ITALIA / REGNO UNITO
02.11.18 - 10:350
Aggiornamento : 12:01

Un anno e mezzo e una rara malattia genetica: si cerca ancora un donatore

Da Bologna era arrivata una possibile notizia positiva legata a una sacca di sangue del cordone ombelicale. Ma il padre del piccolo precisa: «Basso il livello di compatibilità»

BOLOGNA - Si è mobilitata tutta Italia per la storia del piccolo Alex Maria, il bambino di un anno e mezzo affetto da una rara malattia genetica che vive con i genitori italiani a Londra.

Nell'ultima settimana oltre 10mila persone si sono iscritte al Registro italiano donatori di midollo osseo, sottoponendosi al test del Dna sul sangue o sulla saliva e venendo così inseriti nell’elenco dei possibili donatori in caso di compatibilità con un paziente.

Da Bologna era nel frattempo arrivata una buona notizia: era stata riscontrata compatibilità con una sacca di sangue del cordone ombelicale.

Ma il padre del bambino, nella giornata di ieri, ha smorzato l’entusiasmo: «Ci tenevamo purtroppo a informarvi che abbiamo parlato con i medici inglesi che seguono Alessandro Maria e che ci hanno confermato un basso livello di compatibilità del cordone».

La ricerca, quindi, prosegue.

La richiesta di aiuto è arrivata dalla famiglia del piccolo tramite una pagina Facebook. Alex Maria è affetto da linfoistiocitosi emofagocitica, una rara malattia che colpisce un bambino su 50mila. L'unica speranza è il trapianto di cellule staminali del sangue. Le cellule staminali possono arrivare dal midollo osseo di un donatore o dal cordone ombelicale depositato in una banca pubblica subito dopo il parto. 

TOP NEWS Dal Mondo
AUSTRIA
34 sec
In Austria il primo trapianto di un polmone per salvare una malata di Covid-19
La donna non aveva patologie pregresse ma il suo stato di salute era precipitato portandola a un passo dalla morte
STATI UNITI
2 ore
Coronavirus, ecco come l'aeroporto di Anchorage è diventato il più trafficato al mondo
L'emergenza ha fatto aumentare i voli in Alaska, mentre il resto del mondo piange le conseguenze
GERMANIA
4 ore
Potrebbe esserci l'accordo per salvare Lufthansa
Il governo ha detto sì all'operazione, l'accordo dovrà essere approvato però anche dalla Commissione europea
GERMANIA
4 ore
Volkswagen dovrà risarcire i proprietari delle sue auto diesel
Lo ha decretato la Corte federale tedesca, l'ammontare dipenderà dal chilometraggio della vettura
STATI UNITI
5 ore
È l'ora del «sorprendente» ritorno delle cicale periodiche
«Ci potrebbe essere un reale problema di rumore». Questi straordinari insetti riemergeranno solo tra altri 17 anni.
VIDEO
NUOVA ZELANDA
7 ore
La terra trema durante la diretta, la premier non si scompone
Un sisma di magnitudo 5.8 ha interrotto la trasmissione, Ardern è rimasta calmissima e ha rassicurato tutti
MONDO
10 ore
Passaporto, carta d'imbarco, e... patentino d'immunità
L'esperto di salute pubblica Prof. Emiliano Albanese ci spiega le problematiche di un simile certificato
STATI UNITI
10 ore
I poliziotti sono disarmati, a salvarli è un privato cittadino col fucile
Gli agenti di una remota località dell'Alaska poco hanno potuto fare contro un assalitore armato.
ITALIA
19 ore
Il video del Veneto contro gli assembramenti dell'aperitivo
«Basta poco, una svista e tutto tornerà a fermarsi» ammonisce la campagna istituzionale
STATI UNITI
22 ore
Trump ha finito di prendere l'idrossiclorochina
La terapia ha ricevuto «recensioni entusiastiche» ha dichiarato nel corso di un'intervista
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile