Keystone
Abe Shinzo
GIAPPONE
22.05.19 - 09:450

Il Giappone chiede al mondo di chiamare il suo premier Abe Shinzo

A suggerirlo è il ministro degli Esteri, che vuole reinstaurare la pratica nipponica di indicare prima il cognome e poi il nome

TOKYO - Era nuova, vita nuova. Il Giappone intende approfittare dell'ingresso nell'era imperiale Reiwa per mettere un po' d'ordine nel modo in cui i media stranieri utilizzano i nomi giapponesi. E l'ordine in questione è quello di nome e cognome, in particolare del premier Shinzo Abe. Pardon: Abe Shinzo.

Il ministro degli Esteri Taro Kono (o meglio: Kono Taro) ha infatti fatto sapere che chiederà alla stampa straniera di adottare per i nomi giapponesi l'ordine impiegato dagli stessi giapponesi nel Paese del Sol Levante, ovvero cognome e nome, e non più quello occidentale, nome e cognome. Esattamente come avviene per il presidente cinese Xi Jinping e quello sudcoreano Moon Jae-in, insomma, il primo ministro nipponico dovrebbe essere Abe Shinzo e non più Shinzo Abe.

«Prevedo di chiedere ai media internazionali di seguire questa indicazione. Anche i media nazionali che hanno servizi in inglese dovrebbero considerarla», ha dichiarato martedì Kono Taro (tanto vale abituarsi) come riporta il Japan Times.  

Come segnala la Cnn, da circa un secolo e mezzo i giapponesi usano l'ordine nome-cognome quando devono indicare il loro nome in una lingua occidentale. Si trattava di un segno di internazionalizzazione promosso nell'era Meiji. Già nel 2000, tuttavia, un rapporto del Consiglio nazionale della lingua, che fa capo al Ministero dell'istruzione, auspicava l'uso dell'ordine nipponico anche in inglese.    

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
3 ore
Delta, zero restrizioni... e così i contagi oltremanica volano
Il Regno Unito registra in media 40mila nuovi casi al giorno. La situazione ospedaliera resta però sotto controllo
Cina
8 ore
La Cina vola intorno al mondo, ma nessuno lo sapeva
Il governo Biden teme un dispiegamento delle forze. Diversa la musica da Pechino: «Non stiamo attaccando nessuno»
ITALIA
11 ore
15enne uccisa da un colpo di fucile in casa, a sparare è stato il fratellino
Svolta nelle indagini nella tragica morte avvenuta ieri in un'abitazione del Bresciano
Francia
12 ore
Sessant'anni fa Parigi si svegliò nel sangue
Oggi la Francia commemora un massacro che pochi conoscono e sui cui bisogna fare ancora chiarezza
STATI UNITI
14 ore
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
STATI UNITI
15 ore
Bill Clinton ricoverato: presto verrà dimesso
L'ex-presidente era stato ospedalizzato con una certa urgenza settimana scorsa
FOTO
ITALIA
1 gior
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
STATI UNITI
1 gior
No vax, metà degli agenti di Chicago rischia lo stipendio
La disputa nata tra la linea dura promossa dalla sindaca e i sindacati contrari all'obbligo di mostrare il certificato
FOTO
Italia
1 gior
Proteste contro il fascismo, «è un attacco alla dignità di tutto il Paese»
Centro-sinistra e sindacati chiedono che venga rivista la Costituzione italiana con nuove riforme
Regno Unito
1 gior
Accoltellamento David Amess, «è terrorismo»
L'uomo arrestato figurava tra le persone ritenute a rischio radicalizzazione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile