve video postato dal Quotidiano del Popolo ha mostrato il presidente con la mascherina mentre parla con i pazienti in collegamento video, si rivolge al personale medico e colloquia (da lontano) con le persone chiuse in isolamento nei palazzi, avendo militari e altri accompagnatori a distanza.

Alle prese con il virus già da dicembre, Wuhan è in stato di rigidissima quarantena dal 23 gennaio, quando con una mossa senza precedenti Pechino ha imposto il blocco totale di tutta la provincia dell'Hubei: una misura draconiana per 60 milioni di persone ma necessaria per correggere i primi fallimenti sul contenimento dell'epidemia.

«La diffusione del coronavirus è stata sostanzialmente contenuta nella provincia dell'Hubei e nel suo capoluogo Wuhan», ha commentato Xi nel resoconto fornito dall'agenzia Xinhua, promettendo poi «una battaglia risoluta per la vittoria totale nella guerra contro il coronavirus».

La visita del presidente è maturata dopo un costante calo dei contagi - appena 19 nuovi casi quelli comunicati oggi (17 nell'Hubei), ai minimi dal 18 gennaio - e nel giorno della chiusura di tutti e 16 gli ospedali da campo d'emergenza. Ora sarà possibile un allentamento delle restrizioni per consentire alle persone in buona salute, con un meccanismo di controllo continuo e di codici assegnati, di spostarsi all'interno della provincia e favorire la ripresa delle attività produttive.

Xi è il leader cinese più potente dal 'Grande timoniere' Mao Zedong, ma nella crisi ha tenuto per diverse settimane un profilo basso, inviando a fine gennaio il premier Li Keqiang nell'Hubei a capo dell'apposita task force contro l'epidemia.

Ma con il miglioramento della situazione, ecco che il presidente si è ripreso il suo ruolo: i media cinesi hanno citato un suo discorso del 3 febbraio nel quale si segnalava che «aveva dato continuamente istruzioni verbali e scritte» dall'inizio di gennaio e ordinato personalmente la quarantena nell'Hubei e a Wuhan, secondo il testo pubblicato da Qiushi, la principale rivista del Partito comunista. Ma i suoi predecessori, da Jiang Zemin a Hu Jintao, avevano visitato entro una settimana le aree colpite da crisi e disastri: cosa peraltro non sfuggita ai social media.

Nelle ultime settimane, dopo l'irritazione per la morte del medico-eroe Li Wenliang (il primo a intuire la polmonite anomala che ricordava la Sars, venendo redarguito dalla polizia), la controffensiva mediatica ha risollevato la figura di Xi nella gestione della crisi, fino a quando lo scorso fine settimana la tv statale Cctv ha chiarito che il presidente «è al comando della situazione e ha mostrato grande lungimiranza e perspicacia», grazie al suo «eroico coraggio».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
33 min
Le donne nell'esercito potranno portare la coda di cavallo e utilizzare lo smalto
Queste e altre modifiche sono state introdotte per «offrire un trattamento equo» a tutti i soldati.
STATI UNITI / REGNO UNITO
2 ore
Facebook News sbarca nel Regno Unito
Il servizio, lanciato nel 2019, era fino a questo momento accessibile solo negli Stati Uniti
SERBIA
2 ore
Corsa al vaccino: «I Paesi ricchi si comportano come i ricchi sul Titanic che affonda»
Ad affermarlo è il presidente serbo Aleksandar Vučić, che parla di una guerra per accaparrarsi il preparato.
STATI UNITI
3 ore
Gennaio è stato il mese con più vittime dall'inizio della pandemia
Aumentano gli americani vaccinati o che si vogliono far vaccinare
STATI UNITI
5 ore
«Siamo qui per il vaccino, abbiamo già pagato»: coppia truffata
Il caso è avvenuto questa settimana in California. Ma le truffe legate ai vaccini sono un problema globale
STATI UNITI
8 ore
Biden, piede sul gas per i vaccini
Il Governo statunitense vuole acquistare altre 200 milioni di dosi e vaccinare tutti gli adulti per la fine dell'estate
GIAPPONE
8 ore
Il governo giapponese sta pensando a una stretta sui cosplayer
Per motivi legati ai diritti d'autore e per chi lo fa come lavoro ma ci sono possibili strascichi anche per i dilettanti
REGNO UNITO
18 ore
2'000 sterline per lasciare il Regno Unito e ritornarsene in Europa
Li offre il governo britannico a chi accetta il rimpatrio nello Spazio economico europeo. E in Svizzera.
STATI UNITI
20 ore
Apple verso un valore di 3000 miliardi di dollari
L'utile è atteso in aumento del 6,3% a 23,6 miliardi, il maggiore mai realizzato da una società privata
STATI UNITI
21 ore
Il gorilla dello Zoo di San Diego è stato curato con gli anticorpi monoclonali
I veterinari del parco hanno anche ricevuto alcuni vaccini per gli animali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile