Keystone
NUOVA ZELANDA
18.03.19 - 21:520

Strage di Christchurh, Tarrant vuole difendersi da solo

L'attentatore ha licenziato il suo avvocato d'ufficio. Forse vuole trasformare il processo in uno strumento di propaganda

WELLINGTON - Brenton Tarrant vuole difendersi da solo. O usare il tribunale come cassa di risonanza alle teorie suprematiste che hanno ispirato il suo attacco di venerdì alle due moschee di Christchurch. Intanto, dopo il massacro di 50 persone, il governo della Nuova Zelanda prepara la stretta sulle armi con un riforma che, ha annunciato la premier Jacinda Ardern, sarà pronta in 10 giorni.

L'attentatore australiano, unico imputato per la strage, ha licenziato il suo avvocato d'ufficio, Richard Peters, per potersi presentare da solo davanti ai giudici, già a partire dalla prossima udienza prevista il 5 aprile.

Peters ha detto di averlo trovato lucido e non mentalmente instabile, e anche per questo il timore è ora che Tarrant possa approfittare della visibilità del suo ruolo di 'auto-difensore' per trasformare il processo in uno strumento di propaganda, nell'amplificatore di quel manifesto di oltre 70 pagine, farcite di odio anti-islamico, con cui ha tentato di spiegare le sue azioni. Già sabato scorso, infatti, alla prima apparizione davanti ai giudici, l'uomo non ha esitato a sfidare la corte facendo, sebbene ammanettato, il gesto simbolo dei suprematisti bianchi.

«Renderemo più sicura la nostra comunità», ha assicurato la premier Ardern nel riferire che il suo governo ha dato il via libera, «in linea di principio», alla riforma della legge sulle armi. I dettagli delle nuove norme verranno esaminati nei prossimi giorni, ha spiegato. Ma l'obiettivo è quello di impedire che qualcuno possa entrare troppo facilmente in possesso delle armi, bandire quelle semiautomatiche e vietare che le armi legali possano essere modificate per renderle più letali. La polizia ha infatti riferito che Tarrant ha usato armi modificate per renderle simili a fucili d'assalto militari, cosa consentita dalle norme attuali.

Come prima risposta a un'opinione pubblica scioccata, intanto, gli organizzatori della più importante fiera di armi del Paese, in programma dal 23 marzo, hanno deciso di cancellare la manifestazione «in segno di rispetto» per le vittime e per «elevati rischi alla sicurezza».

La premier ha annunciato anche un'inchiesta sui servizi di intelligence. Tarrant non era mai stato schedato e il timore è che gli 007 fossero troppo concentrati sulla comunità musulmana per accorgersi che i rischi alla sicurezza arrivavano invece da un australiano di 28 anni.

6 mesi fa Christchurch, da oggi la restituzione dei corpi delle vittime alle famiglie
6 mesi fa «Un atto inumano e barbaro, che lascia senza parole»
6 mesi fa Strage di Christchurch, da chi ha disarmato Tarrant a chi è salvo per miracolo
6 mesi fa Un ragazzo svizzero vicino agli attacchi di Christchurch
6 mesi fa Strage di Christchurch, le immagini dell'arresto
6 mesi fa Il killer: «Mi ispiro a Breivik». I vicini: «Un giovane educato che ha girato il mondo»
6 mesi fa Strage di Christchurch: «Sapevo di non avere possibilità»
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
41 min

Shock in Francia, malati di Alzheimer usati come cavie

Sconcerto Oltralpe per la scoperta di sperimentazioni cliniche "selvagge" realizzate da medici privi di scrupoli in un'abbazia nei pressi di Poitiers

STATI UNITI
1 ora

Colt sospende la produzione di fucili AR-15 per i civili

Si concentrerà sull'adempimento solo dei contratti con l'esercito e le forze dell'ordine

STATI UNITI
5 ore

Area 51, è il giorno dell'invasione

L'evento-scherzo è stato annullato, ma qualcuno ci andrà. Su Facebook Matty Roberts aveva scritto: «Se corriamo come Naruto possiamo muoverci più velocemente delle loro pallottole»

AUSTRALIA
6 ore

È Muhannad Al Nadaf il primo ad aggiudicarsi l'iPhone 11 Pro Max

Il 21enne si è messo in coda alla 3 del mattino davanti all'Apple Store di Sydney. È il quinto anno che rincorre il traguardo

RUSSIA
7 ore

Ha la cover rosa, l'università gli monitora i social: «Sei gay»

L'ateneo statale di economia: «Controlliamo il carattere morale dei nostri studenti. Avere la ragazza non vuol dire non essere omosessuali»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile