Keystone (archivio)
ITALIA
20.11.19 - 11:010
Aggiornamento : 12:46

Il Ponte Morandi è «a rischio crollo», spunta un report del 2014

Il documento è stato ignorato per anni da Atlantia e Aspi e ora è finito nelle mani della Guardia di finanza

di Redazione
ats ans

GENOVA - Nel registro digitale di Atlantia, azienda italiana attiva nel settore delle infrastrutture autostradali e aeroportuali, è stato trovato un documento che svela il rischio crollo per il ponte Morandi di Genova. Finora i dirigenti di Autostrade per l'Italia (Aspi) hanno dichiarato ai magistrati che per il viadotto nessun rapporto di Spea (società delegata al monitoraggio della rete autostradale) aveva messo in allarme per il pericolo di crollo.

Il documento è stato sequestrato dalla Guardia di finanza. Quel «documento di programmazione del rischio», stilato dall'Ufficio rischio di Autostrade è passato dai vari consigli di amministrazione (cda) sia di Aspi che di Atlantia. Dal 2014 al 2016 per il Morandi si parla di «rischio crollo», dal 2017 la dicitura diventa «rischio perdita stabilità». Lo scrive La Repubblica.

Secondo fonti di Atlantia e Aspi l'attestato viene presentato ai cda per informare gli azionisti e per programmare gli interventi, ma anche per chiedere consulenze tecniche a ditte esterne: nell'autunno del 2017 il Centro elettrotecnico sperimentale italiano (Cesi, multinazionale italiana che si occupa di prove e certificazioni nel campo dell'ingegneria, dell'innovazione e della consulenza per il settore elettrico, civile e ambientale) segnalò problemi sugli stralli corrosi e suggerì controlli trimestrali mirati, applicazione di sensori: indicazioni disattese secondo l'indagine.

I magistrati che indagano sul crollo del viadotto, avvenuto il 14 agosto del 2018 causando 43 vittime, vogliono capire perché il progetto di consolidamento del ponte (retroffiting) soltanto nel febbraio del 2018 sia stato sottoposto alla valutazione del provveditorato delle opere pubbliche e nel giugno sia giunto al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Mit) nonostante il "rischio crollo" fosse stato già certificato quattro anni prima. I lavori sarebbero dovuti iniziare nell'autunno del 2018. Del documento sequestrato in cui si parla del rischio crollo aveva parlato nei giorni scorsi anche Il Secolo XIX.

Magistrati e investigatori chiedono ai 73 indagati di omicidio e disastro colposo plurimi come mai il ponte venisse classificato con voto inferiore a 50 (oltre questo livello si applicano misure di limitazione al traffico o chiusure), quindi con rischio basso. Le intercettazioni agli atti dell'inchiesta evidenziano che i monitoraggi di Spea erano edulcorati per evitare limitazioni e per risparmiare sugli interventi.

C'è un altro dato che fa riflettere gli investigatori: dal 2014 in poi le polizze assicurative sul viadotto genovese erano aumentate notevolmente.

Commenti
 
KilBill65 3 sett fa su tio
Strano non ho piu' sentito nulla sulla famiglia Benetton!!!....Mi pare siano proprietari delle autostrade e di tutto compreso….Ma la cosa che fa strano il governo Italiano che se lo vende a un gruppo di stilisti!!!....Vuol dire che sono alla canna del gas!!!.....
anndo76 3 sett fa su tio
@KilBill65 magari lo avessuro venduto !! lo hanno REGALATO, che e' diverso, e i furbi hanno solo aumentano i prezzi per ripagare il prestito delle banche. Mafiosi di emme....
francox 3 sett fa su tio
Dio, che schifo. Ci vorrebbe la pena di morte.
anndo76 3 sett fa su tio
@francox e, aggiungerei, anche la tortura da vivo !!!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora
Brexit: tempi duri per turisti e studenti europei
Il premier britannico Boris Johnson è già al lavoro per portare il Regno fuori dall'Ue alla scadenza del 31 gennaio 2020
ITALIA
2 ore
Part time: in 10 anni un milione in più, ma spesso è involontario
Il 64,1% delle persone coinvolte vorrebbe lavorare a tempo pieno
ALBANIA
2 ore
Sisma: emessi 17 ordini di arresto
Sono stati emessi nei confronti di imprenditori edili, funzionari dell'amministrazione locale e tecnici
STATI UNITI
4 ore
Biden e l'esempio dei Labour: «I pericoli di virare troppo a sinistra»
Il candidato alle presidenziali del 2020 ha lanciato un avvertimento ai suoi rivali Bernie Sanders e Elizabeth Warren
FOTO
INDIA
5 ore
Bharat Bachao, una marea umana "travolge" Delhi
Quasi 100mila persone hanno partecipato alla manifestazione del partito del Congresso nel centro della capitale
FOTO
ITALIA
10 ore
Neve, vento, gelate e alberi caduti
La furia del maltempo si è abbattuta sull'Italia. Disagi in tutto il Paese
STATI UNITI
11 ore
Le tasse di Trump sotto la lente della Corte Suprema
Per la Casa Bianca un presidente in carica ha il diritto di non svelare le proprie informazioni finanziarie
REGNO UNITO
22 ore
L'altra faccia del Regno Unito, proteste contro Johnson
Diverse centinaia di persone hanno espresso il loro disappunto a Londra e a Glasgow. Tensioni anche con la Polizia
CINA / STATI UNITI
1 gior
L'accordo prevede una rimozione «graduale» dei dazi
La fase uno dell'accordo tra Cina e Stati Uniti ha congelato i dazi che avrebbero dovuto scattare il 15 dicembre. Trump: «Inizieremo immediatamente le trattative per la fase due»
STATI UNITI
1 gior
La Commissione della Camera dice sì all'Impeachment di Trump
Il presidente è ritenuto responsabile di abuso di potere e ostruzione al Congresso
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile