Keystone
ITALIA
16.11.19 - 20:260
Aggiornamento : 17.11.19 - 09:22

Non solo Venezia, il maltempo flagella la Penisola

Neve, mareggiate, acqua alta. Le condizioni meteo hanno fatto scattare l'allerta per rischio idrogeologico in undici Regioni

di Redazione
ats/ansa

VENEZIA - Neve, mareggiate, acqua alta. L'ondata di maltempo portata da una perturbazione atlantica continua a flagellare gran parte dell'Italia ed è allerta per rischio idrogeologico in ben undici Regioni. Problemi soprattutto in Alto Adige, dove 11'000 famiglie sono senza corrente elettrica, una quarantina di strade sono chiuse, ma è stata riaperta alle 11.00 - dopo la chiusura di ieri sera - la linea ferroviaria del Brennero. Danni a pesca ed agricoltura. E le condizioni meteo, avverte la Protezione civile, non cambieranno domani, con la bassa pressione che coinvolgerà anche il Sud.

I danni del maltempo in Alto Adige si sono fatti sentire soprattutto nella zona di Brunico e della val Pusteria. La caduta di alberi carichi di neve ha causato grossi problemi alla viabilità. L'operatore Tim informa di «situazioni di criticità» sia alla rete fissa sia alla rete mobile dovute alla mancanza di alimentazione, in particolare in Val Pusteria, Valle Aurina e Val Badia. L'azienda ha attivato una task force per fronteggiare l'emergenza, cercando di risolvere le situazioni più critiche. Sulle montagne sopra i duemila metri sono caduti tra 120 e 150 centimetri di neve. Il pericolo valanghe in ampie zone della provincia è elevato (grado 4 di 5).

In Veneto non è solo Venezia a soffrire. «Ricordiamoci che c'è tutta una regione che è martoriata, è in ginocchio», l'appello del governatore Luca Zaia. Il riferimento, ha aggiunto, «è alle località del litorale veneziano, al Polesine, al Trevigiano. Pensate a Chioggia, Caorle e Jesolo. Ma anche alla montagna dove ci sono problemi di viabilità e di isolamento di alcuni centri». In Friuli Venezia Giulia un nuovo picco di marea ha causato disagi al Villaggio dei pescatori, a Trieste ed a Grado. È allerta soprattutto nel pordenonese per le intense precipitazioni.

Problemi anche nelle regioni nordoccidentali. Centocinquanta famiglie sono isolate a via Bandette, a Ventimiglia (Imperia), per la chiusura della strada a causa del rischio crollo della parete rocciosa. In provincia di Cuneo sono ancora 4000 le utenze senza energia elettrica, dopo che ne sono state rialimentate 24'000.

Il Centro-Sud non è stato risparmiato dalla perturbazione. A Roma si contano un centinaio di interventi dei vigili del fuoco per alberi e rami caduti, tegole pericolanti e infiltrazioni d'acqua. Disagi ed allagamenti anche a Napoli, specie nel Rione Sanità, per le cattive condizioni del sistema di raccolta delle acque. Nel Casertano, un cacciatore di 74 anni si è salvato dalle acque del fiume Volturno, straripate per le abbondanti piogge, rifugiandosi con il suo cane sull'unico lembo di terra rimasto asciutto, fino a quando i carabinieri forestali non lo hanno riportato in una area sicura.

Domani, indica una nuova allerta meteo della Protezione civile, temporali, nevicate e mareggiate continueranno nel Nordest e nella mattinata gli effetti della perturbazione si faranno sentire anche al Sud: prima sulla Campania, poi su Calabria, Basilicata e Puglia. Valutata allerta rossa sul bacino dell'Alto Piave in Veneto, sul bacino del Livenza in Friuli Venezia Giulia e sulla pianura emiliana orientale e costa Ferrarese in Emilia Romagna. Allerta arancione sulle restanti zone del Friuli Venezia Giulia, sulla Provincia autonoma di Bolzano, su alcuni settori del Veneto, su gran parte di Emilia-Romagna e Toscana, sull'Umbria e sul litorale del Lazio. Allerta gialla su gran parte del Paese.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Ad Alitalia arriva il super-commissario esperto in fallimenti
Giuseppe Leogrande ha ricoperto lo stesso ruolo già in diverse aziende. In partenza Enrico Laghi, Stefano Paleari e Daniele Discepolo
FOTO
GERMANIA / POLONIA
2 ore
Merkel ad Auschwitz: «Non bisogna mai dimenticare»
La cancelliera tedesca ha visitato per la prima volta il campo di sterminio nazista: «Provo una vergogna profonda per i crimini barbari che sono stati commessi qui»
FOTO
SPAGNA
2 ore
«Un anno di scioperi, ma nulla è cambiato»
È una Greta Thunberg delusa ma non rassegnata quella che ha parlato da Madrid, dove è in corso la Conferenza sul Clima: «Non c'è una soluzione sostenibile»
REGNO UNITO
4 ore
Stupratore e pedofilo seriale, condannato "l'orco di Harrow"
Joseph McCann è stato riconosciuto colpevole di 37 episodi criminali
FOCUS
6 ore
La «sporca decina»: quei crimini contro l'ambiente
Alcuni dei più gravi incidenti che hanno ferito mortalmente Madre Natura e, quindi, la salute pubblica. Colpe e conseguenze dei più grandi disastri ambientali
SLOVACCHIA
6 ore
Esplosione in un condominio, i morti sono almeno cinque
È successo a Presov a causa di una fuga di gas. Alcuni inquilini sarebbero intrappolati sul tetto dell'edificio, che rischia di crollare
AUSTRALIA
7 ore
Il cielo di Sydney è "in fiamme": siccità, venti e incendi dolosi
Nella capitale del Nuovo Galles del Sud è emergenza, così come nei territori circostanti
REGNO UNITO
9 ore
Grenfell Tower, lascia la comandante dei pompieri di Londra
Il primo rapporto ha puntato il dito contro «la grave impreparazione» mostrata dai vigili del fuoco
FOTO
SPAGNA
12 ore
Greta è arrivata a Madrid
La giovane attivista parteciperà allo sciopero globale per il clima che partirà dalla stazione Atocha
REGNO UNITO
14 ore
Tutte quelle tasse che Amazon & Co. non pagano
I colossi dell'hi-tech sono cinture nere della “finanza creativa“. Ma l'Unione Europea e il Regno Unito vogliono che le cose cambino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile