Keystone
FRANCIA
08.12.18 - 18:010
Aggiornamento : 19:26

Gilet gialli: «L'intimidazione è fallita»

Le Pen e Melenchon chiedono le elezioni anticipate. Sale a 55 il bilancio dei feriti

PARIGI - I due ex candidati alle presidenziali per l'estrema destra e l'estrema sinistra, Marine Le Pen e Jean-Luc Melenchon, parlano di nuovo successo della mobilitazione dei gilet gialli in Francia nonostante la «campagna intimidatoria» del governo. Entrambi chiedono elezioni anticipate.

«La mobilitazione popolare è fortissima in Francia», ha detto Melenchon, leader de La France Insoumise. «I gilet gialli sono presenti, e come, in tutto il Paese», ha fatto eco la presidente del Rassemblement National.

Per la Le Pen si tratta del fallimento della strategia di «intimidazione e demonizzazione» del presidente Emmanuel Macron e del primo ministro Edouard Philippe. Anche per Melenchon, «l'intimidazione e il panico non hanno impedito la mobilitazione».

Per uscire dalla crisi, chiedono entrambi lo scioglimento dell'Assemblea nazionale e nuove elezioni politiche senza aspettare il 2022.


Keystone

Le cifre della giornata - Circa mille persone sono state identificate in tutto il giorno in Francia in relazione alle proteste dei gilet gialli, 720 sono state poste in stato di fermo (551 nella sola capitale), secondo fonti della Prefettura citate dai media francesi. I manifestanti sono stati 76.000 in tutto il Paese, secondo la prefettura.

Sale invece a 55 il bilancio dei feriti a Parigi, secondo quanto annunciato dalla Prefettura. Tre di questi sono poliziotti.

Trump soffia sul fuoco - Donald Trump continua a soffiare sul fuoco della rivolta dei gilet gialli, aumentando così le difficoltà di Emmanuel Macron: «Giorni e notti molto tristi a Parigi. Forse è il momento di mettere fine al ridicolo e costoso accordo di Parigi sul clima e restituire i soldi alle gente sotto forma di tasse più basse? Gli Usa si sono mossi in anticipo su questo e sono l'unico Paese rilevante dove le emissioni si sono abbassate lo scorso anno», ha twittato.

Commenti
 
Danny50 9 mesi fa su tio
Evvai bimbominkia avanti così che distruggi la Francia poi la piovra . W Le Pen !!
limortaccituoi 9 mesi fa su tio
@Danny50 Ah i devastastatori questa volta non sono zekke ro$$e che manifestano perché non hanno niente da fare? Mi ricorda tanto la morale a doppia velocità dei buonisti di $inistra la tua...
LAMIA 9 mesi fa su tio
Macaron hai rovinato casa tua e spero distruggi l Europa.
patrick28 9 mesi fa su tio
Forza Macron ! Resistere
ugobos 9 mesi fa su tio
ciao ciao rivoluzione energetica ecco cosa succede a imporre certe cretinate. i verdi devono prendere atto che con il loro modi di fare non vanno da nessuna parte. se vanno sotto il 2% sarebbe bello
TOP NEWS Dal Mondo
SVIZZERA
49 min

La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook

Libra è in esame in questi giorni a Basilea per ottenere il nullaosta a procedere: «Rischi gravi, quindi l'asticella sarà alta»

FRANCIA
2 ore

L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi

Seguono l'avvenire del sistema sociale e il potere d'acquista. Lo rivela un'inchiesta Ipsos-Sopra-Steria

STATI UNITI
3 ore

L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto

Le ha diffuse l'amministrazione statunitense. La sofisticatezza dell'offensiva supererebbero le capacità degli Houthi

ROMA
6 ore

Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve

Le accuse nei confronti degli ultras sono estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. Sono in corso anche decine di perquisizioni in diverse città italiane.

FRANCIA / SIRIA
6 ore

Le famiglie dei jihadisti francesi accusano Parigi di omissione di soccorso

Alcune mogli dei miliziani islamisti trattenute in campi curdi in Siria con i loro figli invocano il rimpatrio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile