YouTube/War on Fear
CINA
07.10.19 - 09:350
Aggiornamento : 10:39

Cnn: in un video online centinaia di prigionieri bendati nello Xinjiang

C'è preoccupazione per la repressione in atto sugli uiguri musulmani in quei territori

PECHINO - Uomini in fila in divisa da carcerati scendono da un treno con una benda sugli occhi e le mani legate dietro la schiena.

Lo mostra un video ripreso da un drone nella regione cinese dello Xinjiang, apparso online la scorsa settimana e diffuso dalla Cnn, che cita fonti di intelligence statunitensi che ne garantiscono l'autenticità esprimendo preoccupazione per la repressione in atto sugli uiguri musulmani in quei territori.

Il video - che è stato pubblicato online in modo anonimo la scorsa settimana - mostra centinaia di uomini vestiti con giubbotti viola e arancioni con le parole 'Kashgar Detention Center' stampate sopra, prima scendere da un treno, poi seduti per terra in quello che sembra un grande cortile fuori dalla stazione. Le loro teste sono rasate e le mani legate dietro la schiena. Tutti indossano una benda nera sugli occhi e sono sorvegliati da dozzine di agenti di polizia in uniforme Swat.

La Cnn afferma di non poter verificare in modo indipendente l'autenticità del video, che il ministero degli Esteri cinese, interpellato, non ha inteso commentare. In una dichiarazione alla Cnn del 4 ottobre, le autorità dello Xinjiang hanno affermato che «reprimere i crimini secondo la legge è una pratica comune a tutti i Paesi» e che «la repressione dei crimini nello Xinjiang non è mai stata collegata a etnie o religioni».

«Il trasporto di detenuti da parte delle autorità giudiziarie - infine - rientra tra le normali attività giudiziarie». I prigionieri in Cina vengono regolarmente trasportati con gli occhi bendati. Non è chiaro se gli uomini siano detenuti per reati o per altri motivi. L'account YouTube che ha caricato il video lo ha descritto come una dimostrazione della «repressione a lungo termine dei diritti umani e delle libertà fondamentali da parte del governo cinese nella regione autonoma uigura dello Xinjiang».

Un funzionario dell'intelligence occidentale ha detto alla Cnn di credere che il video sia autentico. «La Cina deve essere chiamata a rispondere di questo comportamento», ha detto il funzionario, con cui «sembra tentare di spazzare via l'intera identità uigura».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
30 min
Ceva Logistics, aperta la sede centrale a Marsiglia
L'azienda è stata acquisita dall'armatore francese CMA CGM
VIDEO
ITALIA
48 min
Venezia: chiusa piazza San Marco. Raggiunti i 154 cm
Lo ha stabilito il sindaco Luigi Brugnaro. Alto il valore anche a Burano dove la marea ha raggiunto i 149 centimetri e a Chioggia con 146
AUSTRALIA
4 ore
Atterrato a Sydney il primo volo non-stop da Londra
Un viaggio record quello del Boeing 787-9 per la durata ma anche per la distanza percorsa, 17'800 km
IRAN
4 ore
L'Iran raziona il petrolio e aumenta i prezzi
Le entrate serviranno per aumentare i sussidi ai bisognosi, stimati in 18 milioni di persone
STATI UNITI
5 ore
Minaccia di sparare ai suoi allievi: insegnante arrestata
La donna insegnava in una scuola media dello stato di Washington e ora si trova in congedo amministraivo
ITALIA
16 ore
Condannati a 12 anni i carabinieri che pestarono Cucchi: «Forse ora riposerà in pace»
Due militari sono stati riconosciuti colpevoli di omicidio preterintenzionale. La sentenza arriva a 10 anni dal decesso
CINA
17 ore
Allianz, "la straniera" in Cina
La compagnia assicurativa ha ricevuto il via libera dall'apposita commissione bancaria e assicuratrice
FOTO
STATI UNITI
18 ore
16enne spara a scuola, due morti
È accaduto a Santa Clarita, in California. Due persone sono in gravi condizioni. L'aggressore è stato arrestato ed è ferito
ITALIA
18 ore
«Venezia fa acqua da tutte le parti», la rete si riempie di odio
A messaggi di affetto e solidarietà per la catastrofe che ha colpito la Laguna si aggiungono gli sfoghi di chi ne ha approfittato per criticare la gestione della Serenissima
ITALIA
20 ore
Acqua alta a Venezia: «In questo momento il MO.S.E. non si può alzare»
Perché le paratie già esistenti non sono state azionate per difendere la città? Il commissario responsabile lo spiega al Corriere della Sera. La barriera non sarà pronta prima di fine 2021
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile