Deposit
STATI UNITI
16.10.19 - 06:000

Finiscono per sbaglio negli Stati Uniti in auto: famiglia britannica arrestata

Stavano facendo una gita a Vancouver, in Canada, e hanno sconfinato senza accorgersene

WASHINGTON - I Connors non esitano a definirla «l’esperienza più spaventosa» della loro vita. La famiglia, composta da due coppie con tre figli al seguito, era in vacanza in Canada quando, per errore, ha sconfinato negli Stati Uniti ed è stata arrestata dagli agenti di frontiera americani. Da allora è rinchiusa in un centro di detenzione per migranti irregolari.

Come riporta il Washington Post, il 3 ottobre scorso i Connors stavano guidando verso Vancouver quando, per evitare un animale che aveva invaso la carreggiata, hanno svoltato in una strada non segnalata. Poche decine di metri dopo sono stati fermati da una agente di frontiera: era americano. Senza volerlo, erano entrati negli Stati Uniti. 

Arrestati per ingresso clandestino, sono finiti in un centro per migranti irregolari a Leesport, in Pennsylvania, e si trovavano ancora lì almeno fino a ieri. «Rimarremo traumatizzati per il resto delle nostre vite da quello che il governo degli Stati Uniti ci ha fatto», si legge in un reclamo depositato da uno dei componenti della famiglia, Eileen Connors. «Siamo stati trattati come criminali, siamo stati privati dei nostri diritti e ci hanno mentito», continua la deposizione. 

A scioccarla, è stato in particolare il dover passare la prima notte in una «cella molto fredda» in una località dello Stato di Washington con il figlio di soli 3 mesi e separata dal marito. Ma anche la mancanza d’informazioni sulla loro procedura e l’alloggio «gelido» e «sudicio» in cui sono costretti in Pennsylvania. O il fatto che la garanzia fornita da un parente americano per la loro liberazione non sia stata presa in considerazione nonostante le prime rassicurazioni. 

L’agenzia americana di controllo dell’immigrazione, lo U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE), respinge le accuse: il centro in cui sono trattenuti i Connors «garantisce un ambiente umano per le famiglie durante la loro procedura d’immigrazione. Segnalazioni di abusi o di condizioni inumane al Berks Family Residential Center (BFCR) sono inequivocabilmente false». 


  

Google Maps
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
19 min
Microsoft: pronti 7,5 miliardi per acquistare Bethesda
Con l'acquisto dell'azienda sviluppatrice di videogiochi, Microsoft intende dare un forte boost al business di Xbox
AMERICA LATINA
2 ore
In quarantena «senza cibo, acqua, o assistenza medica»
Amnesty International denuncia le spaventose condizioni di quarantena in alcuni Stati dell'America Latina
GERMANIA
4 ore
Lufthansa "atterra" 150 aerei
I tagli sono più pesanti del previsto: a rischio oltre 22mila posti
STATI UNITI
5 ore
Coronavirus, possibile la trasmissione attraverso aerosol?
Lo sostengono i Centri per il controllo delle malattie (CDC) degli USA
INDIA
6 ore
Crolla un edificio a Mumbai: almeno 10 morti, tra cui 7 bambini
Il crollo di un palazzo, che ha coinvolto centocinquanta persone, ha scosso l'India
EUROPA
6 ore
Timori Covid, lunedì nero per le Borse
La paura di nuovi lockdown ha causato il peggior calo da luglio
EUROPA
7 ore
La pandemia torna a fare paura
Contagi in netta crescita in Belgio, particolarmente colpita la fascia d'età tra 10 e 19 anni.
FOTO
ECUADOR
9 ore
Eruzione del vulcano Sangay, la cenere ricopre sei province
Allarme per le coltivazioni, le riserve idriche e il bestiame. L'aeroporto di Guayaquil è rimasto chiuso per diverse ore
ITALIA
10 ore
Quasi 300 migranti in poche ore sulle coste siciliane
Nella notte dodici barche hanno raggiunto Lampedusa, questa mattina un'altra è arrivata sulla spiaggia di Fungiteddri
INDIA
11 ore
Il Taj Mahal riapre nonostante il coronavirus
Le visite dovranno sottostare a regole di distanziamento sociale e il numero giornaliero di visitatori sarà limitato
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile