Deposit
STATI UNITI
16.10.19 - 06:000

Finiscono per sbaglio negli Stati Uniti in auto: famiglia britannica arrestata

Stavano facendo una gita a Vancouver, in Canada, e hanno sconfinato senza accorgersene

WASHINGTON - I Connors non esitano a definirla «l’esperienza più spaventosa» della loro vita. La famiglia, composta da due coppie con tre figli al seguito, era in vacanza in Canada quando, per errore, ha sconfinato negli Stati Uniti ed è stata arrestata dagli agenti di frontiera americani. Da allora è rinchiusa in un centro di detenzione per migranti irregolari.

Come riporta il Washington Post, il 3 ottobre scorso i Connors stavano guidando verso Vancouver quando, per evitare un animale che aveva invaso la carreggiata, hanno svoltato in una strada non segnalata. Poche decine di metri dopo sono stati fermati da una agente di frontiera: era americano. Senza volerlo, erano entrati negli Stati Uniti. 

Arrestati per ingresso clandestino, sono finiti in un centro per migranti irregolari a Leesport, in Pennsylvania, e si trovavano ancora lì almeno fino a ieri. «Rimarremo traumatizzati per il resto delle nostre vite da quello che il governo degli Stati Uniti ci ha fatto», si legge in un reclamo depositato da uno dei componenti della famiglia, Eileen Connors. «Siamo stati trattati come criminali, siamo stati privati dei nostri diritti e ci hanno mentito», continua la deposizione. 

A scioccarla, è stato in particolare il dover passare la prima notte in una «cella molto fredda» in una località dello Stato di Washington con il figlio di soli 3 mesi e separata dal marito. Ma anche la mancanza d’informazioni sulla loro procedura e l’alloggio «gelido» e «sudicio» in cui sono costretti in Pennsylvania. O il fatto che la garanzia fornita da un parente americano per la loro liberazione non sia stata presa in considerazione nonostante le prime rassicurazioni. 

L’agenzia americana di controllo dell’immigrazione, lo U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE), respinge le accuse: il centro in cui sono trattenuti i Connors «garantisce un ambiente umano per le famiglie durante la loro procedura d’immigrazione. Segnalazioni di abusi o di condizioni inumane al Berks Family Residential Center (BFCR) sono inequivocabilmente false». 


  

Google Maps
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
BOLIVIA
1 ora
La senatrice Anez nominata presidente ad interim
«Mi impegno ad assumere tutte le iniziative necessarie per pacificare il Paese»
ITALIA
12 ore
Vogliono estorcere denaro: si fingono dell'‘ndrangheta
I carabinieri hanno fermato cinque persone. La loro vittima è un albergatore del torinese
STATI UNITI
12 ore
Con Disney+ si entra nel vivo della guerra dello streaming
Dai film classici a quelli Pixar passando "Star Wars" e Marvel, il servizio offre un catalogo di spessore. E Netflix è sempre più sola
POLONIA / STATI UNITI
14 ore
Lager nazisti «attribuiti» alla Polonia: Varsavia e Netflix ai ferri corti
Alle autorità polacche non va proprio giù una mappa che compare nella nuova serie documentario "The Devil Next Door". Netflix: «Stiamo seguendo la questione»
FOTO
ITALIA
14 ore
Acqua alta a Venezia, allagata San Marco: «Sistema largamente insufficiente»
Danni alla basilica. L'allerta non è finita secondo il Centro Maree
TURCHIA
15 ore
Jihadista americano espulso resta "nella terra di nessuno"
È bloccato fra Grecia e Turchia, nella zona cuscinetto lunga pochi metri oltre il valico di frontiera di Pazarkule
CINA
17 ore
Spruzza soda caustica in asilo, 54 feriti
Due persone sono rimaste ferite gravemente, ma non risultano in pericolo di vita. Arrestato un 23enne
STATI UNITI
17 ore
Google: siti troppo lenti? Ecco il marchio della vergogna
La compagnia ha annunciato che il browser Chrome segnalerà la velocità dei siti visitati
FOTO
INDIA
18 ore
Torna l'incubo smog a Delhi
L'irrespirabile cappa che ricopre la città è «gravemente nociva per la salute»
REGNO UNITO
19 ore
Prima direttrice al Financial Times dopo 131 anni
Il giornale britannico, punto di riferimento della City, ha annunciato oggi la nomina di Roula Khalaf
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile