Deposit
STATI UNITI
11.09.19 - 06:000

La banca gli accredita per errore 120mila dollari: loro li spendono quasi tutti

Una coppia della Pennsylvania è ora accusata di furto. I soldi sono andati in SUV e quad: «Siamo stati consigliati male»

MONTOURSVILLE, PA - Che cosa fareste se la banca vi accreditasse per errore 120mila dollari sul conto? Una coppia della Pennsylvania a cui è capitato ha pensato bene di spenderli quasi tutti e ora è accusata di furto.

Robert e Tiffany Williams hanno visto comparire quella cifra sul loro conto alla BB&T Bank dopo che, il 31 maggio scorso, un cliente della Georgia ha fatto un deposito di quell’importo indicando un numero di conto errato. Pur consapevoli che i soldi non erano loro, i due non hanno avvisato la banca e si sono dati alla pazza gioia. Come riporta la CNN, hanno acquistato un SUV, un camper, due quad e un rimorchio oltre ad altri articoli. 15’000 dollari sono pure andati ad «amici che avevano bisogno di soldi» e sono stati spesi per pagare fatture e riparazioni dell’auto. 

Tutto sembrava andare alla grande fino a quando, il 21 giugno scorso, i Williams non sono stati contattati dalla loro banca, interrogata a sua volta dal cliente della Georgia che aveva effettuato il deposito. Al telefono, Tiffany Williams ha spiegato che «non aveva più quei fondi perché aveva già pagato le sue fatture» e, dopo aver assicurato di essere disponibile a cercare un accordo per rimborsarli, non ha mai più risposto alle chiamate.

Ora lei e il marito sono accusati di furto e devono pagare le spese per uno scoperto di 107mila dollari. La banca ha infatti addebitato sul loro conto i 120mila dollari che, nel frattempo, ha già accreditato al destinatario originario.

«Dirò solo che alcune persone ci hanno dato dei consigli legali sbagliati e che probabilmente non era la cosa migliore da fare in fin dei conti», ha ammesso Robert Williams sentito da WNEP. In attesa di giudizio, lui e la moglie sono liberi dietro pagamento di una cauzione di 25mila dollari.      

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
33 min
Ecco come si mette in quarantena una città intera
Posti di blocco, polizia ed esercito: così l'Italia vuole fermare il contagio da coronavirus
ITALIA
9 ore
Località isolate: non si entra e non si esce nelle aree focolaio
Un decreto legge per l'emergenza coronavirus. Salgono a 76 i contagi. Università chiuse, rinviata la Serie A
FOTO
ITALIA
13 ore
Codogno centro di un focolaio è diventato un paese fantasma
Tutto chiuso per strada, cittadini relegati in casa che comunicano con chiamate, messaggi e social network. Le immagini
ITALIA
14 ore
Salta anche la fiera degli occhiali di Milano
Mido è la più importante manifestazione del settore a livello mondiale. Era prevista dal 29 febbraio al 2 marzo
ITALIA
15 ore
Coronavirus: un caso anche in Piemonte, un altro a Milano
Il 40enne «è entrato in contatto con il ceppo lombardo». Ricoverato un 78enne di Sesto San Giovanni
ITALIA
16 ore
Coronavirus, in Italia 52 casi. «Primi per numero di contagi»
La prima vittima è un 78enne veneto. La seconda una 77enne che viveva da sola a Casalpusterlengo. Stabile il "paziente1"
STATI UNITI
20 ore
Wells Fargo ha patteggiato con le autorità Usa per 3 miliardi di dollari
Si chiude così il clamoroso scandalo dei "conti fantasma", la banca si scusa: «Nostra condotta fu riprovevole»
ITALIA
21 ore
Bimbo cade dal carro di carnevale e perde la vita
È successo a Sciacca, in provincia di Agrigento, subito annullata la manifestazione
REGNO UNITO
1 gior
Incriminato l'uomo che ha pugnalato alla gola il muezzin
L'accoltellatore era un britannico che si fingeva musulmano da diverso tempo ma per la polizia non è terrorismo
STATI UNITI
1 gior
Weinstein: giuria divisa sulle imputazioni più gravi
Il giudice ha ordinato di proseguire con la camera di consiglio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile