ITALIA
17.02.19 - 18:310

Martedì potremo vedere la "Superluna" più grande dell'anno

Succederà perché il satellite sarà nel punto più vicino a noi, l'astrologo: «Appuntamento da non perdere»

ROMA - Ancora due giorni e la Superluna più spettacolare del 2019 arriverà puntuale martedì 19 febbraio, apparendo nel cielo più luminosa e brillante rispetto a una normale Luna piena.

A renderla tanto speciale è il fatto che la Luna piena si troverà esattamente nel punto della sua orbita più vicino alla Terra. «È un appuntamento da non perdere», dice l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. Gli astrofili, intanto, si preparano a fotografarla, sperando nel cielo sereno.

«Sappiamo che "Superluna" non è un termine scientifico, ma ha il pregio - osserva Masi - di trasferire in modo efficace il significato che la fase di luna piena è vicina al perigeo, ossia al punto dell'orbita lunare che corrisponde alla minima distanza dalla Terra. Questo fa apparire la luna piena più luminosa e circa il 7% più grande di una luna piena normale».

La Luna percorre intorno alla Terra un'orbita molto schiacciata, nella quale ogni mese tocca la distanza minima (perigeo) e quella massima (apogeo): la Superluna si ha ogni volta che la Luna piena coincide con l'orario del perigeo. Alle 10,07 del 19 febbraio la Luna si troverà quindi al perigeo e la sua distanza dalla Terra sarà di 356.761 chilometri. «Mai, per tutto il 2019, avremo una Luna piena più vicina di così», osserva Masi.

Quella del 19 febbraio è anche la seconda Superluna del 2019, dopo quella che ha coinciso con l'eclissi della notte fra il 20 e il 21 gennaio, con la suggestiva 'alba della Luna rossa'. promette di essere suggestivo anche il terzo appuntamento con una Superluna dall'inizio dell'anno: è per il 21 marzo, a ridosso con l'equinozio di primavera.

Anche gli astrofili si stanno preparando allo spettacolo, con serate di osservazioni e, sperando nel cielo sereno, invitano soprattutto a fotografare la Superluna. «Le maggiori dimensioni della Superluna non sono così evidenti e per apprezzare meglio la differenza rispetto a una luna piena normale interessante riprendere immagini dell'evento», è l'invito di Paolo Volpini, dell'Unione Astrofili Italiani (Uai).

«È interessante anche fare accostamenti - prosegue - con foto precedenti di superlune e minilune anche in occasioni di eclissi, per misurare la differenza nel diametro apparente della Luna. Per notare in modo tangibile la differenza - conclude - si possono mettere l'una accanto all'altra le immagini di lune piene e lune rosse spettacolari, come la miniluna rossa dell'estate 2018 e la luna superluna del gennaio 2019».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora

Bimbo di 2 anni morto, arrestati la madre e il compagno

La 22enne, incinta, aveva parlato ai soccorritori di una caduta dal lettino, ma il piccolo è stato picchiato

ITALIA
2 ore

Dà fuoco alla casa dell'ex, ma lei si era trasferita

Il 55enne era convinto vi vivesse la donna con cui aveva avuto una breve frequentazione. La 25enne che ci abita è uscita indenne dal rogo

FRANCIA
5 ore

Pacco bomba a Lione, sospetto ancora in fuga

La polizia nazionale ha diffuso sui social la foto di un uomo in bicicletta, tra i 30 e i 35 anni, il volto coperto e gli occhiali scuri

FRANCIA
18 ore

Esplosione nel centro di Lione, almeno 13 feriti

La deflagrazione è avvenuta in rue Victor Hugo dinanzi al negozio la Brioche Dorée. La procura: «Potrebbe trattarsi di un pacco bomba. È caccia all'uomo»

FOCUS
20 ore

Google - Huawei: è l'inizio di una Guerra fredda

Lo scenario di una guerra economica ha preso consistenza solo questa settimana. Siamo a un braccio di ferro tra Stati Uniti e Cina per la leadership mondiale. Tutta colpa di un telefonino

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report