Deposit
ITALIA
27.06.19 - 18:310

Elettroshock e false relazioni per allontanare i bambini dai genitori: 18 arresti

La procura di Reggio Emilia ha scoperto una rete di assistenti sociali, psicologi e amministratori che lucrava sugli affidi

REGGIO EMILIA - Diciotto tra assistenti sociali, psicoterapeuti, psicologi, medici, avvocati e anche un sindaco sono finiti in manette in Italia con l’accusa di aver lucrato per anni sull’affidamento dei minori, allontanando i bambini dalle loro famiglie d’origine con false relazioni, sedute di psicoterapia simili a lavaggi del cervello e persino elettroshock.

Le 18 persone fermate fanno parte della rete dei servizi sociali della Val D’Enza, in Emilia-Romagna, e di una onlus di Torino. In manette anche il sindaco di Bibbiano (Reggio Emilia), Andrea Carletti, del PD. Ma sarebbero decine le persone iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Reggio Emilia.

Secondo l’accusa, gli indagati elaboravano false relazioni per collocare i bambini in affidamento retribuito da amici e conoscenti e per inserirli in programmi di psicoterapia sovvenzionati da fondi pubblici. A tale scopo, i piccoli sarebbero stati sottoposti a sedute di psicoterapia in un cui, anche grazie a impulsi elettrici e messe in scena, veniva alterata la loro memoria per confermare false accuse di violenze e abusi sessuali da parte dei genitori. La “macchinetta dei ricordi” la chiamavano gli indagati.

Il sistema fruttava loro centinaia di migliaia di euro, accusano il nucleo investigativo dei carabinieri di Reggio Emilia e la pm Valentina Salvi. Per accertarsi che nulla turbasse il loro lavoro, assistenti sociali ed educatori avrebbero anche nascosto lettere e regali inviati dai genitori dei bambini. Il materiale è stato rinvenuto in un magazzino.  

Contestati a vario titolo sono i reati di frode processuale, abuso d'ufficio, maltrattamento su minori, depistaggio, falso in atto pubblico, violenza privata, lesioni gravissime, tentata estorsione e peculato d'uso.   

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
7 ore

Una trappola tesa al momento giusto blocca la Brexit

Il voto decisivo atteso per oggi sul deal è saltato ed ora è muro contro muro fra Parlamento e Governo

REGNO UNITO
11 ore

Stop a Johnson, Westminster rinvia la Brexit

La Camera dei Comuni ha approvato un emendamento che obbliga il premier a chiedere un rinvio all'UE

FOTO
REGNO UNITO
12 ore

Il popolo torna in piazza contro la Brexit

Un raduno colorato, fra slogan, cartelli, bandiere britanniche e dell'Ue e vessilli di partito

SIRIA
14 ore

Ankara accusa i curdi di violare il "cessate il fuoco"

«In 36 ore hanno compiuto 14» violazioni». Ma la Turchia assicura che è in atto un coordinamento con gli Stati Uniti

REGNO UNITO
14 ore

Brexit, l'esito resta incerto

È partito il dibattito vero e proprio sull'accordo. Si vota su due emendamenti: una nuova proroga e referendum bis

REGNO UNITO
17 ore

Oggi è il giorno della Brexit

Boris Johnson chiede al Parlamento di approvare l'accordo da lui raggiunto con l'Ue e avverte la Camera dei Comuni che «ora è arrivato il tempo» di decidere

STATI UNITI
19 ore

Boeing 737 Max, la società sapeva

Una serie di sms tra dipendenti nel 2016 indica che la società era consapevole del rilevante problema del sistema di controllo automatico del volo

FOTO
SPAGNA
19 ore

Le proteste serali fanno 182 feriti e 54 arresti

Tra le persone fermate e poi rilasciate anche un fotoreporter del quotidiano El Pais, «immobilizzato a terra da una mezza dozzina di agenti e portato in un furgone di polizia»

ITALIA
1 gior

La provocazione di Grillo: «E se togliessimo il voto agli anziani?»

Il fondatore del M5s scatena un pandemonio con la sua dichiarazione. Calderoli: «Nemmeno Erdogan». Salvini: «Togliamo il voto a lui»

SIRIA
1 gior

Fragile tregua in Siria, sul confine cadono ancora le bombe

Il cessate il fuoco concordato ieri da Turchia e Stati Uniti ha subito ripetute violazioni: i raid di Ankara non si fermano. Erdogan però nega: «Disinformazione»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile