keystone-sda.ch / STR (DIVYAKANT SOLANKI)
Secondo un'inchiesta del Guardian il telefono di Jeff Bezos fu hackerato dal principe ereditario saudita Mohammed bin Salman.
ARABIA SAUDITA
22.01.20 - 07:080

«Il principe bin Salman hackerò il telefono di Jeff Bezos»

Sarebbe avvenuto cinque mesi prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi, collaboratore del Washington Post - di proprietà del fondatore di Amazon

RIAD - Nuovo colpo di scena nella vicenda che vede Jeff Bezos puntare il dito contro il regno dell'Arabia Saudita.

Secondo un'inchiesta del Guardian, il telefono del fondatore di Amazon e proprietario del Washington Post è stato «hackerato dal principe ereditario saudita» Mohammed bin Salman, cinque mesi prima dell'omicidio nel 2018 del giornalista oppositore saudita Jamal Khashoggi, collaboratore del quotidiano Usa.

L'inchiesta - Il regime saudita aveva già negato in passato di aver preso di mira il telefono di Bezos, ma il quotidiano britannico fornisce ora nuovi dettagli sui risultati di analisi digitali sul cellulare.

Il dispositivo dell'uomo più ricco del mondo sarebbe stato hackerato dopo aver ricevuto un messaggio WhatsApp apparentemente inviato dal numero personale del principe saudita, riferiscono fonti al Guardian. Si ritiene che il messaggio contenesse «molto probabilmente» un video infettato da un virus che si è infiltrato nel telefono di Bezos, secondo i risultati di analisi digitali.

I due uomini stavano scambiando una conversazione «apparentemente amichevole» su WhatsApp quando, il primo maggio del 2018, è stato inviato il file, aggiungono le fonti al quotidiano britannico. Il virus avrebbe quindi sottratto una grande quantità di dati dal telefono di Bezos per ore, aggiunge il Guardian, che tuttavia non è a conoscenza di cosa sia stato 'rubato' né che uso ne sia stato fatto.

Il caso Khashoggi - La rivelazione del quotidiano britannico getta nuove ombre sul caso del giornalista Khashoggi, ucciso nel consolato saudita di Istanbul nell'ottobre 2018, cinque mesi dopo il presunto hackeraggio del telefono dell'editore del Washington. L'Arabia Saudita ha sempre sostenuto che l'omicidio di Khashoggi - per il quale era finito nel mirino il regime di fatto guidato dal principe ereditario - fosse il risultato di una «operazione canaglia». Lo scorso dicembre, un tribunale saudita ha infatti condannato otto persone che sarebbero coinvolte nell'omicidio dopo un processo a porte chiuse criticato dai difensori dei diritti umani.

Riad aveva inoltre già smentito di aver hackerato il telefono di Bezos dopo che il fondatore di Amazon aveva accusato i sauditi di averlo «intercettato» e di essere dietro alla pubblicazione di dettagli della sua vita privata da parte del National Enquirer, come la relazione segreta con la conduttrice tv Lauren Sanchez. La vicenda aveva dato il via all'analisi del suo cellulare da parte di esperti digitali, giunti poi alla conclusione rivelata oggi dal Guardian.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA / CROAZIA
41 min
Il contagiato croato era a Milano per vedere "Atalanta-Valencia"
Nel frattempo, anche tre tifosi del Valencia presenti a San Siro mostrano alcuni sintomi del coronavirus
ITALIA
2 ore
Quattro minorenni hanno contratto il coronavirus
Due sono ricoverati in ospedale a Pavia e in provincia di Bergamo.
MONDO
4 ore
Coronavirus: ci sono due morti in Francia
Un caso in Brasile, di un uomo rientrato dalla Lombardia.
STATI UNITI
5 ore
Non beveva: la sua vescica produceva alcol da sola
Sospettata di essere un’alcolista, una paziente epatopatica soffriva invece di sindrome da auto-produzione di birra
REGNO UNITO
5 ore
«Si possono ingannare le Tesla per farle accelerare da sole»
I ricercatori hanno scoperto un trucco per "raggirare" i sensori in alcuni modelli Tesla
GIAPPONE
6 ore
Alla nonna si rompe il Game Boy, Nintendo glielo rimanda
Anche se il portatile suddetto è fuori produzione da quasi 20 anni, tutto questo grazie a una dritta del nipote
CINA
11 ore
Coronavirus, guarita senza farmaci una neonata di 17 giorni
La piccola era stata ricoverata all'inizio del mese di febbraio, poche ore dopo la sua nascita
STATI UNITI
14 ore
Coronavirus: al via il test con l'antivirale remdesivir
Il primo paziente è un cittadino americano contagiato a bordo della nave da crociera Diamond Princess
GERMANIA
15 ore
Attacco al carnevale, carcere preventivo per il 29enne
Il bilancio aggiornato dei feriti è di 60 persone coinvolte
CINA
16 ore
Ora è Pechino a mettere in guardia: «Non andate negli Stati Uniti»
La reazione «eccessiva» al coronavirus preoccupa il governo cinese, che teme disparità di trattamento per i cittadini
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile