Keystone
FRANCIA / ITALIA
12.02.19 - 15:500

Tav: dall'Italia un'analisi costi-benefici «straordinariamente di parte»

Lo denuncia il Comité Transalpine Lyon-Turin, secondo cui sono stati sottovalutati i vantaggi ambientali

PARIGI / ROMA- L'analisi costi-benefici sulla ferrovia ad alta velocità Torino-Lione (Tav) è «straordinariamente di parte»: è quanto afferma il Comité Transalpine Lyon-Turin, secondo cui «minimizzando i benefici ambientali colossali, si iscrive nella colonna dei costi il mancato introito che rappresenterebbe per lo Stato italiano una diminuzione importante delle tasse sul carburante e dei pedaggi autostradali».

«Per sintetizzare - conclude il comitato francese - meno ci saranno mezzi pesanti e auto sulle Alpi, più il rapporto costi-benefici sarà negativo. Un ragionamento che pesa almeno quanto il CO2», che rappresenta.

Presieduto dal Presidente e amministratore delegato di Danone, Franck Riboud, il Comitato raggruppa enti locali, società, enti finanziari, bancari, sindacali, consolari e associazioni. Il suo obiettivo è condurre «qualsiasi azione» per agevolare ed accelerare la realizzazione della Tav.

1 mese fa Tav e Diciotti, due bombe ad orologeria per Lega e 5 Stelle
Commenti
 
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report