Keystone
ITALIA
08.06.19 - 21:360

Venezia: «Fuori le navi dalla laguna»

La manifestazione, che doveva finire in Campo Sant'Angelo ma alla fine ha lambito Piazza San Marco, ha richiamato 8'000 persone

VENEZIA - Al grido "fuori le navi dalla laguna" i veneziani oggi si sono trovati uniti per tutelare la loro città dai guasti del traffico crocieristico sempre più invadente.

Tante le manifestazione organizzate negli anni contro il passaggio dei 'condomini del mare' ma mai con una partecipazione numerosa come quella odierna. A far scoccare la scintilla che ha portato, secondo le stime della polizia municipale, circa 8000 persone a manifestare contro i grattacieli del mare, l'incidente di domenica scorsa quando la Msc Opera ha centrato un battello e divelto il molo a San Basilio, a poca distanza dalla stazione marittima lagunare.

Al corteo avevano dato la loro adesione tantissimi movimenti: dai più accesi oppositori al transito in città dei centri sociali sotto la bandiera 'No Grandi Navi', alle tante associazioni ambientaliste. Ma a gremire le Zattere, dalle quali la manifestazione ha preso le mosse, sono stati anche tanti anziani, magari accompagnati dal proprio cagnolino, e intere famiglie con molti bambini. Tra questi alcuni hanno indossato un cartello giallo che recitava 'grande nave uguale morte' con tanto di teschio. Poi palloncini e musica rock a tutto volume hanno accompagnato il dispiegarsi della fiumana umana formata all'inizio da quattro, cinquemila persone. Le file si sono poi ingrossate ad ogni passo, diventando una marea umana in cammino.

La manifestazione doveva finire in Campo Sant'Angelo ma alla fine ha lambito Piazza San Marco, dichiarata off limit dopo l'assalto dei Serenissimi nel 1997, per concludersi in riva dei Sette Martiri. Un successo anche questo per i manifestanti che volevano impossessarsi della 'loro' piazza da cittadini, scalzando per un giorno la valanga di turisti (per lo più incuriositi o interdetti nel vedere la marea di volti avanzare).

Vietata la sosta davanti alla Basilica, il corteo si è dovuto accontentare dello spazio tra le colonne di Marco e Todaro e il bacino di San Marco. Il Prefetto Vittorio Zappalorto tiene a puntualizzare che ai manifestanti non è stato concesso il 'salotto buono' della città Piazza San Marco ma una piccola porzione, anche se «a manifestazione finita alcuni esponenti dei centri sociali che non riconoscono l'autorità costituita sono andati davanti alla Basilica, si sono fatti dei selfie che ora girano sui social e con quelli cantano vittoria». «Quello che conta - conclude - è che tutto si sia svolto per il meglio, la legalità è stata rispettata così come la città».

Amarezza nelle parole di Gianfranco Bettin, per anni assessore comunale e ora presidente di municipalità. "Lo temevamo ed è arrivato l'incidente - dice riferendosi a quanto avvenuto domenica scorsa - il problema è ciò che significano le Grandi Navi in costi ambientali, dal rilascio di inquinanti nell'aria, nell'arare letteralmente il fondo della laguna, al danneggiare rive e abitazioni ma anche a divellere le 'misure' architettoniche della città con la loro stazza". Intanto due navi da crociera di Msc e Costa, con a bordo 9mila turisti tra arrivi e sbarchi, hanno preferito oggi non raggiungere Venezia e fare scalo direttamente a Trieste.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
5 ore
Vogliono estorcere denaro: si fingono dell'‘ndrangheta
I carabinieri hanno fermato cinque persone. La loro vittima è un albergatore del torinese
STATI UNITI
5 ore
Con Disney+ si entra nel vivo della guerra dello streaming
Dai film classici a quelli Pixar passando "Star Wars" e Marvel, il servizio offre un catalogo di spessore. E Netflix è sempre più sola
POLONIA / STATI UNITI
6 ore
Lager nazisti «attribuiti» alla Polonia: Varsavia e Netflix ai ferri corti
Alle autorità polacche non va proprio giù una mappa che compare nella nuova serie documentario "The Devil Next Door". Netflix: «Stiamo seguendo la questione»
FOTO
ITALIA
7 ore
Acqua alta a Venezia, allagata San Marco: «Sistema largamente insufficiente»
Danni alla basilica. L'allerta non è finita secondo il Centro Maree
TURCHIA
7 ore
Jihadista americano espulso resta "nella terra di nessuno"
È bloccato fra Grecia e Turchia, nella zona cuscinetto lunga pochi metri oltre il valico di frontiera di Pazarkule
CINA
9 ore
Spruzza soda caustica in asilo, 54 feriti
Due persone sono rimaste ferite gravemente, ma non risultano in pericolo di vita. Arrestato un 23enne
STATI UNITI
10 ore
Google: siti troppo lenti? Ecco il marchio della vergogna
La compagnia ha annunciato che il browser Chrome segnalerà la velocità dei siti visitati
FOTO
INDIA
10 ore
Torna l'incubo smog a Delhi
L'irrespirabile cappa che ricopre la città è «gravemente nociva per la salute»
REGNO UNITO
12 ore
Prima direttrice al Financial Times dopo 131 anni
Il giornale britannico, punto di riferimento della City, ha annunciato oggi la nomina di Roula Khalaf
STATI UNITI
14 ore
Temperature in picchiata: «Saranno infranti molti record»
Un fronte freddo si sta abbattendo su parte degli Stati Uniti
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile