Keystone - foto d'archivio
INDIA
17.09.19 - 19:440
Aggiornamento : 20:02

Scappa con l'elefante perché vogliono separarli, trovato dai giornalisti

Laxmi è l'ultimo pachiderma di Delhi. Per la polizia era in cattive condizioni e avevano deciso di affidarlo a un centro. «È parte della mia vita, mi sono nascosto perché voglio stare con lei»

NEW DELHI - Laxmi, l'ultimo elefante di Delhi, è stato rintracciato, a più due mesi dalla sua sparizione dal quotidiano Indian Express.

Lo scorso 6 giugno la polizia veterinaria era andata a controllare la salute dell'animale, che a 35 anni è l'ultimo pachiderma registrato nella capitale indiana.

Quel Giorno Yusuf Ali, il proprietario, non era in casa: i poliziotti, che avevano litigato con alcuni familiari di Yusuf, avevano trovato l'animale in cattive condizioni e, soprattutto, privo dello spazio minimo per farla vivere decentemente. Aveva quindi ordinato di affidarlo ad un centro specializzato: ma dal giorno successivo, elefante e proprietario erano scomparsi, mentre in città scattava un'inutile caccia.

Il giornalista dell'Indian Express ha rintracciato e fotografato i due in una fattoria, lungo il fiume, alla periferia della capitale. «Laxmi è parte della mia vita e non l'ho mai trattata male», dice Yusuf, «mi sono nascosto perché non volevo separarmene».

«Ho fatto ricorso in tribunale contro la decisione della polizia e spero di riuscire a vedere confermato il diritto di accudirlo. Resterò nascosto con Laxmi fino alla decisione del giudice». Yusuf ha comunque ammesso di essere stremato dal periodo di clandestinità: «La maggiore difficoltà è stata trovare il contenitore per i 500 litri di acqua di cui Laxmi ha bisogno ogni giorno».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SIRIA
29 min

Completato il ritiro curdo da Ras al Ayn

Tutti i combattenti delle Forze democratiche siriane sono fuori dalla città

REGNO UNITO
5 ore

«Porteremo Johnson in tribunale»

Le opposizioni sono furiose per la doppia lettera inviata dal premier e hanno bollato la manovra come «infantile». Bruxelles, intanto, prende tempo

REGNO UNITO / UNIONE EUROPEA
8 ore

Le due lettere di Johnson e la Brexit che diventa farsa

Ci sarebbe poi una terza missiva inviata a Bruxelles, dove gli ambasciatori europei si sono riuniti per discutere il da farsi

STATI UNITI
10 ore

Trump ci rinuncia, niente G7 al suo Doral Golf Club

«Una folle e irrazionale ostilità dei media e dei democratici», ha twittato

REGNO UNITO
23 ore

Una trappola tesa al momento giusto blocca la Brexit

Il voto decisivo atteso per oggi sul deal è saltato ed ora è muro contro muro fra Parlamento e Governo

REGNO UNITO
1 gior

Stop a Johnson, Westminster rinvia la Brexit

La Camera dei Comuni ha approvato un emendamento che obbliga il premier a chiedere un rinvio all'UE

FOTO
REGNO UNITO
1 gior

Il popolo torna in piazza contro la Brexit

Un raduno colorato, fra slogan, cartelli, bandiere britanniche e dell'Ue e vessilli di partito

SIRIA
1 gior

Ankara accusa i curdi di violare il "cessate il fuoco"

«In 36 ore hanno compiuto 14» violazioni». Ma la Turchia assicura che è in atto un coordinamento con gli Stati Uniti

REGNO UNITO
1 gior

Brexit, l'esito resta incerto

È partito il dibattito vero e proprio sull'accordo. Si vota su due emendamenti: una nuova proroga e referendum bis

REGNO UNITO
1 gior

Oggi è il giorno della Brexit

Boris Johnson chiede al Parlamento di approvare l'accordo da lui raggiunto con l'Ue e avverte la Camera dei Comuni che «ora è arrivato il tempo» di decidere

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile