Keystone
CINA
08.10.19 - 21:430

La Cina oscura l'NBA dopo i commenti su Hong Kong

La TV di Stato non mostrerà le gesta di LeBron James e soci dopo che il general manager degli Houston Rockets ha solidarizzato con le proteste pro-democrazia

PECHINO - La Cina oscura il basket a stelle e strisce dell'NBA, sport amatissimo nel Dragone con decine di milioni di fan: i canestri sono onnipresenti nelle scuole e spuntano nei posti più impensati come i cortili interni della Grande sala del popolo, cuore politico di Pechino.

La televisione statale cinese Cctv ha annunciato la «sospensione» della trasmissione delle partite di precampionato, il colpo più ad effetto della reazione scatenata dal tweet a sostegno delle proteste pro democrazia di Hong Kong di Daryl Morey, il general manager degli Huston Rockets, la squadra in cui ha giocato la star cinese Yao Ming.

«I valori di uguaglianza, rispetto e libertà di espressione hanno da sempre caratterizzato la NBA e continueranno a farlo. L'NBA non si metterà nella posizione di fissare regole su ciò che giocatori, dipendenti e proprietari di squadre possono o non possono dire sui diversi temi», ha replicato da Tokyo il numero uno della Lega basket Usa, Adam Silver, in una delle tappe del roadshow internazionale della NBA.

Di parere opposto la Cctv: «Crediamo che ogni commento che sfidi la sovranità nazionale e la stabilità sociale non siano nell'ambito della libertà di parola - ha affermato il network sui suoi social media. A questo scopo, il canale sportivo della Cctv ha deciso di sospendere immediatamente i piani sulla trasmissione delle partite NBA di precampionato (i cosiddetti China Games, ndr) e avvierà immediatamente un'indagine sulla cooperazione e la comunicazione con l'NBA. Esprimiamo forte disappunto e ci opponiamo ai commenti (di Silver) a favore del diritto di Morey alla libertà di espressione».

Morey aveva postato su Twitter un'immagine bloccata in Cina con le parole «combattere per la libertà, siamo con Hong Kong »: un affronto condannato ufficialmente anche dal governo di Pechino, che l'ha definito «una dichiarazione sbagliata».

L'annuncio della Cctv colpisce, per ora, le due esibizioni in Cina (ora in bilico) che vedono impegnati i Los Angeles Lakers e i Brooklyn Nets: i due team dovrebbero affrontarsi giovedì a Shanghai e sabato a Shenzhen, in due eventi da tutto esaurito. Lo stesso proprietario dei Brooklyn Nets e co-fondatore di Alibaba, Joseph Tsai, originario di Taiwan, ha diffuso una nota ammonendo che «la ferita che ha causato quest'incidente avrà bisogno di molto tempo per sanarsi».

Cctv e Tencent Holdings, che manda in streaming le partite del basket Usa, hanno messo inoltre nel mirino i Rockets, scaricati dai principali sponsor cinesi. Le ricerche di gadget su Alibaba e JD.com, le due principali piattaforme locali dell'e-commerce, sono vane. Il Quotidiano del Popolo, voce del Pcc, ha scritto che i Rockets erano «inesistenti» su Taobao, altro portale del commercio online. L'hashtag «parecchie star mollano la NBA» è diventato virale sui social network in mandarino con centinaia di milioni di visualizzazioni. Lo stesso Silver ha ammesso che Yao Ming, a capo della Chinese Basketball Association (Cba), era «furioso» per l'incidente, aggiungendo di sperare di poter trovare una soluzione che ricomponga le divisioni.

Intanto la censura cinese si è abbattuta anche sulla serie tv animata South Park, i cui autori Matt Stone e Trey Parker hanno risposto per le rime alla Cina con quelle che hanno definito «scuse ufficiali»: nel mirino l'episodio Band in China, la critica di come Hollywood modelli i contenuti per evitare di offendere i censori cinesi. A fare le spese del pesante clima anche Tiffany: una foto postata su Twitter della modella cinese Sun Feifei che indossa un anello della maison di New York alla mano destra mentre si copre l'occhio destro è stato visto come un richiamo, per i netizen, alla ragazza ferita diventata un simbolo della violenza della polizia di Hong Kong. La campagna è stata sospesa.

Commenti
 
Dioneus 1 mese fa su tio
Governo cinese come sempre ridicolo. Proprio oggi ho sentito che nella zona degli uiguri i diritti fondamentali sono rispettati: sto ridendo da ore.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AUSTRALIA
2 ore
Qantas punta all’aviazione sostenibile
La compagnia australiana intende arrivare a zero emissioni entro il 2050
ARGENTINA
3 ore
Bambina di dieci anni incinta del fratello
A causa di dolori alla schiena e alla pancia, ha appreso di essere all'ottavo mese di una gravidanza. Sarebbe stata violentata
POLONIA
5 ore
Bruciata la bandiera dell'Unione europea
È accaduto durante la Marcia indetta a Varsavia da varie organizzazioni nazionaliste radicali polacche in occasione della Festa dell'indipendenza
CINA
6 ore
Alibaba, shopping dei "singoli" da record: 38,37 miliardi di franchi
Ci sono voluti appena 68 secondi per raggiungere un miliardo di dollari di spesa
STATI UNITI
7 ore
Fabbricare bambini 'su misura', gli esperti insorgono
Una start up statunitense ha iniziato ad offrire un test genetico per individuare l'embrione migliore
ITALIA
7 ore
Dai diamanti delle Alpi nuovi indizi sull'origine della vita
Lo testimonia lo studio pubblicato sulla rivista Nature Communications da Maria Luce Frezzotti, geologa dell'Università di Milano-Bicocca
REGNO UNITO
8 ore
Clima: Australia maglia nera, ma nessun Paese G20 in linea con gli obiettivi
I ricercatori spiegano che è possibile mettere in atto interventi per una maggiore ambizione climatica
BRASILE
8 ore
La chiazza di petrolio raggiunge il centro per le tartarughe di Linhares
Dopo essersi diffusa nei nove Stati nord-orientali la sostanza inquinante avanza nella regione sud-orientale verso sud
TURCHIA
10 ore
Ex 007 inglese trovato morto a Istanbul
La Russia lo aveva accusato di essere una spia camuffata da operatore umanitario
REGNO UNITO
11 ore
Aerei coi serbatoi pieni a spese dell'ambiente: British Airways sotto accusa
Per risparmiare qualche sterlina a viaggio, la compagnia incede nel "fuel tankering" e ammette: «Potrebbe non essere la cosa giusta»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile