keystone-sda.ch/STF (Alessandra Tarantino)
Papa Francesco ha respinto la strumentalizzazione del Vangelo fatta a fini violenti o terroristici.
MADAGASCAR
08.09.19 - 11:060
Aggiornamento : 11:25

«No a chi strumentalizza la religione per giustificare il terrorismo»

Lo ha detto Papa Francesco nell'omelia della messa domenicale ad Antananarivo, capitale del Madagascar

ANTANANARIVO - No a chi «identifica il regno dei cieli con i propri interessi personali o con il fascino di qualche ideologia che finisce per strumentalizzare il nome di Dio o la religione per giustificare atti di violenza, di segregazione e persino di omicidio, esilio, terrorismo ed emarginazione». A pronunciarlo ad alta voce è Papa Francesco, nell'omelia della messa celebrata nel campo diocesano di Soamandrakizay, ad Antananarivo, capitale del Madagascar, seconda tappa del suo viaggio apostolico in Africa.

Il Pontefice mette in guardia dal «manipolare il Vangelo con tristi riduzionismi» ed esorta a «costruire la storia in fraternità e solidarietà, nel rispetto gratuito della terra e dei suoi doni contro qualsiasi forma di sfruttamento, con l'audacia di vivere il dialogo come via, la collaborazione comune come condotta, la conoscenza reciproca come metodo e criterio, non cedendo alla tentazione di certe dottrine incapaci di vedere crescere insieme grano e zizzania».

A fine messa un saluto al presidente Rajoelina - Al termine della messa, papa Francesco ha salutato sul palco, stringendogli la mano e scambiando con lui alcune battute, il presidente del Madagascar, Andry Rajoelina, presente alla celebrazione insieme alla moglie.

«Colgo questa occasione per esprimere la mia viva riconoscenza al signor presidente della Repubblica e a tutte le autorità civili del Paese per la loro premurosa accoglienza, e la estendo a ciascuno di quanti, in diversi modi, hanno contribuito alla buona riuscita di questa mia visita», ha detto il Pontefice all'Angelus.

Conclusa la celebrazione, mentre la gran folla di fedeli continuava a festeggiarlo con canti, balli e sventolio di bandierine bianche e gialle (i colori del Vaticano), Francesco ha percorso ancora alcuni tratti con la 'papamobile', prima di rientrare in Nunziatura.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI / GERMANIA
2 ore
Auto elettriche: la prima "gigafactory" europea di batterie sarà a Berlino
Lo ha annunciato il ceo di Tesla, Elon Musk. Lo stabilimento potrebbe entrare in funzione già dal 2021
CROAZIA
2 ore
Emergenza maltempo anche in Istria e Dalmazia
Si registrano inondazioni e interruzioni nella circolazione stradale. Palazzo di Diocleziano parzialmente allagato a Spalato
CINA
3 ore
Huawei offre un bonus a chi trova scappatoie per il bando Usa
In palio per i dipendenti ci sono circa 280 milioni di franchi destinati perlopiù a chi lavora nella sezione ricerca e sviluppo
FOTO E VIDEO
ITALIA
3 ore
Venezia: ecco la maxi-mareggiata e l'acqua altissima arriva a 160 cm
2 i morti mentre i vigili del fuoco continuano gli interventi, danneggiata anche San Marco. Il sindaco: «Abbiamo bisogno di aiuto»
STATI UNITI
4 ore
Trump avrebbe offerto a Erdogan un accordo da 100 miliardi
Lo sostiene il Washington Post alla vigilia dell'arrivo del presidente turco alla Casa Bianca di oggi
ITALIA
5 ore
Venezia in tilt a causa della marea da record
L'acqua ha raggiunto un metro e 87 cm, la seconda misura più alta nella storia della Serenissima subito dietro ai 194 centimetri del 1966
BOLIVIA
6 ore
La senatrice Anez nominata presidente ad interim
«Mi impegno ad assumere tutte le iniziative necessarie per pacificare il Paese»
ITALIA
17 ore
Vogliono estorcere denaro: si fingono dell'‘ndrangheta
I carabinieri hanno fermato cinque persone. La loro vittima è un albergatore del torinese
STATI UNITI
17 ore
Con Disney+ si entra nel vivo della guerra dello streaming
Dai film classici a quelli Pixar passando "Star Wars" e Marvel, il servizio offre un catalogo di spessore. E Netflix è sempre più sola
POLONIA / STATI UNITI
19 ore
Lager nazisti «attribuiti» alla Polonia: Varsavia e Netflix ai ferri corti
Alle autorità polacche non va proprio giù una mappa che compare nella nuova serie documentario "The Devil Next Door". Netflix: «Stiamo seguendo la questione»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile