keystone-sda.ch / STF (ARMANDO BABANI)
GERMANIA
20.02.20 - 13:170
Aggiornamento : 14:51

«È triste vedere morte delle persone cui hai stretto la mano poco prima»

Regna lo shock tra gli abitanti di Hanau: «Conoscevamo tutti da anni». Tra le vittime ci sarebbe anche una donna incinta

HANAU - Un possibile movente xenofobo. Sarebbe questo che avrebbe spinto il presunto terrorista di Hanau, il 43enne Tobias R., ad aprire il fuoco in uno shisha bar e in un altro locale della città tedesca che si trova a est di Francoforte. E, come confermano fonti di sicurezza all’agenzia di stampa Dpa, tutte le nove vittime che hanno perso la vita in questi due luoghi sono in effetti persone con un passato migratorio. 

«Sono rimasto scioccato», racconta alla Frankfurter Allgemeine Zeitung un 24enne che afferma di essere il figlio del gestore dell’“Arena Bar & Café” in Kurt-Schumacher-Platz, il piccolo chiosco e bar teatro della seconda sparatoria. Le vittime, fa sapere, erano persone «che conoscevamo da anni». A morire sotto i colpi del presunto estremista di destra sarebbero infatti stati due dipendenti del piccolo negozio e una persona che il 24enne conosceva fin da piccolo: «Non abbiamo mai visto niente del genere, non avevamo dissapori con nessuno. È stato uno shock per tutti», confessa.

Parole di incredulità arrivano anche da coloro che sono accorsi nell’area del “Midnight”, il locale in cui si fuma il narghilé preso di mira in centro. «È triste vedere senza vita delle persone alle quali solo pochi giorni prima hai stretto la mano», confessa a Focus Borak K., che gestisce egli stesso un locale nella zona. «Siamo venuti qui perché hanno sparato allo zio di un nostro amico», spiega al portale tedesco un altro residente, Mounib M.       

Intanto, cominciano ad affiorare le identità di quanti hanno perso la vita al "Midnight" e all'“Arena Bar & Café”.

Come Ferhat Ü., 22 anni, figlio di una collaboratrice del quotidiano curdo "Yeni Özgür Politika", con sede a Neu-Isenburg vicino Francoforte. «Era un caro ragazzo, una persona formidabile, non avrebbe potuto fare del male a nessuno», racconta la cugina a 20 Minuten. È stato raggiunto e freddato da due proiettili.      

O Gökhan G., cameriere in uno dei locali colpiti. Qui, Tobias R. avrebbe sparato prima a tre avventori, tre persone di origine turca, per poi puntare l'arma contro il personale. Sotto il post dell'associazione AYDD e V. che annuncia il decesso dell'uomo si sono raccolti in poco tempo centinaia di messaggi di cordoglio. 

Come riporta la Bild, poi, tra le vittime ci sarebbe anche una 35enne incinta, già madre di due figli.

Anche il proprietario del "Midnight" ha perso la vita nell'assalto. «Sedat era un caro fratello», spiega a 20 Minuten un suo buon amico, Navid S. «Rideva sempre, non avrebbe potuto fare male a una mosca», aggiunge. 

L'ambasciata turca a Berlino conferma che nel presunto attentato terroristico hanno perso la vita cinque cittadini turchi. Hürriyet parla anche di un 20enne bosniaco e di una donna polacca che lavorava in uno dei locali assaltati.  

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
6 ore
Perché è importante che Robinhood stia pensando alla quotazione in borsa
L'app che nel 2020 ha sconvolto Wall Street potrebbe valere più di 30 miliardi, ma non è finita lì
FOTO
ITALIA
6 ore
Un nuovo tesoro a Pompei, e dalla terra sbuca un carro splendido
Si tratta di un cocchio da parata con decorazioni incredibili e che è salvo per un soffio
FOTO
ITALIA
7 ore
Nell'ultimo sabato in giallo, sui Navigli di Milano scatta il rave
Grande movimento, ma anche tanti controlli, nell'ultimo fine settimana prima che la Lombardia torni arancione
FOTO
BIRMANIA
8 ore
Manifestante uccisa da un colpo esploso dalla polizia birmana
Continua l'uso indiscriminato della forza da parte degli agenti per sedare i cortei di protesta in diverse città
ITALIA
11 ore
Sardegna prima in zona bianca: «Ma non è un "liberi tutti"»
Palestre e cinema aperti. L'assessore regionale alla Sanità, però, mette in guardia da un'eccessiva rilassatezza.
FOTO
FRANCIA
11 ore
All'asta un Van Gogh che non avete mai visto
“Scène de rue à Montmartre” era rimasto nascosto in una collezione privata e ci si aspetta sia venduto per milioni
STATI UNITI
14 ore
Vaccini anti Covid: picchi da record per le azioni dei produttori
Moderna e AstraZeneca hanno conosciuto i valori più alti degli ultimi cinque anni. Pfizer ci è andata vicina.
ITALIA
15 ore
«Truffa» milionaria ai danni di un imprenditore arabo: 42enne svizzero arrestato a Venezia
L'operatore finanziario avrebbe sottratto 126 milioni di euro. Era latitante.
BRASILE
18 ore
Il Brasile di fronte alla quarta ondata
L'OMS: «Che sia un monito per tutto il mondo, la pandemia non è finita e ogni rilassamento è pericoloso»
RUSSIA
18 ore
Dzerzhinsky non tornerà davanti al quartier generale dell'intelligence russa
È stato cancellato il referendum sul ripristino del monumento dedicato al fondatore del KGB
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile