Keystone
REGNO UNITO
16.12.18 - 12:090

«Posticipare la Brexit? Quello di Blair è un insulto al popolo»

L'ex primo ministro britannico chiedeva di ritardare l'uscita del Regno Unito dell'UE, prevista per il 29 marzo prossimo

LONDRA - È un inusuale moto di stizza, ma questa volta la premier britannica Theresa May sbotta e va all'attacco di Tony Blair, descrivendo recenti commenti dell'ex primo ministro laburista come «un insulto alla carica che ha ricoperto e verso il popolo del quale è stato al servizio», riferiscono i media britannici.


Keystone
Tony Blair

Nei giorni scorsi Blair - notoriamente contrario alla Brexit - aveva auspicato la richiesta di una proroga dell'articolo 50 per allontanare la scadenza del 29 marzo di uscita dall'Ue e consentire nel frattempo un nuovo voto referendario.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
moma 1 anno fa su tio
Parlando di UE, guardate che i gilet jaune ne sono uno dei frutti, la cui semenza sta piano piano mettendo radici anche nei prati viiicini viiicini.
Galium 1 anno fa su tio
Blair ha ragione. Nel Regno Unito si sono resi conto che uscire dall'UE porta molti più danni che vantaggi. Tutti sanno che una nuova votazione darebbe un risultato opposto
Danny50 1 anno fa su tio
@Galium Hai ingoiato la propaganda pro UE che sta distruggendo l’Europa occidentale ? L’UE deve essere smontata e distrutta come l’unione sovietica. Tutto il resto son “ball da fa büi”.
Galium 1 anno fa su tio
@Danny50 Si dà il caso che il 25 novembre due terzi degli svizzeri abbiano votato NO all'iniziativa sovranista. Questo dovrebbe spingere anche i nazionalisti più fanatici a riflettere sugli svantaggi dell'isolamento che in questo blog viene proposto di continuo
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore
«Bill Clinton era sull'isola privata di Epstein»
Lo afferma, in una docuserie che uscirà domani su Netflix, un dipendente del tycoon morto nel 2019
CANADA
4 ore
«La pandemia? È un ottimo momento per costruire un oleodotto»
Una ministra canadese non ha nascosto la propria soddisfazione per l'impossibilità di organizzare proteste.
STATI UNITI
4 ore
Troppe auto con le chiavi all'interno, e i furti s'impennano
Solo a New York questo tipo di reato è aumentato del 63%. Le forze dell'ordine ricordano di chiudere i veicoli
REGNO UNITO
5 ore
Crisi coronavirus: HSBC taglia oltre 35'000 posti di lavoro
Il piano di ristrutturazione del gruppo bancario potrebbe aumentare ancor di più il numero di licenziamenti
ITALIA
7 ore
Un guarito dal Covid-19 ogni tre avrà problemi respiratori cronici
Perché nei casi più gravi il virus può lasciare cicatrici sul polmone e danni irreversibili
ECUADOR
8 ore
Proteste e scontri violenti contro le misure del Governo
Sono migliaia le persone scese in piazza per manifestare contro le decisioni di Lenin Moreno
STATI UNITI
10 ore
LATAM Airlines: si spengono le luci in cabina
Si tratta della seconda compagnia aerea a presentare istanza di fallimento nel mese di maggio
AUSTRALIA
11 ore
Il fumo, il killer nascosto degli incendi boschivi
Il terribile impatto sulla salute causato dall'inalazione dei fumi ha toccato migliaia di persone
BANGLADESH / SVIZZERA
14 ore
«In molti in Svizzera si preoccupano per quelle operaie»
In Bangladesh, la pandemia ha evidenziato le pecche di un'industria dell'abbigliamento malata: «Dev'esserci una svolta».
MONDO
19 ore
La sanità scrive al G20
40 milioni di persone uniti in una lettera, la più grande mobilitazione della comunità sanitaria degli ultimi 5 anni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile