Deposit
FRANCIA
26.11.18 - 18:570

Gilet gialli: Dior denuncia il furto di 500mila euro di gioielli

La polizia sta cercando di capire se a rubare i preziosi siano stati dei manifestanti o ladri infiltrati

PARIGI - La celebre boutique di Dior in zona Champs-Élysées ha denunciato rapine e saccheggi subiti sabato scorso durante la manifestazione dei gilet gialli. I danni sono dell'ordine di un milione e mezzo di euro, 500.000 per il furto di gioielli, oltre un milione per i danni.

La polizia sta cercando di capire, attraverso le immagini girate dalle telecamere di sorveglianza, se a rubare i preziosi siano stati dei manifestanti o ladri infiltrati nella manifestazione per fare bottino pieno.

Mentre si attendono le cifre dei danni subiti dal grande magazzino Louis Vuitton, poco distante, Dior ha denunciato il furto di mezzo milione di gioielli, danni ingenti e vandalismo generalizzato contro le vetrine e le teche all'interno del negozio. Secondo quanto si apprende, due persone sarebbero state poste in stato di fermo per furto e danneggiamenti.

7 mesi fa Macron: «Con i gilet gialli fermezza ma anche coinvolgimento»
7 mesi fa Due ticinesi sugli Champs-Élysées: «Ci siamo trovati in mezzo ai lacrimogeni»
Commenti
 
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora

I nuovi abbonati sono "pochi" e Netflix affonda a Wall Street

Alla fine di giugno conta 151,6 milioni di abbonati nel mondo, meno dei 153,9 milioni che aveva previsto e meno dei 156,5 milioni attesi dal mercato. Ma i ricavi sono in crescita del 26%

STATI UNITI
2 ore

Bimba di 6 anni uccisa da una pallina da golf lanciata dal padre

Stava seduta su un golf cart parcheggiato su un vialetto. La piccola «amava» accompagnare il papà sul campo da gioco

FRANCIA
12 ore

Pressing sui colossi di internet, dalla web tax alla moneta di Facebook

«Dobbiamo assicurare che le piattaforme online non eliminino i benefici che il commercio elettronico offre ai consumatori attraverso comportamenti anti-competitivi»

FRANCIA
14 ore

Notre Dame, tre mesi dopo fra leggi e polemiche. Tutte le foto

Ad oggi l’obiettivo è ancora la pulizia e la messa in sicurezza, non è ancora stato scongiurato il rischio di collasso

CINA
14 ore

Al via il pagamento a riconoscimento facciale Alipay

È stato installato presso le Librerie Xinhua, il più grande rivenditore di libri del Paese asiatico

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report