Immobili
Veicoli
Deposit
STATI UNITI
21.07.19 - 13:300

Anche Oakland dice no al riconoscimento facciale

Il motivo è da ricercare nella sua inaffidabilità, soprattutto quando prende in esame volti di persone di colore

OAKLAND - Negli Stati Uniti cresce l'opposizione all'uso, da parte delle autorità, delle tecniche di riconoscimento facciale. La città di Oakland, in California, ha bandito questa settimana ufficialmente la tecnologia, mentre l'organizzazione no profit Fight for the Future ha pubblicato una mappa interattiva che segnala i luoghi del Paese in cui la tecnica viene utilizzata.

Il bando deciso da Oakland è il terzo dopo quelli di San Francisco e Somerville; alla base della decisione c'è il rischio di discriminazioni. «Una ricerca - ha rilevato il sindaco - ha concluso che il software è meno accurato per le donne e le persone con la pelle scura, e particolarmente inaccurato per le donne di colore».

Se da una parte i primi municipi stanno decidendo di non adottare la tecnologia che 'riconosce' i volti in video o foto e li mette in relazione con le banche dati, come quelle delle forze dell'ordine, dall'altra in molte città i riconoscimento facciale è largamente utilizzato dalla polizia e negli aeroporti, riporta Fight for The Future.

Perplessità anche dagli esperti del settore, come Luke Stark dell'università di Harvard, che ha definito il riconoscimento facciale «il plutonio dell'intelligenza artificiale».

Secondo Stark queste tecnologie hanno «falle insormontabili, dovute al modo in cui vengono schematizzati i volti» e che in alcuni casi  «rinforzano categorizzazioni negative su razza e genere, con effetti sociali tossici. Proprio questi problemi di base - ha aggiunto l'esperto - fanno sì che i rischi superino enormemente i benefici, in un modo che ricorda le tecnologie nucleari». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MEDIO ORIENTE
55 min
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
8 ore
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
11 ore
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
GERMANIA
12 ore
Il 18enne che ha sparato ai compagni «avrebbe potuto fare una strage»
«Le persone devono essere punite» aveva scritto al padre via Whatsapp, pochi minuti prima
LE FOTO
OCEANO PACIFICO
19 ore
Tra gli aiuti diretti a Tonga, un focolaio di Covid
Sulla "HMAS Adelaide" della marina australiana ci sono 23 membri dell'equipaggio positivi al coronavirus
ITALIA
21 ore
Da Amadeus, a Vasco e Siffredi: i non "quirinabili" votati
Pioggia di schede bianche ieri a Montecitorio, ma non senza qualche nome curioso. E no, non è la prima volta.
COREA DEL NORD
23 ore
La Corea del Nord testa nuovi missili
Il Sud avvisa: «Dobbiamo condurre un'analisi dettagliata»
UCRAINA/RUSSIA
1 gior
Dalla «minaccia russa» all'«isteria europea», il confine è sempre più rovente
Stati Uniti e Regno Unito richiamano a casa i dipendenti delle ambasciate e la Nato manda rinforzi armati all'Ucraina
ITALIA
1 gior
Presidente della Repubblica italiana: nulla di fatto nella prima giornata di votazione
Le schede bianche sono state 672. Domani si ricomincia
MEDIO ORIENTE
1 gior
Missili verso Abu Dhabi, si infiamma lo scontro con gli Huthi
I ribelli dicono di aver colpito anche la zona di Dubai, dagli Emirati non giunge però nessuna conferma
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile