Deposit
AUSTRALIA
18.07.19 - 09:350

Trovato un messaggio in bottiglia di 50 anni fa

Lo aveva scritto un 13enne britannico diretto in Australia con la famiglia. È stato rintracciato grazie ai social

SYDNEY - Un messaggio in bottiglia lanciato in mare più di mezzo secolo fa è stato trovato da un bambino tra le dune in una spiaggia remota della penisola Eyre in Australia meridionale, mentre il padre pescava. Presto scattate sui social media le ricerche del suo autore, prontamente rintracciato in Gran Bretagna, che ora ha 63 anni.

Jyah Elliott di 9 anni ha trovato martedì scorso la lettera, scritta a mano nel 1969 da tale Paul Gilmore che allora aveva 13 anni e scriveva che stava emigrando con la famiglia in Australia. Era indirizzata a un recapito di Melbourne dove la famiglia avrebbe abitato, e chiedeva a chi l'avesse ritrovata: «Prego rispondete».

Datata 17 novembre 1969, la lettera era scritta su carta intestata della nave TSS Fairstar, che portava britannici beneficiari di immigrazione assistita in Australia. Oggi la radio nazionale australiana Abc, che aveva dato la notizia del ritrovamento, ha riferito che è stata rintracciata la sorella del destinatario, Annie Crossland. Per coincidenza, la donna ha detto che il fratello, «stracontento della notizia», si trova anche adesso in alto mare, in crociera nel Mar Baltico.

Secondo l'oceanografo David Griffin, la bottiglia non poteva essere rimasta a galla per 50 anni al largo della costa australiana perché «l'oceano non resta mai fermo». Egli ritiene invece che sia rimasta sepolta in qualche spiaggia per anni, e poi riportata a galla da una tempesta. Se è stata gettata in oceano da qualche parte a sud dell'Australia, «è da escludere che possa essere rimasta in balia delle onde per più di un anno o due», ha detto alla radio Abc.

Lo scorso anno una donna dell'Australia occidentale ha trovato quello che è ritenuto il messaggio in bottiglia più antico al mondo. Tonya Illman ha trovato una bottiglia di gin di 132 anni fa nelle dune presso Edge Island. Dentro vi era un rotolo di carta scritto in tedesco e datato 12 giugno 1886, che è stato autenticato dal Museo del Western Australia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GIAPPONE / COREA DEL NORD
3 ore
Tokyo: una donna si è ammalata due volte
Le autorità sanitarie di Osaka hanno comunicato che è il primo caso di questo genere
ITALIA
7 ore
Lombardia, governatore in auto-isolamento e 37 guariti
I due focolai, quello lombardo e quello veneto, sono risultati essere collegati.
STATI UNITI
8 ore
Coronavirus: primo caso da origini non chiare
Il contagiato non ha di recente viaggiato in un paese straniero o avuto contatti con persone malate
CINA
9 ore
Coronavirus: accertati 433 nuovi casi e 29 morti
Cala ancora il numero di vittime come pure quello dei pazienti in gravi condizioni
STATI UNITI
10 ore
Lui non le compra l'erba, lei lo accoltella con una katana
Una dimenticanza è stata all'origine di un truculento scontro per una coppia del Michigan
STATI UNITI
10 ore
Scopri se il tuo tipo barba è problematico per il coronavirus
Un'anticipazione: se ce l'hai probabilmente lo è, parola di un nuovo grafico del Centro Controllo Malattie americano
STATI UNITI
10 ore
La ciotola è "offline" e così cani e gatti restano senza cibo
Problemi tecnici per lo “smartfeeder” prodotto da Petnet. Le lamentele sui social
GERMANIA
19 ore
Studenti fanno l'esame ma scompare nel nulla: dovranno ripeterlo
Più di 250 studenti dell'Università di Siegen dovranno ripetere un esame che hanno effettuato e che non si sa dove sia
CINA
22 ore
Scarseggiano gli edulcoranti artificiali: Coca Light e Zero a rischio?
L'azienda dice di aver attivato «piani di approvvigionamento di emergenza».
ITALIA
22 ore
Coronavirus, guarita la prima malata. Madre positiva dà alla luce bimbo sano
La turista cinese era in quarantena allo Spallanzani da fine gennaio. La neomamma invece era stata ricoverata ieri
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile